Quale smartphone comprare sui 300 euro? Settembre 2020

il migliore telefonino da acquistare con un prezzo intorno ai 300 euro...

Nella grande varietà di modelli di telefonini da comprare rimanendo su un budget di prezzo intorno ai 300 euro ecco la lista degli smartphone da acquistare adesso ad agosto 2020:

 

Samsung Galaxy A51 a 300 euro

(al momento dell’inserimento è in super offerta su Amazon sotto i 300 euro!)

Offerta
Samsung Galaxy A51 Smartphone, Display 6.5" Super AMOLED, 4 Fotocamere Posteriori, 128 GB Espandibili, RAM 4 GB, Batteria 4000 mAh, 4G, Dual Sim, Android 10, [Versione Italiana], Prism Crush Nero
  • Tonalità pastello, finitura opaca e look oleografico per un Galaxy A51 dal design pulito e rinnovato, i bordi arrotondati e lo...
  • Il Display Infinity-O FHD+ Super AMOLED da 6.5" offre un'esperienza visiva completamente coinvolgente e neanche interruzioni, è...
  • Con le quattro fotocamere posteriori, Galaxy A51 ridefinisce i confini della fotografia per smartphone; scatta foto nitide e...
  • La batteria da 4000 mAh è in grado di fornire energia dalla mattina alla sera e con la ricarica rapida da 15 W puoi riportare lo...
  • Galaxy A51 vanta un Processore OctaCore e 4 GB di RAM per prestazioni fluide, efficienti; memoria interna da 128 GB, espandibile...
  • Per poter utilizzare uno smartphone [Versione Italiana] in un paese extra europeo è necessario prima effettuare almeno 5 minuti...

Perchè dovresti comprarlo?

A differenza del Galaxy A50 che aveva un display con tacca Infinity-U, l’ A51 ha un display Infinity-O. Il foro centrato per la telecamera frontale permette di avere una lunetta superiore più sottile. È realizzato con lo stesso materiale “vetroso” dei precedenti dispositivi Galaxy A. Non sembra economico o ovviamente plastificato e non è nemmeno scivoloso. Le sottili curve sul retro consentono una presa confortevole durante l’uso prolungato.

La nuova configurazione della fotocamera a forma di L domina il retro, che è ornato da un motivo a forma di prisma incrociato.Il jack per cuffie da 3,5 mm, la porta USB Type-C e l’altoparlante sono tutti posizionati nella parte inferiore.

Tutti i pulsanti fisici – e ce ne sono tre – sono posizionati sul lato destro del telaio, come sul suo predecessore. Per impostazione predefinita, se si tiene premuto il pulsante di accensione quando il telefono è acceso, si lancia Bixby. È possibile modificarlo per richiamare il menu di spegnimento nell’area Funzioni avanzate dell’applicazione Impostazioni. È anche possibile configurare quale app si vuole lanciare premendo due volte il tasto di accensione.

Display Galaxy A51

Il Galaxy A51 è dotato di un display Infinity-O Super AMOLED Full HD+ da 6,5 pollici, con risoluzione 1080×2400 pixel e rapporto d’aspetto 20:9. È leggermente più alto del pannello da 6,4 pollici del Galaxy A50. Le lunette sono un po’ più sottili del suo predecessore, ma non c’è alcuna azione da bordo a bordo. Una protezione per lo schermo è preinstallata.

Il foro per la telecamera frontale è meno invadente della tacca Infinity-U, quindi non vi darà alcun fastidio.

È presente anche un sensore ottico per le impronte digitali sul display.

C’è un notevole miglioramento nella capacità del sensore di riconoscere l’impronta digitale.

La configurazione della fotocamera è il più grande punto di forza di questo smartphone e Samsung offre un mix interessante. Il Galaxy A51 ha una fotocamera f/2.0 primaria da 48 megapixel e una fotocamera f/2.2 ultra larga da 12 megapixel con un campo visivo di 123 gradi. Conserva la fotocamera di profondità f/2.2 da 5 megapixel del suo predecessore. Il Galaxy A51 ha anche la particolarità di essere il primo smartphone Samsung ad avere una fotocamera macro f/2.4 da 5 megapixel.

La fotocamera principale non emette in realtà foto da 48MP. Utilizza la tecnologia pixel binning per l’output di foto da 12MP. Senza entrare in troppi dettagli tecnici, il binning dei pixel consente di ottenere immagini più precise e dettagliate, poiché combina 4 pixel in un superpixel. Questo superpixel contiene una quantità di dati quattro volte superiore a quella di un singolo pixel in un’immagine da 48MP.

Le immagini risultanti sono belle e nitide con una grande riproduzione dei colori. Le prestazioni in condizioni di scarsa luminosità sono certamente migliori di quelle della Galaxy A50. Non tende a sovraesporre gli scatti così tanto sotto l’illuminazione artificiale. La fotocamera primaria del Galaxy A51 è più che in grado di svolgere il lavoro quando l’illuminazione non è così buona. Consente anche lo zoom digitale 8x, ma l’immagine peggiorerà progressivamente ad ogni incremento.

La fotocamera ultra larga è stata un grande argomento di discussione per gli smartphone Samsung l’anno scorso, in particolare quando l’azienda l’ha portata a dispositivi di fascia media e a basso costo. La fotocamera da 12 megapixel del Galaxy A51 ha un numero di megapixel più alto rispetto alle fotocamere ultra-wide dei recenti smartphone di fascia media. L’aumento della risoluzione fa una leggera differenza in quanto la fotocamera è in grado di catturare più dettagli e le immagini risultano più nitide, ma sarà impercettibile per coloro che hanno usato l’ultra-wide da 8 megapixel sulla Galaxy A50.

Foto macro

È la fotocamera macro da 5 megapixel che interessa la maggior parte delle persone. Questa è davvero la “novità” di questo dispositivo. Per chi non lo sapesse, una fotocamera macro permette di scattare foto ravvicinate incredibilmente dettagliate di un piccolo soggetto in quanto è in grado di mettere a fuoco più vicino al soggetto rispetto agli obiettivi convenzionali. Questo permette di riempire l’inquadratura con il soggetto e quindi di catturare maggiori dettagli.

Tenete presente che per mettere a fuoco il soggetto dovrete avvicinarvi molto di più al soggetto di quanto non pensiate. Il telefono consiglia di tenere la fotocamera a 3-5 cm di distanza dal soggetto.

Si possono davvero fare degli ottimi scatti all’aperto, quindi se sei un appassionato della natura che ama scattare foto ravvicinate di fiori, il Galaxy A51 è il telefono che fa per te.

Un sensore di profondità da 5 megapixel completa la configurazione della telecamera quadrupla della Galaxy A51. Diversi smartphone Samsung hanno già questo sensore, è quello che permette di ottenere immagini Live Focus o bokeh. Funziona come previsto, producendo una ragionevole sfocatura dello sfondo e fornendo una discreta separazione tra lo sfondo e il soggetto.

Il Galaxy A51 soddisfa le vostre esigenze con la sua fotocamera frontale da 32 megapixel f/2.2. Quando si passa alla fotocamera frontale, un anello luminoso si illumina intorno al foro Infinity-O. Il Selfie viene fuori bello e nitido.. Sia la telecamera anteriore che quella posteriore sono in grado di registrare video 4K UHD.

Il Galaxy A51 è un dispositivo unico in quanto rappresenta una rottura della tradizione per Samsung. L’ammiraglia dell’azienda, il Galaxy S, è stato il primo dispositivo ad essere fornito con l’ultima versione del sistema operativo Android. Questa volta Samsung non ha aspettato il Galaxy S20. Il Galaxy A51 è il suo primo smartphone ad essere spedito con Android 10 e One UI 2.0, in uscita prima dell’ammiraglia Galaxy S di quest’anno. È coperto per i prossimi due aggiornamenti della piattaforma Android.

One UI 2.0 è più naturale e visivamente confortevole rispetto alle precedenti iterazioni. Samsung ha apportato molti miglioramenti al software e il Galaxy A51 ovviamente ne beneficia. Manca il registratore a schermo integrato che Samsung ha incluso in One UI 2.0 per alcuni dispositivi, così come la possibilità di effettuare auto-riprese al rallentatore. Sono presenti sia le routine Bixby Routines che lo schermo Edge, oltre alle App Pairs. Lo stesso Android 10 porta molte nuove funzionalità, come la privacy più granulare e gli strumenti di localizzazione, la modalità Focus, i controlli parentali potenziati e i gesti di navigazione di Google.

Anche Bixby Voice è presente a bordo.C’è anche un’infinità di altre caratteristiche, come la modalità notturna a livello di sistema, Dual Messenger, Game Launcher, Secure Folder, Always On Display, filtro luce blu, Link a Windows, Scan QR code e altro ancora.

Prestazioni del Galaxy A51

Il Galaxy A51 è alimentato dal processore Samsung Exynos 9611, lo stesso chip del Galaxy A50. Si tratta semplicemente di una versione con clock più alto dell’Exynos 9610 del Galaxy A50. Non siate confusi, ciò che questo significa semplicemente per voi è che le prestazioni del Galaxy A51 sono marginalmente migliori del suo predecessore.

Si tratta di un setup adeguato, accoppiato con 6GB di RAM sulla variante che abbiamo testato. Il Galaxy A51 ha una potenza sufficiente per gestire qualsiasi cosa si possa ragionevolmente lanciare a uno smartphone in questo segmento.

Galaxy A51 audio e qualità delle chiamate

Non sono rimasto molto impressionato dall’altoparlante singolo di fondo del Galaxy A51. Gli auricolari cablati standard Samsung sono forniti nella confezione, non sono niente di insolito. La cornetta ha il supporto Dolby Atmos per l’audio sia cablato che Bluetooth, il che aiuta a migliorare un po’ l’esperienza audio. Non ho avuto problemi di ricezione di rete sul Galaxy A51, quindi è abbastanza solido in questo reparto. L’audio delle chiamate è generalmente forte e nitido, quindi è perfetto.

Durata della batteria del Galaxy A51

Il Galaxy A51 ha la stessa batteria da 4.000 mAh con 15W di carica rapida cablata come il Galaxy A50. È una batteria piuttosto grossa, una batteria che vi porterà facilmente ad affrontare la giornata con un uso sostanziale. Se l’utilizzo non è così intenso, la batteria può facilmente durare poco meno di due giorni, soprattutto se si dispone di una sola SIM nel telefono.

Smartphone 300 euro agosto 2020 best buy

Il re dell’estate 2020 è senza dubbio lo xiaomi 9T, ecco di seguito le caratteristiche:

 

Xiaomi Mi 9T a 300 euro

 

Offerta
Xiaomi Mi 9T Smartphone, 6 + 128 GB,Schermo AMOLED Full-Screen da 6,39", Selfie Pop-up, Tripla fotocamera da 13 + 48 + 8 MP,con NFC, 4000 mAh,Qualcomm 730, Blu (Versione Global)
  • Schermo più grande con un rapporto di visualizzazione del 91,9% grazie alla fotocamera automatica pop-up, che rimarrà nascosto...
  • Dotato di processore Qualcomm Snapdragon 730 con tecnologia di processo a 8 nm, le prestazioni di un singolo core della CPU...
  • Accelerazione Dual Turbo, per un'esperienza di gioco ottimale, Mi 9T offre non solo un grande hardware, ma anche un'ottimizzazione...
  • La nuova tecnologia di riconoscimento delle impronte digitali fornisce i più recenti moduli di rilevamento ottico sullo schermo,...
  • Batteria ad alta capacità da 4.000 mAh (tip) e ricarica rapida da 18 W; utilizzabile tutto il giorno grazie alla sua batteria da...

Perchè dovresti comprarlo?

Xiaomi Mi 9T si rivolge al segmento medio del mercato, a differenza dell’ammiraglia Mi 9 lanciata qualche mese fa.

Con gli attuali smartphone che adottano un design senza lunetta, non è sorprendente vederlo su Xiaomi Mi 9T. Anche nella sua meno impressionante finitura in Carbon Black, il telefono mantiene un aspetto solido. C’è un motivo simile alla fibra di carbonio sotto il retro in vetro e il telefono è completato da accenti rossi tutto intorno. Il design in vetro accanto ai bordi in metallo conferisce al telefono un aspetto estremamente pregiato. Ma la leggera curva sul retro dell’apparecchio lo rende piuttosto scivoloso da tenere. Con questo in mente, l’uso di una custodia sarebbe opportuno, non solo per evitare cadute inaspettate, ma anche per evitare che il telefono si contragga durante l’uso, cosa che altrimenti accade molto facilmente.
Il design in fibra di carbonio sul retro del telefono gli conferisce un aspetto aggressivo.

Nel complesso, la splendida e liscia finitura del telefono è favorita anche dall’assenza di uno scanner di impronte digitali hardware sul corpo del dispositivo. Il Mi 9T opta invece per uno scanner a schermo simile all’ammiraglia di Xiaomi Mi 9, con buone prestazioni di scansione e affidabilità, anche se non sempre funziona quando si preme leggermente il dito. Sul lato destro del telefono ci sono dei pulsanti tattili per l’accensione e il volume, con un jack per cuffie da 3,5 mm sulla parte superiore. Qui troverete anche la fotocamera frontale in stile pop-up, che contribuisce ulteriormente al profilo pulito del telefono. Nella parte inferiore del telefono si trova la porta USB-C per la ricarica e l’unità di altoparlanti in metallo.

Il Mi 9T di Xiaomi ha un display Full HD+ da 6,39 pollici con una risoluzione di 2.340 x 1.080. Il pannello AMOLED con rapporto d’aspetto 19,5:9 permette di ottenere neri profondi, buoni livelli di contrasto e colori vivaci. Anche la protezione aggiuntiva Gorilla Glass 5 è molto apprezzata.  Viene fornito senza tacche o ritagli e rende il display davvero edge-to-edge, cosa che normalmente non vediamo su molti smartphone a questa fascia di prezzo.
Il display da 6,39 pollici è vivido e ideale per il consumo multimediale

Inoltre, il display ha una specifica di 400 nit per una buona luminosità in condizioni interne, ma alla luce diretta del sole potrebbe essere necessario trovare un po’ di ombra. Tuttavia, questo non toglie nulla al telefono in alcun modo, in quanto molti display degli smartphone fanno fatica in queste situazioni.

Prestazioni e batteria

Possibile riprodurre facilmente alcuni dei titoli più popolari che richiedono molte risorse, come PUBG o Minecraft, affrontando solo piccoli intoppi.
La ricarica tramite la porta USB-C è rapida grazie alla tecnologia a 18W di Xiaomi

Ma grazie a questa gestione aggressiva del software, la batteria del telefono ne trae vantaggio. Si ha una cella di 4.000 mAh nel telefono, che è sufficiente per un giorno di utilizzo. Non ci dovrebbe essere alcun problema con il telefono che si trova ad affrontare una navigazione o un utilizzo intensivo. L’altro vantaggio aggiunto alla batteria del telefono è la ricarica rapida da 18W, che ti dà una rapida carica della batteria in un tempo molto breve.

Software

Eseguendo su Android 9.0 Pie, il MIUI di Xiaomi è uno dei sistemi operativi software più discussi del mondo Android. Viene fornito senza un cassetto per le applicazioni, un’intera serie di bloatware ed è un completo allontanamento dal solito look pulito per Android.
Con la possibilità di cambiare facilmente i launcher su Android, l’estetica può essere sicuramente modificata. Ma poiché questo non evita la duplicazione di applicazioni come Mi Calculator, il bloatware extra può essere d’intralcio. Naturalmente, alcune delle applicazioni integrate, come l’applicazione di sicurezza mobile e il registratore di schermo nativo, potrebbero servire come utili aggiunte.

Telecamera primaria

La configurazione a tre telecamere dello Xiaomi Mi 9T ha tutte buone opzioni. Un obiettivo primario da 48MP, un teleobiettivo da 8MP con zoom ottico 2x e un grandangolo da 13MP. In combinazione, le foto che scatta hanno una buona nitidezza soprattutto di oggetti statici in piena luce. Una cosa che mi piace è la capacità del telefono di catturare le tonalità di colore con un grande grado di precisione e di mantenerle fedeli alla realtà.
Lo Xiaomi Mi 9T ha tutte le basi coperte quando si tratta della fotocamera

Una cosa che spicca anche sul telefono è il suo obiettivo con zoom ottico 2x, e la sua qualità è lodevole anche a pieno livello di zoom 10x che il telefono supporta. C’è anche una modalità AI, proprio come vediamo su Xiaomi Mi9 e, pur essendo utile, non mi sono trovato ad usarlo spesso. Inoltre, la versatilità dell’obiettivo grandangolare è estremamente utile. A differenza di molti altri obiettivi grandangolari di fascia media, questo mantiene sia i colori che la nitidezza, e molto può essere anche dovuto alla buona ottimizzazione del software di Xiaomi.

Un’altra caratteristica che ho testato è stata la capacità video della fotocamera. Anche se non c’è la stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS), la fotocamera mantiene le riprese Full HD relativamente fluide.

Telecamera pop-up selfie

Oltre alla telecamera principale, la Xiaomi Mi 9T è dotata di un sensore pop-up da 20MP. Questo è accompagnato da piccoli suoni divertenti e da un  effetto di luce quando l’unità salta fuori. Ma in termini di prestazioni, fa un lavoro adeguato.
Avere un pop-up selfie in uno smartphone di fascia media è un risultato encomiabile

I Selfies hanno un buon livello di HDR , mantenendo il quadro generale naturale.

Di gran lunga il modello Xiaomi Mi 9T si distingue nella categoria degli smartphone di fascia media. Offre la versatilità di una configurazione a tre telecamere, un design splendido e una buona batteria di backup. Anche se sulla carta, le sue specifiche non possono battere le ammiraglie di fascia alta. Ma nell’utilizzo nel mondo reale, il telefono rimane estremamente utilizzabile sia con applicazioni leggere che con applicazioni che richiedono molte risorse.

 

Realme X2 a 300 euro

Offerta
realme X2 Smartphone con Display Super Amoled da 6.4”, 2340 x 1080 Pixel, Snapdragon 730 G, 8 GB RAM, Memoria Interna 128 GB, Camera di 64 MP, ColorOS 6, Bianco (Pearl White)
  • Fotocamera hawk eye da 64MP
  • Qualcomm snapdragon 730 g
  • Carica flash vooc da 30 w 4.0
  • Scanner di impronte digitali in-display
  • Display super amoled da 6.4 ''

Perchè dovresti comprarlo?

Display, hardware e design

Il realme X2 ha uno schermo dew-drop Full HD+ Super AMOLED da 6,4 pollici con una risoluzione pixel di 2340 × 1080 pixel, un rapporto d’aspetto di 19,5:9, uno schermo in vetro curvo 2,5D con angoli arrotondati e una densità di pixel di circa 402PPI, come l’XT. Il display è luminoso, grazie alla luminosità di 400 nit e i colori sono vivaci. Anche la leggibilità alla luce del sole è buona. Il telefono come bordo ultra stretto e il design della barra inferiore stretta di 4,3 mm in modo da avere un alto rapporto schermo-corpo di circa l’84%, anche se l’azienda dice che è del 91,9%. Ha anche il supporto HDR, che funziona per i video di YouTube supportati, ma non è possibile controllarlo manualmente. Il telefono ha una protezione Corning Gorilla Glass 5.

Poiché questo ha uno schermo con un rapporto di aspetto di 19,5:9, è possibile pizzicare per ingrandire per riempire lo schermo quando si utilizzano le applicazioni video, ma il contenuto è ritagliato. Sotto le opzioni di visualizzazione ci sono due opzioni per regolare i colori e il contrasto in base alle proprie preferenze. C’è anche la modalità scudo notturno che consente di ridurre l’emissione di luce blu del display in modo da non causare affaticamento agli occhi quando si legge di notte. C’è la modalità Scuro, simile agli altri ultimi telefoni realme, ma è nascosta sotto l’opzione realme Labs.

Sopra il display c’è un auricolare sul bordo superiore. Il sensore di luce ambientale è presente sotto lo schermo. Ha anche un giroscopio e un sensore magnetico, altrimenti noto come magnetometro. Sul fronte è presente anche una fotocamera da 32 megapixel con apertura f/2.0.

Il pulsante di accensione è presente sulla destra, le manopole del volume e lo slot SIM + microSD sono presenti sulla sinistra e la griglia dell’altoparlante, la porta USB Type-C, il microfono e il jack audio da 3,5 mm sono presenti sul fondo. In alto è presente un microfono secondario.

Ha uno slot dedicato per la doppia SIM, simile al realme XT in modo da poter utilizzare contemporaneamente la doppia SIM e la microSD.

Sul retro c’è una fotocamera da 64 megapixel insieme a un grandangolo da 8 megapixel a 120 gradi, un sensore di profondità da 2 megapixel e una fotocamera macro da 2 megapixel, come la XT. Questo ha un leggero urto della fotocamera dovuto al grande sensore, ma l’obiettivo della fotocamera è protetto da un vetro antigraffio. Anche se il telefono ha un grande schermo, è compatto da tenere. Questo ha un design in vetro 3D che è stato applicato al coperchio posteriore, e il processo di piegatura a caldo ha portato la X2 realme curve eleganti, dice l’azienda. Ha un modello iperbolico unico e un design a gradiente spettrale, quindi la cover posteriore riflette colori diversi al variare della luce. Ha anche la protezione Corning Gorilla Glass 5. Questo sembra decisamente premium per l’aspetto e la tenuta.

Il telefono viene fornito in bundle con una custodia protettiva chiara nella scatola, che è buona. Dal momento che ha un retro in vetro, si consiglia di utilizzare una custodia.

Fotocamera

Il telefono contiene quattro fotocamere posteriori, che includono una fotocamera principale posteriore principale da 64 megapixel con flash a LED singolo, sensore ISOCELL GW1 Samsung GW1 da 1/1,72″ con tecnologia Smart ISO e ISOCELL Plus, dimensioni pixel 0,8μm, f/1. 8 aperture, ha il supporto per PDAF, EIS insieme a una fotocamera secondaria da 8 megapixel con obiettivo ultra grandangolare a 120°, sensore Skhynix Hi-846 con apertura f/2,2, dimensione pixel 1,12μm e un sensore di profondità GalaxyCore GC2375 da 2 megapixel per il ritratto, nonché una fotocamera da 2 megapixel con OmniVision OV02a1b per macro da 4cm con dimensione pixel 1,75μm e apertura f/2,4. Ha una fotocamera frontale da 32 megapixel con apertura f/2,0.

L’interfaccia utente della fotocamera ha familiarità con altri smartphone realme che eseguono ColorOS 6 con flash, HDR, Ultrawide, Chromaboost, filtri e impostazioni sulla parte superiore. Premendo l’opzione di menu si visualizzano Ultra 64MP, Nightscape, Pano, Expert, Timelapse, Slo-Mo e Ultra Macro. È possibile passare dalla foto al video e al ritratto. L’opzione Abbellire per la fotocamera frontale consente di regolare diverse funzioni, oltre alla scorrevolezza. realme ha abilitato Cam2API per impostazione predefinita in modo da poter caricare lateralmente gli APK di Google Camera Ported per l’editing avanzato, inclusa la cattura RAW.

Per quanto riguarda la qualità dell’immagine, gli scatti alla luce del giorno sono venuti bene con una buona gamma dinamica, grazie all’ampio sensore. Gli scatti in HDR sono migliori con una migliore gamma dinamica e il Chromaboost usa l’AI per aumentare i colori a chi piace. Il sensore macro dedicato da 2MP è appena nella media, poiché può scattare solo da 4 cm di distanza e i colori in modalità silenziosa. È meglio usare l’opzione 2x nella fotocamera principale per scatti ravvicinati migliori. Gli scatti grandangolari sono discreti, mentre i ritratti hanno un buon rilevamento dei bordi. La modalità 64MP che offre molti dettagli, ma alcune immagini sono enormi. Anche se non c’è il teleobiettivo, utilizza il software per offrire lo zoom 2x, che a volte può essere utile, ma la modalità 5x non ha dettagli in quanto è zoom digitale.

Gli scatti in condizioni di scarsa luminosità sono buoni, grazie al binning dei pixel che permette all’hardware del sensore della fotocamera di combinare 4 pixel in un singolo pixel di 1,6μm di grandezza, e la modalità notturna è ancora migliore rendendo le immagini più luminose e offrendo maggiori dettagli.

Può registrare video con risoluzione 4k a 30 fps, 1080p fino a 60 fps, e ha anche la registrazione video al rallentatore con risoluzione 720p fino a 960fps, ma questo dovrebbe essere 240fps convertito in 960fps poiché lo Snapdragon 730G supporta ufficialmente solo la registrazione al rallentatore fino a 240fps. È possibile anche girare video a 1080p 30 fps utilizzando la telecamera ultra-wide.

Software, interfaccia utente e applicazioni

Esegue Android 9.0 (Pie) con ColorOS 6.1 top con l’aggiornamento di sicurezza di Android per ottobre 2019. Ha un sacco di caratteristiche come la modalità con una sola mano, la modalità di guida, la modalità di guida, la modalità di guida, la modalità di messa a fuoco, la scala di grigi, il benessere digitale e altro ancora, e l’aggiornamento di ColorOS 7.0 basato su Android 10  dovrebbe portare miglioramenti nella modalità scura, e molte altre caratteristiche.

Su 8GB di RAM, si ottengono 7,69GB di RAM utilizzabile, e circa 5,1GB di RAM sono gratuiti quando le applicazioni predefinite sono in esecuzione in background. Su 128GB di memoria interna, si ottengono circa 116GB di memoria libera. Poiché questo ha uno storage UFS 2.1, abbiamo una velocità di lettura sequenziale di circa 494MB/s. A parte il solito set di applicazioni di utilità, Google apps e realme’s own set di apps, viene fornito precaricato con Helo, WPS Office, UC Browser, e la scheda Hot apps e Hot games. È possibile disinstallare facilmente queste applicazioni.

Sensore di impronte digitali e Face unlock

Il telefono ha un sensore di impronte digitali in-display, e l’azienda utilizza il sensore GOODIX G3.0 come l’XT. Esso sblocca immediatamente il telefono semplicemente tenendo il dito in modo da non doverlo premere. È possibile aggiungere fino a 5 impronte digitali. È anche possibile utilizzare l’impronta digitale per le app locali e i pagamenti nelle app. Il telefono ha anche il face unlock, ma non è sicuro come l’impronta digitale in quanto può essere sbloccato con una foto, ma ci sono alcune opzioni aggiuntive in modo che non rilevi quando si chiudono gli occhi.

Lettore musicale e multimedia

Il Realme Music Player è il lettore musicale di default con i soliti effetti audio Dolby ed equalizzatore. Non ha la Radio FM, che in realtà era presente nell’XT. L’audio attraverso l’altoparlante è forte. Poiché l’altoparlante è presente sul fondo, l’audio non viene smorzato quando il telefono è su una superficie piana. Anche l’audio attraverso gli auricolari è buono.

Ha anche il supporto Widevine L1, e può riprodurre contenuti HD su Netflix e Amazon Prime Video, ma l’HDR non funziona anche se mostra l’opzione nell’app DRM Info.

Doppia SIM e connettività

Supporta il 4G VoLTE per Reliance Jio e Airtel e supporta il Dual 4G VoLTE che offre il 4G in entrambe le schede SIM alla volta. C’è il modem Snapdragon X15 Cat-15 LTE. Altre opzioni di connettività includono Dual-Band Wi-Fi 802.11 ac con doppia accelerazione di rete, Bluetooth 5.0 LE e GPS, presente nella versione cinese. Ha anche il supporto USB OTG che permette di collegare unità USB. Trattandosi di un telefono con doppia SIM, si ha la possibilità di selezionare le SIM quando si chiama o si invia un messaggio di testo. Andando avanti, la qualità della chiamata è buona, e non abbiamo dovuto affrontare alcuna caduta di chiamata e il volume dell’auricolare era alto.

Non menzioniamo i valori SAR per i telefoni nelle nostre recensioni, poiché la maggior parte di essi è inferiore a 1W/kg, anche se il limite in India è di 1,6W/kg (oltre 1 g). Anche se il SAR del corpo è di 0,521 W/Kg, il SAR della testa è a 1,160W/Kg, che è leggermente più alto rispetto ad altri telefoni realme, ed è anche leggermente superiore al realme XT, che è di 1,14W/Kg. Si consiglia di utilizzare un auricolare o un auricolare Bluetooth se si effettuano chiamate lunghe.

Prestazioni e parametri di riferimento

Venendo alle prestazioni, questo è uno dei primi telefoni ad essere alimentato da un Octa-Core Snapdragon 730G 8nm Mobile Platform, che ha 2 x Kryo 470 Performance CPU (basate su A76) con clock fino a 2,2GHz e 6x Kryo 470 Efficiency CPU (basate su A55) con clock fino a 1,8GHz. Dispone di GPU Adreno 618 con supporto per Open GL ES 3.2, Open CL 2.0, oltre che di grafica Vulkan 1.1, 8GB LPDDR4x RAM e 128GB di storage UFS 2.1.

Grazie ai core Kryo 470 più grandi basati sul nuovo Cortex A76, questo è più veloce dello Snapdragon 710/712 che utilizza i core Kryo 360 più grandi basati sul Cortex A75, promettendo un incremento delle prestazioni del 35%. La GPU Adreno 618 leggermente overcloccata promette un aumento delle prestazioni del 15% rispetto allo Snapdragon 730.

Non abbiamo avuto problemi o cali di frame nei giochi ad alta intensità grafica, e PUBG funziona in grafica completa. Diventa un po’ caldo per i giochi intensivi e l’uso di dati 4G dato che ha un retro in vetro, ma non diventa troppo caldo da gestire.

Smartphone 100 euro: i migliori da comprare a Settembre 2020

Miglior Smartphone 200 euro | Settembre 2020

Migliori Smartphone 5G sui 300 euro | Settembre 2020

Migliori Smartphone 400 euro | Settembre 2020 | Quale comprare?

Ultimo aggiornamento 2020-09-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More