Il grande equivoco : cos’è il 5G della rete mobile cellulare e quello del Wi Fi 5G (Hz)

Quando si pensa al 5G purtroppo si fa una grande confusione.

5G riferito alla rete cellulare è DIVERSO rispetto al 5Ghz del Wi-fi che utilizziamo con il nostro router di casa.
Quando cerchi un tablet 5G (senza sim) si intende “con la banda da 5Ghz wi-fi e NON con la connessione cellulare 5G”.
Per i telefonini abbiamo invece cellulari 5G che supportano anche la banda 5Ghz wi-fi.

5G e 5 GHz Wi-Fi sono entrambi utilizzati per la connettività wireless, ma non hanno altro in comune. Chiunque si riferisca al “Wi-Fi 5G” in realtà intende il Wi-Fi a 5 GHz, che è diverso dallo standard cellulare 5G.

 

Se stai parlando di Wi-Fi, “5G(Hz)” si riferisce a una banda di frequenza: cinque gigahertz. Se stai parlando di cellulare, la “G” sta per “generazione” quindi la quinta generazione. Sono termini completamente diversi.

La confusione nasce quando un telefono è 5G e supporta il 5Ghz, è un telefonino 5G certo e si può collegare anche via wifi (senza connessione mobile dati) al router di casa.
Quando cerchi un gadget tecnologico da comprare devi prima capire questa differenza, altrimenti pensi di comprare qualcosa che pensi possa viaggiare con la rete mobile 5G mentre invece solo via wifi con la banda da 5Ghz.

 

Il 5G è il nuovo standard cellulare

5G del cellulare : uno standard cellulare ed è il successore del 4G LTE e del 3G. 5G sta per “quinta generazione”, perché è la quinta generazione di questo standard cellulare.

Il 5G è progettato per essere molto più veloce e avere una latenza inferiore al 4G LTE.

Mentre il 5G è un nuovo standard del futuro, non ha nulla a che fare con il Wi-Fi. Il 5G è usato per le connessioni cellulari.

 

Il 5Ghz è la banda che utilizziamo con il wifi

5GHz è una delle due bande per il Wi-Fi, insieme alla 2.4Ghz.

Il Wi-Fi ha due bande di frequenza che puoi usare: 2,4 GHz e 5 GHz. 5 GHz è quella più recente. È entrata in uso con lo standard Wi-Fi 802.11n, che è stato inizialmente pubblicato nel 2009. Fa ancora parte dei moderni standard Wi-Fi come 802.11ac e Wi-Fi 6.

Il Wi-Fi a 5 GHz è ottimo. Offre più canali non sovrapposti, il che lo rende molto meno congestionato. È eccellente in luoghi con molta congestione Wi-Fi, come i condomini dove ogni appartamento ha il suo router e la sua rete Wi-Fi. Il Wi-Fi a 5 GHz è anche più veloce del Wi-Fi a 2,4 GHz.

Ma, nonostante queste velocità più lente e la Giugnore congestione, il Wi-Fi a 2,4 GHz ha ancora i suoi vantaggi. I 2,4 GHz coprono un’area più grande dei 5 GHz e sono più adatti a passare attraverso i muri grazie alle loro onde radio più lunghe. Le onde radio a 5 GHz, più corte, permettono una connessione più veloce, ma non possono coprire così tanto terreno.

Se hai anche solo un router ragionevolmente moderno, probabilmente è un router dual-band che supporta sia il Wi-Fi a 5 GHz che quello a 2,4 GHz allo stesso tempo.

Abbiamo visto persone usare il termine “5G Wi-Fi” per riferirsi al Wi-Fi a 5 GHz, ma non è corretto. Intendono “5GHz Wi-Fi”.

 

Perché alcune reti Wi-Fi dicono di essere “5G”?

Per rendere le cose un po’ più confuse, le persone a volte chiamano le loro reti cose come “La mia rete” e “La mia rete – 5G”. Questo è piuttosto fuorviante, ma non era troppo confuso prima che arrivasse il 5G. Qui, “5G” è solo l’abbreviazione di “5 GHz”.

Questo perché i router Wi-Fi che supportano il Wi-Fi a 5 GHz possono essere configurati in più modi diversi. Questi router possono ospitare contemporaneamente una rete a 2,4 GHz e una a 5 GHz, il che è utile per i vecchi dispositivi che supportano solo i 2,4 GHz, o per le aree più grandi in cui i dispositivi potrebbero uscire dal raggio d’azione dei 5 GHz ma essere ancora nel raggio d’azione dei 2,4 GHz.

Se entrambe le reti Wi-Fi hanno lo stesso nome (per esempio, se entrambe le reti a 2,4 GHz e 5 GHz si chiamano “La mia rete”), ogni smartphone, laptop o altro dispositivo collegato passerà automaticamente da una rete all’altra, scegliendo quella a 5 GHz e passando a quella a 2,4 GHz quando necessario. Questo è l’obiettivo, comunque. In realtà, molti dispositivi non lo fanno correttamente e possono connettersi solo alla rete a 2,4 GHz, o possono provare a connettersi alla rete a 5 GHz e fallire.

Ecco perché le persone spesso configurano i loro router per avere due nomi di rete Wi-Fi separati. Una potrebbe essere chiamata qualcosa come “La mia rete – 2.4 GHz” e un’altra qualcosa come “La mia rete – 5 GHz”. Entrambe sono ospitate dallo stesso router, ma una è a 2,4 GHz e una a 5 GHz. Potresti quindi scegliere a quale rete vuoi connetterti sui tuoi dispositivi. Naturalmente, non devi usare nomi informativi come questo: potresti chiamarne uno “Lime” e uno “Lemon”, se vuoi.

 

Perché la gente dice “Wi-Fi 5G”?

Il 5G è uno standard piuttosto nuovo. Alcune persone hanno iniziato a chiamare il Wi-Fi a 5 GHz “5G Wi-Fi” ai tempi in cui 3G e 4G LTE erano gli standard cellulari dominanti.

Non è mai stato chiamato così ufficialmente, ma era un nome più breve che alcune persone usavano. È come quando molte persone chiamavano l’iPod Touch “iTouch”. Non era il nome ufficiale, ma tutti sapevano di cosa stavano parlando.

 

Il tuo router di casa ha il Wi-Fi a 5GHz.
Il tuo router non è il 5G cellulare, il nuovo sistema che i carrier wireless stanno installando ora.
Anche “5G E”,  non è 5G cellulare.
Le persone che dicono che il 5G cellulare è ad onde millimetriche si sbagliano a metà.

Il Wi-Fi a 5GHz non è il 5G cellulare
Il Wi-Fi a 5GHz è un sistema di rete domestica a corto raggio che opera nella banda radio a cinque gigahertz. Esiste dal 1999, ma è diventato più popolare quando i router domestici 802.11n sono stati rilasciati nel 2009. La Giugnor parte dei dispositivi Wi-Fi lo supporta ora.

Il Wi-Fi usa principalmente due bande di frequenza, 2.4GHz e 5GHz. Poiché la banda a 2,4GHz è quella predefinita per la Giugnor parte dei dispositivi, ha solo tre canali liberi disponibili ed è condivisa da Bluetooth, telecomandi e forni a microonde, la banda a 2,4GHz può diventare molto affollata e le velocità possono diventare molto basse.

Il Wi-Fi a 5GHz ha più canali disponibili e in genere può funzionare molto più velocemente, ma ha una gamma un po’ più corta rispetto al 2.4GHz. Se puoi usare il Wi-Fi a 5GHz a casa, probabilmente dovresti farlo.

 

Il 5G cellulare non è 5GHz o “5G E”
Il 5G che tutti i vettori wireless stanno installando è la quinta generazione di reti di telefonia cellulare.

C’è una serie di specifiche che definiscono il 5G, e l’industria si è stabilita sul 5G NR (“nuova radio”) come tecnologia standard per soddisfare queste specifiche. 5G NR è un nuovo modo di codificare i dati attraverso l’aria che è più efficiente delle generazioni precedenti. Può usare canali più ampi, comunicare in modo più reattivo con i server remoti (minore latenza), impacchettare più dati in un ciclo radio e indirizzare più dispositivi per km quadrato rispetto al 4G. Lo fa utilizzando una potenza di calcolo più avanzata nel vostro dispositivo e nelle stazioni base rispetto a quella disponibile nel 2009, quando è stato stabilito lo standard 4G.

Spinto dal marketing dei carrier wireless, molte persone si sono confuse e pensano che il 5G sia sinonimo di onde millimetriche, una banda di frequenza ad alta velocità a corto raggio. mmWave 5G promette velocità multi-gigabit, ma ha problemi a penetrare i muri e a viaggiare su lunghe distanze. Per quello che vale, perché è una tecnologia a corto raggio, le stazioni base mmWave sono in realtà a bassa potenza rispetto ai tradizionali siti macro-cellulari.

Ma mmWave non è necessario per il 5G. Hanno tutti in programma di installare il 5G sulle frequenze 4G esistenti come 600MHz, 1900MHz e 2.5GHz. Su queste frequenze, il 5G usa le stesse torri del 4G, e ha le stesse caratteristiche di distanza e penetrazione dei muri delle reti 4G esistenti, ma con una latenza inferiore e almeno il 35% di velocità in più.

Quando si leggono pezzi che affermano che le onde millimetriche e il 5G sono la stessa cosa, si sbagliano.