Monitor 240hz

La tecnologia dei display si è evoluta molto negli ultimi anni. Fino ad ora, l’obiettivo principale era la risoluzione del display. Ora il miglioramento è stato fatto anche in altre aree come la frequenza di aggiornamento del pannello.

La frequenza di aggiornamento di un display significa il numero di volte che l’immagine viene mostrata sul display viene aggiornata ogni secondo. Ciò significa che più alto è il refresh rate, più fluido è il movimento che viene mostrato sullo schermo (che si tratti di un gioco o di interazioni UI come lo scrolling) e quindi migliore è l’esperienza.

Leggi anche : Quale monitor comprare? la guida completa

I monitor in genere impiegavano pannelli a 60Hz, ma ora stiamo vedendo display con pannelli con frequenze di aggiornamento fino a 240Hz (cioè 240 rinfreschi in un secondo, che è pazzesco rispetto alla Giugnor parte dei monitor in questi giorni). I monitor ad alta frequenza di aggiornamento sono qualcosa che si deve sperimentare per capire. Una volta che si sperimenta un monitor/display con un’alta frequenza di aggiornamento, il vostro monitor a 60Hz sembra lento.

Mentre un monitor ad alto refresh è utile a tutti, i suoi benefici saranno più evidenti per i giocatori. Cerchiamo di capire perché: Più alto è il refresh rate più sono i dati che raggiungono i vostri occhi e ad un ritmo più veloce. Questo leggero beneficio ha un impatto positivo sui vostri tempi di reazione. A 240 Hz, avete quattro volte i dati (rispetto a uno schermo a 60 Hz)  nei vostri occhi. Il tempo medio di attesa di un fotogramma è anche ridotto di 4 volte, questa riduzione può fare la differenza tra una vittoria o una sconfitta nei giochi veloci.

Frequenza di aggiornamento variabile: Il MVP

Le GPU cercano di raggiungere il più alto frame rate possibile nei giochi (finché il motore di gioco lo permette o finché la GPU stessa non raggiunge i suoi limiti). Se il refresh rate di un monitor è più basso del frame rate effettivo che viene spinto fuori dalla GPU, questo sovraccarica il monitor e provoca lo Screen Tearing.

“Screen Tearing accade quando un dispositivo di visualizzazione mostra informazioni da più fotogrammi in un singolo disegno dello schermo”. Si verifica quando la scheda grafica del computer sta spingendo fuori i fotogrammi a una velocità che è diversa da quella supportata nativamente dal monitor. Quindi nel caso di cui sopra, dove gli fps sono più alti del monitor, si verifica lo screen tearing. Questo problema è stato tradizionalmente risolto utilizzando l’opzione Vertical Sync disponibile nei giochi, dove viene posto un limite agli fps per abbinare la frequenza di aggiornamento del monitor. Ma il problema è che aumenta l’input lag.

Quindi la soluzione naturale è quella di aumentare la frequenza di aggiornamento del monitor, giusto? Sbagliato!

Ad un certo punto, la GPU non sarà in grado di tenere il passo con il monitor. Questo tende ad accadere quando la vostra GPU diventa più vecchia e lotta con le Giugnori richieste di potenza grafica dei giochi più recenti. Con questa differenza, il problema dello Screen Tearing si ripresenta. Cosa fare allora?

Qui è dove entra in gioco la tecnologia a frequenza di aggiornamento variabile, conosciuta anche come tecnologia Adaptive-Sync come FreeSync di AMD e G-sync di Nvidia . Permette al monitor e alla scheda grafica di comunicare tra loro. Il monitor è ora in grado di regolare la sua frequenza di aggiornamento in base al frame rate spinto dalla GPU. Questo elimina lo Screen Tearing e mantiene l’input lag il più basso possibile.

Così, mentre si acquista un monitor ad alto refresh, la capacità di refresh rate variabile è qualcosa che dovrebbe essere vicino alla cima della vostra lista di controllo, per garantire che il vostro impianto di gioco funzioni al meglio.
Quando hanno senso i monitor ad alto refresh

Vuoi un vantaggio competitivo nei giochi.
Non vi dispiace perdere un po’ di accuratezza dei colori, vibrazione o qualità di visualizzazione per ottenere prestazioni migliori
La GPU del tuo computer è in grado di eseguire giochi a 100 fps o più.

 

Se stai acquistando un nuovo monitor da gioco nel 2021, ci sono un bel po’ di opzioni da considerare, con diverse risoluzioni, frequenze di aggiornamento, tipi di pannelli, rapporti di aspetto, ecc.

Tuttavia, se sei il tipo di persona che dà la priorità alle prestazioni su tutto il resto, è probabile che tu non stia cercando altro che i monitor da gioco più veloci, i cui alti tassi di aggiornamento potrebbero darti un vantaggio nei giochi multiplayer competitivi.

Se questo è il caso, probabilmente vorresti considerare un monitor 240 Hz, come possono offrire reattività senza pari e fluidità che renderebbe un normale display 60 Hz sembrano del tutto pigro in confronto.

Senza ulteriori indugi, ecco la nostra selezione di quelli che riteniamo essere alcuni dei migliori monitor da gioco a 240 Hz che si possono acquistare nel 2021.

ASUS VG259QM

Offerta
ASUS TUF Gaming VG259QM Gaming Monitor, 24.5" Full HD (1920x1080), Fast IPS, Overclockable 280Hz (Above 240Hz, 144Hz), 1ms (GTG), Extreme Low Motion Blur Sync, G-SYNC Compatible, DisplayHDR 400
  • Monitor Full HD (1920 x 1080) IPS da 24,5'' con frequenza di aggiornamento ad alta velocità di 280 Hz per giocatori professionisti e giochi più coinvolgenti.
  • Tecnologia Fast IPS: tempo di risposta rapido di 1 ms per una maggiore precisione
  • Compatibilità G-SYNC: un'esperienza di gioco fluida e senza interruzioni, frequenza di aggiornamento variabile (VRR) predefinita

Dimensione: 24.5″
Risoluzione: 1920×1080
Pannello: IPS
VRR: FreeSync Premium
I pro:

280 Hz di frequenza di aggiornamento overclock
Tempo di risposta molto veloce per un pannello IPS
Buona accuratezza dei colori e angoli di visualizzazione
Design esterno elegante
Compatibile con FreeSync Premium/G-Sync

I Contro:

Prestazioni HDR insignificanti

Il prossimo monitor della lista viene da Asus, ed è il loro eccellente VG259QM che viene fornito con un pannello che può essere overcloccato a 280 Hz, rendendolo uno dei più veloci monitor da gioco attualmente disponibili. È dotato di un design nitido e spigoloso con una piccola ma efficace evidenziazione rossa alla base del supporto, tutto ciò fa sì che questo monitor si presenti come un prodotto di gioco serio e di alta qualità.

Per quanto riguarda le specifiche, il VG259QM è dotato di un pannello IPS, il che significa che offre una grande precisione dei colori, insieme ad angoli di visualizzazione nettamente migliori e contrasto solido. Inoltre, mentre la Giugnor parte dei tempi di risposta dei pannelli IPS sono intorno ai 4ms, quello trovato qui può facilmente eguagliare la Giugnor parte dei monitor TN, in quanto ha un tempo di risposta grigio-grigio di soli 2ms, e questo può essere abbassato a 1ms con alcune regolazioni. Come prima, il monitor è dotato di supporto HDR, anche se, come l’Acer XF252Q, non può davvero fornire su questo fronte a causa del contrasto troppo limitato e perché manca un’ampia gamma di colori.

Questo monitor è dotato anche di ELMB, che sta per “Extreme Low Motion Blur”, e come avrete capito, è lì per minimizzare la sfocatura di movimento, qualcosa che si ottiene con l’aiuto della retroilluminazione. Tuttavia, una cosa che lo distingue rispetto alla Giugnor parte delle altre tecnologie MBR è che può essere utilizzato contemporaneamente al VRR. Naturalmente, il monitor viene fornito con FreeSync Premium ed è ufficialmente certificato come compatibile con G-Sync.

In ogni caso, tutto sommato, l’Asus VG259QM è un monitor di bell’aspetto che ha tutte le caratteristiche più notevoli che ci si aspetta di trovare in un monitor da gioco a 240 Hz in questa fascia di prezzo, quindi se siete alla ricerca di un monitor budget-friendly che confeziona grandi prestazioni insieme a immagini solide, allora questo potrebbe essere la scelta giusta per voi.

 

ViewSonic XG270

Viewsonic Elite XG270.
  • 27" FHD SuperClear IPS
  • frequenza di aggiornamento di 240Hz
  • Gaming Monitor

Dimensione: 27″
Risoluzione: 1920×1080
Pannello: IPS
VRR: FreeSync Premium
I pro:

Tempi di risposta molto bassi per un pannello IPS
Eccellente equilibrio tra immagini e prestazioni
Design insolito ma accattivante
Supporto regolabile
Compatibile con FreeSync Premium/G-Sync

I Contro:

Densità di pixel un po’ bassa
HDR deludente

Il terzo monitor della lista viene da nientemeno che ViewSonic. Il prodotto specifico in questione è il ViewSonic XG270, e questo si distingue davvero a prima vista. Presenta un design un po’ insolito con cornici molto sottili e completo di illuminazione RGB sul retro, che è sempre una grande aggiunta per gli appassionati di RGB.

Molto simile al precedente monitor di Asus, l’XG270 usa un pannello IPS, quindi sapete più o meno cosa aspettarvi, dato che offre colori accurati e vibranti e buoni angoli di visualizzazione. Come prima, è dotato di supporto HDR, ma purtroppo manca la capacità di offrire un’esperienza HDR adeguata a causa del contrasto limitato e della mancanza di un’ampia gamma di colori. Un’altra cosa che vale la pena notare sul display è il fatto che la sua densità di pixel è un po’ inferiore a quella dei due precedenti, dato che 1080p non sembra così buono su uno schermo da 27 pollici come su uno da 24/25 pollici.

Sul fronte delle prestazioni, proprio come l’Asus VG259QM, l’XG270 offre un impressionante tempo di risposta gray-to-gray di 1ms ed elimina il motion blur con l’aiuto della tecnologia PureXP di ViewSonic che riesce a ridurre significativamente il motion blur usando lo strobing della retroilluminazione, e lo fa senza sacrificare la luminosità come la Giugnor parte delle altre tecnologie di questo tipo. Purtroppo, però, non può essere utilizzato in tandem con FreeSync o G-Sync, anche se in pratica fa ancora meglio dell’ELMB di Asus.

In ogni caso, il ViewSonic XG270 è facilmente uno dei migliori monitor da gioco a 240 Hz che troverete sul mercato in questo momento, in quanto non solo riesce a offrire tempi di risposta eccellenti alla pari con un pannello TN, ma lo fa anche trovando un ottimo equilibrio tra prestazioni e grafica.

HP Omen X 27

HP - Gaming OMEN X 27 Monitor, Schermo 27" QHD 2560 x 1440 TN, Tecnologia AMD FreeSync 2 HDR, Tempo Risposta 1 ms Overdrive, Frequenza 240 Hz, Regolabile Inclinazione e Altezza, Nero
  • Display: Schermo 27" QHD 2560 x 1440, TN con retroilluminazione LED, Antiriflesso, Comandi su Schermo
  • Tecnologia: AMD FreeSync 2 HDR
  • Tempo di risposta: 1 ms con Overdrive - Refresh Rate: 240 Hz

Pannello TN veloce
Risoluzione 1440p
FreeSync Premium Pro/G-Sync compatibile

Dimensione: 27″
Risoluzione: 1920×1080
Pannello: TN
VRR: FreeSync Premium Pro
I pro:

Tempi di risposta e prestazioni superbe
Colori solidi per un pannello TN
1440p sembra fantastico su uno schermo da 27 pollici
Compatibile con FreeSync Premium Pro/G-Sync

I Contro:

Nessuna regolazione della rotazione o del perno
Scarse prestazioni HDR
Contrasto e angoli di visione limitati
Costoso

La quarta e ultima voce della lista è l’HP Omen X 27, ed è ancora un altro superbo monitor da gioco con un design molto elegante e raffinato con sottili decalcomanie rosse che aggiungono un po’ di quel particolare stile di gioco al prodotto senza essere troppo aggressivo o troppo in alto.

Quando si tratta del display vero e proprio, l’Omen X 27 utilizza un pannello TN, che potrebbe essere un bene o un male, a seconda delle vostre preferenze. Come con la Giugnor parte dei pannelli TN, gli angoli di visuale, il contrasto e l’uniformità del nero sono piuttosto insoddisfacenti e l’HDR sembra davvero un’aggiunta superficiale alle caratteristiche del monitor. Tuttavia, proprio come l’Acer XF252Q, i colori sono sorprendentemente accurati, ma non così vibranti come quelli di un pannello IPS o VA.

Naturalmente, le prestazioni sono dove questo monitor brilla veramente, in quanto è estremamente reattivo senza grandi sfocature di movimento. Ora, qualcosa che rende questo particolare modello si distinguono contro la concorrenza è che è un monitor 1440p 240 Hz, il che significa che può fornire non solo grandi prestazioni ma anche un’immagine più nitida, tutto grazie alla Giugnore densità di pixel. Naturalmente, 1440p è anche più esigente per l’hardware di 1080p è, così come grande come può guardare, ci vorrà un po’ più potenza hardware per sfruttare veramente la frequenza di aggiornamento del monitor in alcuni dei giochi più esigenti.

Tutto sommato, l’HP Omen X 27 è ancora un altro eccellente monitor 240 Hz che sicuramente farà appello a coloro che vogliono ottenere una frequenza di aggiornamento 240 Hz e una risoluzione 1440p in un unico pacchetto, anche se le limitazioni intrinseche dei pannelli TN lo trattengono un po’. In ogni caso, è improbabile che questo scoraggi chi mette le prestazioni prima delle immagini.

A parte questo, un piccolo ma notevole svantaggio di questo monitor è che il supporto di serie può essere regolato solo per l’altezza e l’inclinazione, in quanto non c’è alcuna regolazione della rotazione o del perno. Anche se non è un difetto così grande, ci aspetteremmo comunque di vedere un supporto più ergonomico in un monitor come questo, visto che è di gran lunga il più costoso della lista.
Come scegliere il miglior monitor per le tue esigenze

Ora che abbiamo superato quelli che riteniamo essere alcuni dei migliori monitor 240 Hz attualmente disponibili, andiamo brevemente sopra le cose che si dovrebbe tenere a mente quando si decide su quale di questi sarebbe la migliore misura per voi.

Monitor Gaming in base al prezzo : migliori monitor gaming 100 e 200 euro

Guida su : migliori monitor pc 100 e 200 euro

Schede video : migliori schede video

144h e 240Hz : migliori monitor 144Hz

Monitor 4K : migliori monitor 4K

Monitor per Photoshop : migliori monitor fotoritocco Photoshop

Risoluzione
Monitor da gioco Ultra Hd

Una delle prime cose che i giocatori cercano nei monitor oggi è la risoluzione del display. Dopo tutto, una risoluzione più alta significa più pixel, e più pixel significa un’immagine più nitida e dall’aspetto migliore che può fornire un Giugnore senso di profondità e immersione. E mentre 1080p, 1440p e 2160p sono tutte opzioni valide oggi, ci concentreremo specificamente sulle prime due qui, poiché l’articolo attualmente include solo monitor 1080p e 1440p.

Quindi, qual è la risoluzione migliore per un monitor a 240 Hz – 1080p o 1440p?

Beh, 1080p (o Full HD) è stato lo standard per il gioco per un po’ di tempo, anche se 1440p sta diventando sempre più preferibile, dato che l’hardware sta diventando più potente e i giochi semplicemente sembrano migliori in una risoluzione più alta. Tuttavia, 1080p è ancora dominante quando si tratta di monitor a 240 Hz, per una ragione ovvia – se stai pensando di ottenere un monitor a 240 Hz, stai andando a dare priorità alle prestazioni, e giochi sarà sempre meglio in 1080p che in 1440p.

Oltre ad essere più facile spingere i giochi più esigenti a framerate a tre cifre in 1080p, monitor 1080p 240 Hz sono anche un bel po’ più conveniente rispetto alle loro controparti 1440p ora, rendendoli la scelta migliore per coloro che stanno lavorando con un budget limitato o semplicemente non vogliono spendere troppi soldi su un monitor.

Con questo detto, diremmo che 1080p è probabilmente il modo migliore per andare se è un pannello 240 Hz che stai cercando, come non solo sarebbe più facile trarre pieno vantaggio da una frequenza di aggiornamento così alta in 1080p, ma sarebbe anche sostanzialmente più economico.

Concesso, 1440p ovviamente ha i suoi meriti, come semplicemente sembra migliore, ma se stai cercando di fare il salto a 1440p, allora forse un monitor 144 Hz 1440p sarebbe una scelta migliore, come sarebbe probabilmente fornire un migliore equilibrio tra immagini, prestazioni e prezzo.

Dimensione dello schermo
Dimensione del monitor da gioco

Ovviamente, i monitor da gioco sono disponibili in una varietà di dimensioni in questi giorni, la Giugnor parte di loro vanno da 24 a 27 pollici in 2021, anche se spesso vedrai monitor con diagonali ancora più grandi di 32 pollici quando si tratta di soluzioni ultrawide.

Per quanto riguarda la nostra selezione attuale, i monitor che abbiamo elencato vanno da circa 24 a 27 pollici. Mentre 3 pollici non fanno molta differenza quando si tratta della dimensione complessiva dello schermo, possono influenzare la chiarezza dell’immagine quando la densità dei pixel diminuisce.

La Giugnor parte delle persone concorda sul fatto che i display da 24 e 27 pollici sono entrambi abbastanza comodi da vedere da vicino ad una scrivania, ma molti trovano anche che 1080p semplicemente non sembra così buono su un monitor da 27 pollici a causa della densità di pixel inferiore, come abbiamo già detto nell’articolo.

Come tale, potrebbe essere una buona idea attenersi a 24 pollici se si sta andando con un modello 1080p, anche se come al solito, questo è fino a preferenze personali.
Tempo di risposta

Il tempo di risposta dei pixel, espresso in millisecondi (ms), è di solito la seconda cosa più importante nei monitor orientati alle prestazioni, subito dopo la frequenza di aggiornamento. Un tempo di risposta dei pixel più veloce porta a una minore sfocatura del movimento e contribuisce a quanto il gioco sia reattivo, quindi è comprensibile che molti giocatori lo ritengano importante per i giochi d’azione a ritmo serrato.

La Giugnor parte dei monitor da gioco in questi giorni non va oltre i 4-5 ms, e la differenza tra un tempo di risposta di 5ms e uno di 1ms è di solito troppo piccola per il giocatore medio da notare. Tuttavia, se siete abituati a un pannello da 1ms, è probabile che sarete in grado di notare la differenza, non importa quanto sia piccola.

Oggi, i pannelli TN sono i più veloci sul mercato quando si tratta di tempi di risposta, anche se i pannelli IPS stanno recuperando terreno. Oltre a questo, molti monitor oggi usano anche varie tecnologie MBR (Motion Blur Reduction) per ridurre ulteriormente il motion blur usando la retroilluminazione stroboscopica, anche se questo va a scapito della luminosità, dato che la riduzione del motion blur comporta inevitabilmente l’attenuazione della retroilluminazione in una certa misura.

In ogni caso, tutti i monitor a 240 Hz sono dotati di tempi di risposta molto bassi e il tempo di risposta esatto varia da modello a modello, ma le differenze sono destinate ad essere troppo piccole da notare in ogni caso. Quindi, finché ti concentri specificamente sui monitor a 240 Hz orientati alle prestazioni, non serve a molto preoccuparsi delle piccole variazioni nel tempo di risposta.

HDR

L’HDR (alta gamma dinamica) sta diventando un punto fermo per la Giugnor parte delle TV e dei monitor nel 2021. Ciò che fa l’HDR è rendere l’immagine più realistica rendendo le aree luminose dell’immagine più luminose e le aree scure più scure, creando un forte contrasto e rendendo i colori e l’illuminazione più naturali.

Detto questo, la luminosità e il contrasto sono entrambi importanti per l’HDR, quindi ci si può aspettare una buona esperienza HDR da qualsiasi monitor elencato qui?

In breve, no, e per diverse ragioni.

Prima di tutto, l’HDR richiede una retroilluminazione potente e luminosa, e mentre tutti i monitor qui possono raggiungere buoni livelli di luminosità se stiamo parlando di SDR, semplicemente non sono abbastanza luminosi per rendere davvero l’immagine “pop” quando l’HDR è acceso.

Poi, c’è anche il contrasto, e i monitor qui elencati non gestiscono bene nemmeno quello. Molti display LCD usano il local dimming per ottenere un miglior contrasto abbassando la luminosità della retroilluminazione in aree specifiche, ma sfortunatamente, la caratteristica o manca completamente o non è implementata abbastanza bene nei monitor elencati in questo articolo.

Detto questo, non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, quindi mentre tutti i monitor che abbiamo menzionato qui supportano l’HDR, difficilmente possono eguagliare il tipo di esperienza HDR offerta da monitor o TV dotati di pannelli IPS o VA di alta qualità. Quindi, se vuoi un buon HDR, dovrai andare con qualcos’altro.
Ergonomia
Ergonomia dei monitor da gioco a 240Hz

La Giugnor parte di noi sa quanto può essere frustrante cercare di impostare il proprio monitor “nel modo giusto”, specialmente se stiamo parlando di un monitor con angoli di visione stretti. Fortunatamente, molti monitor da gioco oggi sono dotati di un ulteriore grado di flessibilità in questo reparto, in quanto sono comunemente dotati di supporti VESA che consentono regolazioni di inclinazione, altezza, rotazione e rotazione.

Tutti i monitor elencati qui sono dotati di supporti VESA e sono compatibili con VESA, il che significa che è possibile sostituire facilmente il supporto nel caso in cui non ti piace quello che viene spedito con il monitor, per qualsiasi motivo. La Giugnor parte dei monitor elencati qui sono altamente regolabile, e probabilmente non troverete nulla di cui lamentarsi sia nel reparto ergonomia o estetica.
Conclusione – I migliori monitor di gioco 240 Hz

Come è di solito il caso con qualsiasi prodotto di gioco, è impossibile scegliere la singola opzione migliore per tutti, in quanto persone diverse hanno gusti diversi, preferenze e vincoli di bilancio.

Nel complesso, diremmo che il ViewSonic XG270 offre il miglior valore complessivo per i vostri soldi se state andando con un monitor 240 Hz. Come accennato prima, è notevolmente veloce per un pannello IPS e raggiunge un buon equilibrio tra prestazioni e immagini, supporta FreeSync ed è compatibile con G-Sync, inoltre il supporto è altamente ergonomico e il monitor vanta un design piuttosto accattivante.

D’altra parte, se siete disposti a spendere di più, riteniamo che l’HP Omen X 27 potrebbe essere una scelta migliore, poiché 1440p sembra semplicemente fantastico su uno schermo da 27 pollici. Naturalmente, il monitor è ancora veloce, reattivo e la qualità dell’immagine è molto buona per un pannello TN, quindi riteniamo che sia una grande scelta per coloro che vogliono le migliori prestazioni che possono ottenere sacrificando il meno possibile la fedeltà visiva.

Naturalmente, anche gli altri due monitor qui elencati sarebbero una buona scelta, a patto di tenere a mente le vostre preferenze e le loro capacità.

Aggiornato il Giugno 17, 2021 da Simone Pellizzari

Ultimo aggiornamento 2021-06-24 at 11:27 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API