Migliori schede video Giugno 2021 | Classifica, recensioni,prezzi in offerta | Quale comprare?

Tra le potenti GPU Turing e Ampere di Nvidia e i progetti di AMD che utilizzano un processo a 7 nm, il mercato delle schede grafiche di Giugno 2021 potrebbe essere il più competitivo da un po’ di tempo. Questa concorrenza significa un buon valore per voi come consumatore, specialmente considerando che c’è una scheda grafica che si adatta a quasi tutte le esigenze. Quindi, se stai cercando di equipaggiare il tuo PC da gioco con una delle sue parti più cruciali, sei arrivato nel posto giusto.

È possibile trovare schede grafiche per poco più di 200 euro che faranno un ottimo lavoro di gioco a 1080p, a  1440p ad alto frame rate o anche un 4K perfettamente giocabile. Grazie alle molte varianti di GPU che ci sono, come le Super GPU di Nvidia o i modelli XT di AMD, puoi trovare una scheda grafica che abbia  veramente le prestazioni che ti servono per sfruttare al meglio il tuo monitor da gioco.

Leggi anche : migliori monitor gaming 100 e 200 euro

Guida su : migliori monitor pc 100 e 200 euro

Ti guideremo attraverso le migliori opzioni, in modo da poter scegliere esattamente ciò di cui hai bisogno per rendere il tuo computer super. Queste sono le migliori schede grafiche:

Migliori schede video Giugno 2021

Nvidia RTX 3070
EVGA RTX 3060 XC Nero
Nvidia GeForce RTX 3080 Founders Edition
AMD Radeon RX 6800
Nvidia RTX 3060 Ti Founders Edition
Asus TUF Gaming RTX 3070
AMD Radeon RX 6800 XT
MSI RTX 3080 Gaming X Trio
MSI RX 5500 XT Mech 8G OC
Nvidia RTX 3090
PNY GeForce GTX 1650 Super

 

1. Nvidia RTX 3070

CUDA Cores/Stream Processors 5,888 ● Base Clock: 1,500MHz ● Boost Clock: 1,730MHz ● Memoria video: 8GB GDDR6 ● Velocità di memoria: 14Gbps Memory Bus: 256-bit ● Connettori di alimentazione: 1 x 8-pin (adattatore 12-pin) ● Uscite: 1 x HDMI 2.1, 3 x DisplayPort 1.4 ● Dimensioni: 9.5″ x 4.4″ x 2-slot
Per un incredibile connubio di prestazioni e prezzo, non puoi fare meglio della nuova Nvidia RTX 3070. Questa scheda costa solo 500 euro, ma è in grado di offrire livelli di prestazioni superiori anche alla Nvidia RTX 2080 Ti, che era stata venduta spesso per più di tre volte il prezzo della RTX 3070.

Questa nuova scheda grafica offre 5.888 core CUDA che possono funzionare con un boost clock di 1.730 MHz. Include anche 8GB di GDDR6, quindi avrete un sacco di memoria per le texture di gioco e il frame buffer. Questa scheda può fare un po’ di 4K se questo è il vostro obiettivo, ma è più adatta per massimizzare il 1440p. Non stiamo parlando di 1440p/60Hz, ma piuttosto di giochi ad alta velocità e ad alta risoluzione.

 

 

2. EVGA RTX 3060 XC Nero

CUDA Cores/Stream Processors 3,584 ● Base Clock: 1,320MHz ● Boost Clock: 1,777MHz ● Memoria video: 12GB GDDR6 ● Velocità di memoria: 15Gbps Memory Bus: 192-bit ● Connettori di alimentazione: 1 x 8-pin ● Uscite: 1 x HDMI 2.1, 3 x DisplayPort 1.4 ● Dimensioni: 7.94″ x 4.33″ x 2-slot
Se sei abbastanza fortunato da trovarla al suo prezzo al dettaglio, la EVGA RTX 3060 XC Blackdovrebbe costarti meno di 400 euro. Questa scheda grafica salta ben oltre le prestazioni della GTX 1660 e RTX 2060 che sostituisce, avvicinandosi alla precedente generazione RTX 2070. Con la EVGA RTX 3060 XC Black stai ottenendo 3.585 CUDA Cores per alcune prestazioni veloci nei giochi che utilizzano la rasterizzazione tradizionale, ma avrai anche un aggiornamento se stai usando ray-tracing o DLSS come questa scheda dispone dei più recenti core RT e Tensor.

EVGA porta le cose su una tacca rispetto a una RTX 3060 stock per l’edizione XC Black, in quanto ha un boost clock di 1.777MHz. E, con il modello di EVGA, non hai a che fare con quello scomodo connettore a 12 pin che Nvidia ha messo su tutte le sue recenti schede Founders Edition. Questa scheda è dotata di due grandi ventole per un raffreddamento efficace, e include anche un backplate in metallo per una Giugnore durata.

 

 

3. Nvidia GeForce RTX 3080 Founders Edition

CUDA Cores/Stream Processors 8.704 ● Base Clock: 1.440MHz ● Boost Clock: 1.710MHz ● Memoria video: 10GB GDDR6X ● Velocità di memoria: 19Gbps ● Memory Bus: 320-bit ● Connettori di alimentazione: 1 x 12-pin ● Uscite: 3 x DisplayPort 1.4a, 1 x HDMI 2.1 ● Dimensioni: 11.2″ x 4.4″ x dual-slot
C’è un nuovo re quando si tratta di gioco ad alte prestazioni, ed è la Nvidia GeForce RTX 3080 Founders Edition . A 700 euro circa, la Nvidia GeForce RTX 3080 Founders Edition salta la soglia delle prestazioni del precedente campione in carica, la RTX 2080 La RTX 3080 raggiunge questo risultato grazie a una nuova architettura che ha permesso a Nvidia di impacchettare 8.704 core CUDA (il doppio della RTX 2080 Ti) sul chip e farli funzionare fino a 1.710 MHz.

Anche se la RTX 3080 ha meno VRAM della 2080 Ti, ora è una memoria GDDR6X più veloce. C’è abbastanza potenza sotto il sudario per permettere alla RTX 3080 di raggiungere il gaming 4K a 60fps con ray-tracing abilitato. C’è qualcosa da dire anche sul nuovo rivestimento di raffreddamento, in quanto riesce a mantenere la RTX 3080 più fresca della RTX 2080 Super e 2080 Ti nei nostri test. Quindi, se state cercando l’opzione migliore per il gioco 4K, è questa, e l’inclusione di HDMI 2.1 significa che avrete anche la possibilità di accoppiarla con alcune TV da gioco 4K/120Hz.

4. AMD Radeon RX 6800

Processori di flusso: 3.840 ● Base Clock: 1.815MHz ● Boost Clock: 2.105MHz ● Memoria video: 16GB GDDR6 ● Velocità di memoria: 16Gbps ● Memory Bus: 256-bit ● Connettori di alimentazione: 2 x 8-pin ● Uscite: 2 x DisplayPort 1.4, 1 x HDMI 2.1, 1 x USB-C ● Dimensione: 10.5″ x 2-slot
Le ultime schede grafiche di AMD sono centrali di prestazioni, e la Radeon RX 6800 mostra le sue cose particolarmente bene quando si tratta di gioco a 1440p. Questa nuova scheda si comporta eccezionalmente bene nella rasterizzazione, che gioca un ruolo importante nella grafica dei giochi, e può sforzare alcuni frame rate seriamente veloci a 1440p. Grazie alla sua elevata capacità di VRAM, non sarà probabile incorrere in alcuna carenza quando si tratta di frame buffer a 1440p anche quando si tirano dentro texture ad alta risoluzione.

Il fatto che è possibile ottenere prestazioni eccellenti accoppiato con la qualità visiva di 1440p rende la Radeon RX 6800 una scelta forte per chi vuole godersi il vantaggio competitivo alto frame rate senza dover scendere a un monitor 1080p o abbassare le impostazioni grafiche in-game. E, poiché questa scheda utilizza solo 250 watt di potenza, sarà un aggiornamento più facile rispetto alle altre nuove offerte di Nvidia e AMD, che possono tirare più di 300 watt.

 

5. Nvidia RTX 3060 Ti Founders Edition

CUDA Cores/Stream Processors 4,864 ● Base Clock: 1,410MHz ● Boost Clock: 1,670MHz ● Memoria video: 8GB GDDR6 ● Velocità di memoria: 14Gbps Memory Bus: 256-bit ● Connettori di alimentazione: 1 x 8-pin (adattatore 12-pin) ● Uscite: 1 x HDMI 2.1, 3 x DisplayPort 1.4 ● Dimensione: 9.5″ x 4.4″ x 2-slot
4K e 1440p possono essere eccitanti, ma possono anche essere un ingresso nel mondo stressante di cercare costantemente di ottimizzare il tuo impianto di gioco per funzionare ad alta qualità o ad alto frame rate. Giocare a 1080p fornisce ancora una visualizzazione chiara e rende molto più facile far girare tutto al massimo senza preoccuparsi troppo del basso frame rate. E la nuova Nvidia RTX 3060 Ti Founders Edition  è orientata verso prestazioni epiche a 1080p.

Questa scheda grafica si presenta con gli stili brillanti dei suoi fratelli RTX 30-Series, ma riduce le prestazioni per una corrispondente riduzione del prezzo. Stiamo parlando di soli 400 euro. Questo vi farà ottenere una scheda che ha più di abbastanza VRAM per gestire risorse di gioco di alta qualità e abbastanza muscoli per sputare fuori frame rate elevati a 1080p. E, a differenza della GTX 1660 Ti, la RTX 3060 Ti è costruita con hardware dedicato al ray tracing e al Deep Learning Super Sampling. In molti casi, la RTX 3060 Ti può anche superare la RTX 2080 Super.

 

6. Asus TUF Gaming RTX 3070

CUDA Cores/Stream Processors 5,888 ● Base Clock: 1,500MHz ● Boost Clock: 1,730MHz ● Memoria video: 8GB GDDR6 ● Velocità di memoria: 14Gbps ● Memory Bus: 256-bit ● Connettori di alimentazione: 2 x 8-pin ● Uscite: 2 x HDMI 2.1, 3 x DisplayPort 1.4 ● Dimensioni: 11.81″ x 5″ x 2.7-slot
Uno dei modi migliori per godersi l’eccellente nuova scheda grafica RTX 3070 di Nvidia è attraverso le opzioni disponibili dai partner della scheda Nvidia. La TUF Gaming RTX 3070 di Asus è un’opzione eccellente. Otterrete ancora gli stessi 5.888 core CUDA e il boost clock, ma otterrete un design diverso che ha alcuni vantaggi propri.

Ci sono un paio di differenze principali tra questa scheda e il modello di riferimento di Nvidia. Per prima cosa, otterrete più porte HDMI 2.1, permettendovi di sfruttare il segnale 4K/120Hz supportato su più display che non hanno DisplayPort. Troverete anche due connettori di alimentazione a 8 pin invece del nuovo connettore a 12 pin che Nvidia ha implementato. E poi c’è il design a tre ventole, che non dovrebbe avere problemi a mantenere questa scheda fresca e silenziosa, proprio come la versione RTX 3080 di questa scheda ha fatto nella nostra recensione.

 

 

7. AMD Radeon RX 6800 XT

Processori di flusso: 4.608 ● Base Clock: 2.015MHz ● Boost Clock: 2.250MHz ● Memoria video: 16GB GDDR6 ● Velocità di memoria: 16Gbps ● Memory Bus: 256-bit ● Connettori di alimentazione: 2 x 8-pin ● Uscite: 2 x DisplayPort 1.4, 1 x HDMI 2.1, 1 x USB-C ● Dimensioni: 10.5″ x 2.5-slot
A 600 euro circa, la Radeon RX 6800 XT di AMD si ritaglia uno spazio nel mercato delle schede grafiche di recente uscita. È più conveniente della RTX 3080 di Nvidia, ed è solo un po’ più costosa della RX 6800 non XT mentre aumenta il numero di unità di calcolo e le velocità di clock. Questo la rende una scelta particolarmente potente per chiunque stia ottimizzando per il valore.

La RX 6800 XT può reggere il confronto con la RTX 3080 in molti casi, con prestazioni eccezionali a 1440p e discrete prestazioni in 4K. Potrebbe non avere molto da offrire quando si tratta di ray tracing, ma non è ancora una caratteristica ampiamente implementata nei giochi, e la RX 6800 XT può ancora riguadagnare terreno quando AMD lancia la sua funzione FidelityFX Super Resolution. Quindi, se non siete eccessivamente preoccupati per le prestazioni incerte nel ray-tracing, la Radeon RX 6800 XT offre un’alternativa convincente alla RTX 3080 di Nvidia pur costando meno e assorbendo meno energia dal vostro muro.

8. MSI RTX 3080 Gaming X Trio

 

CUDA Cores: 8704 ● Base Clock: 1.440MHz ● Boost Clock: 1.815MHz ● Memoria video: 10GB GDDR6X ● Velocità di memoria: 19Gbps ● Memory Bus: 320-bit ● Connettori di alimentazione: 3 x 8-pin ● Uscite: 3 x DisplayPort 1.4, 1 x HDMI 2.1 ● Dimensioni: 12.72″ x 5.51″ x 2.2″
Se state guardando la RTX 3080, state sicuramente cercando la velocità. La MSI RTX 3080 Gaming X Trio  prende la già eccellente scheda GPU e la rende ancora più veloce. Nei nostri test, è stato uno dei modelli RTX 3080 più veloci. Queste velocità vengono anche fuori dalla scatola, quindi con un po’ di tweaking, si potrebbe potenzialmente vedere ancora di più.

La MSI RTX 3080 Gaming X Trio è abbastanza robusta, dato che è impilata su un dispositivo di raffreddamento a tre ventole per mantenere le temperature sotto controllo, e richiederà di avere tre connettori a 8 pin. Questa potenza extra può essere utile se stai cercando di overcloccare questa scheda per ottenere ancora più prestazioni. MSI completa il tutto con un po’ di illuminazione RGB. Tutto ciò che è in offerta qui compensa l’aumento di prezzo di 50 euro rispetto alla RTX 3080 di riferimento di Nvidia.

 

9. Nvidia RTX 3090 Founds edition

CUDA Cores/Stream Processors 10.496 ● Base Clock: 1.400MHz ● Boost Clock: 1.700MHz ● Memoria video: 24GB GDDR6 ● Velocità di memoria: 19.5Gbps ● Memory Bus: 384-bit ● Connettori di alimentazione: 1 x 12pin (si converte da 2 x 8-pin) ● Uscite: 3 x DisplayPort 1.4a, 1 x HDMI 2.1 ● Dimensioni: 12.3″ x 5.4″ x 3-slot
Se hai bisogno di una macchina che non suda nemmeno nelle situazioni più impegnative, allora vorrai la Nvidia GeForce RTX 3090 Founds Edition . Nvidia ha deciso di fare questo il cane di punta nella sua nuova pila di schede grafiche, rinunciando a una scheda Titan o 3080 Ti. La RTX 3090 più che raddoppia i core CUDA che si trovano sulla precedente Titan RTX che teneva questa classifica nella nostra guida, ed esegue tutti quei core a un clock di base ancora più alto.

Avrete bisogno di un alimentatore robusto per far funzionare la RTX 3090 nel vostro sistema, ma avrete indietro quell’energia sotto forma di prestazioni serie. La RTX 3090 può raggiungere un gioco 4K fluido. A seconda del tipo di gioco che gli si lancia e se ha qualche miglioramento come DLSS, può anche rendere giocabile l’8K. Nei nostri test, abbiamo visto giochi come Rocket League e Rainbow Six Siege funzionare a ben oltre 60fps in 8K senza DLSS, e anche Control e Death Stranding erano nel campo di 60fps a 8K con DLSS in modalità Ultra Performance. E, quando non stai giocando, questa scheda grafica può far vergognare le precedenti schede Nvidia nei compiti di rendering e modellazione 3D.

 

10. PNY GeForce GTX 1650 Super

 

CUDA Cores/Stream Processors 1280 ● Base Clock: 1,530MHz ● Boost Clock: 1,725MHz ● Memoria Video: 4GB GDDR6 ● Velocità della memoria: 12Gbps ● Bus di memoria: 128-bit ● Connettori di alimentazione: 1 x 6-pin ● Uscite: 1 x DisplayPort 1.4, 1 x HDMI 2.0b, 1 x DVI-D ● Dimensioni: 6,61″ x 4,96″ x 1,57″
La GTX 1650 Super non è certo una GTX 1650 leggermente potenziata, ma più simile a una GTX 1660 di livello inferiore, soprattutto perché implementa la stessa GPU TU116. Questo processore grafico offre sostanzialmente più core CUDA, velocità di clock più elevate e una memoria migliore rispetto alla GTX 1650 standard. Questi aggiornamenti si traducono in un’eccellente esperienza di gioco a 1080p.

Se siete sul mercato per una GTX 1650, l’aggiornamento al modello Super vale sicuramente la pena. Le dimensioni estremamente compatte della scheda grafica PNY GTX 1650 Super la rendono anche ideale per la costruzione di piccoli PC, in modo da poter costruire un PC home theater che non spiccherà nel vostro salotto accanto alla TV, ma sarà pronto per il gioco o i media.

Nvidia ha annunciato la RTX 3060 al CES, e ora abbiamo una data di uscita confermata per il 25 Giugno. La nuova scheda non avrà una Founders Edition, ma i partner di Nvidia per le schede aggiuntive dovrebbero avere un sacco di design tra cui scegliere, e partiranno da 329 dollari.

La nuova scheda può essere conveniente, ma dovrebbe rivelarsi un bel salto di prestazioni per qualsiasi giocatore proveniente da una precedente scheda di fascia media. Vantano 3.584 core CUDA che possono navigare fino a 1,78GHz. Questi core CUDA dovrebbero essere in grado di colpire fino a 13 TFLOPS per le prestazioni shader mentre i core RT e Tensor possono fornire 25 RT TFLOPS e 101 Tensor FLOPS, rispettivamente. La scheda sarà anche dotata di 12GB di GDDR6 VRAM, leggermente aumentato rispetto a quello che si trova sulla RTX 3060 Ti e RTX 3070 probabilmente per compensare un bus di memoria inferiore a 192 bit.

I rivenditori saranno in grado di iniziare a vendere la scheda alle 9 AM PT/12 PM ET il 25, quindi vorrete essere pronti e in attesa se avete intenzione di accaparrarvi una scheda. Con l’incredibile indisponibilità delle schede grafiche, anche i modelli precedenti sono stati difficili da trovare in magazzino. Quindi queste non dureranno a lungo.
Cosa cercare in una scheda grafica

Di seguito ti spieghiamo come scegliere la GPU per il display che hai, perché ci sono così tante varianti delle stesse schede grafiche Nvidia e AMD, e alcuni fattori che dovresti considerare quando acquisti una GPU. Soprattutto, dovresti comprare la scheda grafica che ti serve per il display che stai usando.

Se stai giocando su un monitor Full HD, sarebbe un enorme spreco comprare una scheda grafica progettata per giocare a 2160p o 1440p. Allo stesso modo, vorrete una scheda grafica potente per guidare i giochi che giocano su un monitor da gioco 4K premium o una TV 4K.

Abbiamo stabilito quali sono le migliori schede grafiche per giocare a risoluzioni di 1080p, 1440p e 2160p qui sopra, ma qui ci sono alcune regole più generali. Per un’esperienza Full HD da decente ad alta frequenza di fotogrammi, dovreste guardare le GPU che vanno dalla GTX 1650 alla GTX 1660 Ti di Nvidia. Se state guardando la famiglia di schede grafiche AMD, vorrete una Radeon RX 5500 o superiore.

Il salto alle risoluzioni QHD richiederà una scheda grafica più capace, idealmente una Nvidia GTX 1660 Ti o una AMD Radeon RX 5600 o superiore. Il gioco a 4K usando una singola scheda è ancora una proposta difficile, ma grazie ai recenti sviluppi è effettivamente avvicinabile con le ultime schede grafiche come la Nvidia RTX 2080 Super e AMD Radeon VII.

Un’altra variabile
Un’altra cosa da tenere a mente quando si sceglie la scheda grafica giusta per il monitor da gioco (o viceversa) è quale tipo di tecnologia a frequenza di aggiornamento variabile si può sfruttare al meglio. Per chi non lo sapesse, la tecnologia VRR (variable refresh rate) sostanzialmente sincronizza il numero di fotogrammi che escono dalla vostra GPU con il frame rate del vostro display.

In questo modo la GPU non lavora troppo per niente e aiuta anche a eliminare lo screen tearing sul vostro monitor. Senza questa tecnologia VRR, la vostra GPU potrebbe finire per intasare il frame bugger con due o più fotogrammi, che il vostro display potrebbe poi cercare di visualizzare due diversi scatti di gioco allo stesso tempo. Se hai una TV e un monitor da gioco che supporta FreeSync, dovresti prendere una scheda grafica AMD.

In alternativa, se vi capita di giocare principalmente con un monitor da gioco G-Sync o uno degli ultimi televisori LG CX OLED, allora vorrete una GPU Nvidia. Fortunatamente per voi, la linea che separa G-Sync e Freesync sta rapidamente scomparendo poiché sempre più display che offrono il secondo stanno aggiungendo il supporto per il primo.

I monitor da gioco compatibili con G-Sync sono di gran moda ora perché offrono un’esperienza di gioco senza strappi e fluida quando si collegano a una scheda grafica AMD o Nvidia.

Varianti della scheda grafica
Ok, hai deciso quale scheda grafica vuoi, bene! Tuttavia, anche con questa decisione monumentale fuori dai piedi, il mondo delle GPU non ha ancora finito di essere confuso e scoraggiante. Anche se ci sono solo due aziende – Nvidia e AMD – che effettivamente producono GPU, ci sono decine di diverse varianti della stessa scheda grafica

Per esempio, quando la scheda grafica più recente è stata lanciata, la Nvidia GTX 1650, c’era una moltitudine di versioni diverse da Asus, Gigabyte, MSI, EVGA e la lista continua. In questo caso, mentre Nvidia può aver introdotto solo un nuovo modello di GPU, i venditori o i partner delle schede introdurranno le proprie versioni con diverse impostazioni di overclock, sistemi di raffreddamento e altri fattori di differenziazione che spiegheremo di seguito.

Lunghezza: Uno dei fattori numero uno che dovreste considerare prima di sborsare soldi per quella nuova scintillante scheda grafica è se ci starà effettivamente bene. Se stai costruendo il tuo PC in un case Mini ITX, dovresti guardare le schede grafiche più piccole o mini che ci staranno effettivamente dentro.

Overclock: La Giugnor parte delle schede di terze parti – e anche le schede Founders Edition di Nvidia – sono spesso fornite con overclock di fabbrica, e questo significa che la scheda grafica è stata messa a punto per funzionare al di sopra della sua velocità di clock massima nominale. Come ci si potrebbe aspettare, più alto è il numero, più veloce sarà la performance.

A questo punto, non troverete molte, comprese le schede entry-level, senza una certa quantità di ‘overclock di fabbrica’. Tuttavia, anche senza un overclock di fabbrica, è abbastanza facile farlo da soli usando software come EVGA Precision X o MSI Afterburner.

Soluzioni di raffreddamento: Nella tua ricerca della migliore scheda grafica, potresti aver notato che alcuni modelli sono dotati di una, due o fino a tre ventole. Come ci si potrebbe aspettare, più ventole equivalgono a un migliore raffreddamento, ma ci sono anche due modi distinti di mantenere la scheda grafica fredda. Le GPU dotate di una singola ventola spesso usano un sistema di raffreddamento a ventola, il che significa che la scheda aspira l’aria e la soffia fuori dalla parte posteriore come un soffiatore di foglie.

Le configurazioni a doppia e tripla ventola sono spesso usate in combinazione con i ‘sistemi di raffreddamento ad aria aperta’, che sono progettati per muovere l’aria fredda attraverso i dissipatori aperti e scaricare il calore in ogni direzione.

I raffreddatori a soffiante sono in genere più utili per i PC costruiti in piccoli case Mini ITX perché aiutano a scaricare il calore fuori da un telaio compatto con un flusso d’aria limitato. Se il sistema che stai costruendo è in un case Micro ATX o in un telaio Mid tower più grande, ti troverai meglio con una scheda grafica raffreddata ad aria aperta, poiché ci sono più punti di montaggio per più ventole del case per fare il grosso del raffreddamento mentre le due (o tre) ventole della GPU soffiano via il calore dalla scheda stessa.

RTX vs GTX: Con Turing, Nvidia non ha solo introdotto schede grafiche migliori e più veloci, ma ha anche debuttato le GPU RTX con hardware progettato per supportare il ray tracing in tempo reale, e il supersampling e l’anti-aliasing potenziato dall’AI (noto come Deep Learning Super Sampling). Finora, le schede premium Nvidia RTX serie 20 – tra cui RTX 2080 Ti, RTX 2080 Super, RTX 2080, RTX 2070 Super, RTX 2070, RTX 2060 Super, RTX 2060, e tutte le loro controparti mobili – sono le uniche GPU a presentare questi componenti dedicati.

Per fortuna, Nvidia ha decretato all’inizio di Giugno 2019 che non hai bisogno di una scheda RTX con core RT dedicati per elaborare il ray tracing in tempo reale. Quindi qualsiasi scheda GTX serie 16 e (la Giugnor parte) delle vecchie schede serie 10 possono eseguire giochi con ray tracing attivato. DLSS è ancora un’esclusiva RTX poiché richiede i core Tensor per funzionare, ma è una caratteristica di nicchia per l’attenuazione delle prestazioni rispetto ai riflessi sorprendentemente realistici e agli effetti di ombre complesse che il ray tracing produce.

 

Ultimo aggiornamento 2021-06-15 at 07:18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API