Migliori Zaini Escursioni Trekking Montagna 100 euro

È probabilmente il compagno più importante di ogni gita: lo zaino da trekking. Gli zaini da escursionismo per escursioni giornaliere, sono disponibili in molti design diversi.

Sono adatti per una vasta gamma di usi – dalle escursioni o speedhiking ai tour alpini o di arrampicata, via ferrata o bike & hike, in questa pagina la guida sui migliori zaini da montagna trekking escursioni sui 100 euro.

 

Quali sono le cose da tenere in considerazione quando si acquista uno zaino da montagna

Capacità di carico: Di quanto volume ho bisogno per il mio uso preferito? Fino a 25 litri sono sufficienti per l’escursionismo o il bike & hike, fino a 30 litri dovrebbero essere destinati all’arrampicata e ai tour alpini.

Stabilità: come viene trasferito il carico? Un telaio solido distribuisce il peso dei carichi più grandi sui fianchi, una piastra posteriore flessibile è ideale per le attività ad alta intensità di movimento.

Supporto per la schiena: quanto è stretto il modello sulla schiena? Il centro di gravità dovrebbe essere proprio dietro per l’attività ad alto movimento, e leggermente fuori dalla schiena per il comfort. (Lo zaino può tirare all’indietro o oscillare lateralmente).

Ventilazione: Quanta circolazione d’aria permette il modello? Qui, la decisione dipende da come vi sentite sul sudore e da quanto supporto alla schiena volete. Lo spazio tra la parte posteriore e lo schienale va da zero a quattro pollici.

Fissaggi: Di quali fissaggi esterni ho bisogno? Ogni zaino da montagna ha bisogno di un supporto per i bastoncini. Le cinghie di compressione possono essere utilizzate per fissare l’attrezzatura ingombrante e le tasche laterali tengono le bottiglie a portata di mano. I passanti per le piccozze sono importanti solo per i tour alpini.

 

Migliori zaini da montagna escursioni trekking sui 100 euro

#AnteprimaProdotto
1 HOMIEE Zaino da Trekking 45 Litri, Resistente all'Acqua, Zaino da Escursione per Trekking Alpinismo, Multifunzione Zaino da Campeggio per Sport Viaggio,Donna e Uomo,Verde HOMIEE Zaino da Trekking 45 Litri, Resistente all'Acqua, Zaino da Escursione per Trekking Alpinismo,...
2 SKYSPER 50L Zaino da Treking, Zaino Impermeabile con Copertura della Pioggia per Viaggio Trekking Escursione Blu Scuro SKYSPER 50L Zaino da Treking, Zaino Impermeabile con Copertura della Pioggia per Viaggio Trekking...
3 SKYSPER Zaino da Hiking 30L, Zaino da Trekking Impermeabile e Leggero Zaino Sportivo Zaino da Escursioni per Arrampicata Viaggio Campeggio SKYSPER Zaino da Hiking 30L, Zaino da Trekking Impermeabile e Leggero Zaino Sportivo Zaino da...
4 CMP Hayabusa, Zaino Unisex Adulto, Nero (Black), U CMP Hayabusa, Zaino Unisex Adulto, Nero (Black), U
5 Ferrino Alta Via 35, Zaino da Hiking Unisex, Blu, 35 Litri Ferrino Alta Via 35, Zaino da Hiking Unisex, Blu, 35 Litri
6 Lukasa Zaino da Trekking 50L, Uomo Donna 45L + 5L Zaino Impermeabile Zaino da Trekking Zaino da Viaggio da Escursionismo Esterno con parapioggia per Escursionismo, Alpinismo e Sport di Viaggio Rosso Lukasa Zaino da Trekking 50L, Uomo Donna 45L + 5L Zaino Impermeabile Zaino da Trekking Zaino da...
7 HOMIEE Zaino da Trekking 50 Litri, Zaini da Escursionismo, Zaino Viaggi di Campeggio, Zaino Montagna, Zaino per Alpinismo Impermeabile, Daypack da Arrampicata HOMIEE Zaino da Trekking 50 Litri, Zaini da Escursionismo, Zaino Viaggi di Campeggio, Zaino...
8 Salomon Trailblazer20, Zaino da Escursionismo/Corsa Confortevole e Leggero, Capacità di 20 l, LC1048400, Unisex Adulto, Nero, Taglia Unica Salomon Trailblazer20, Zaino da Escursionismo/Corsa Confortevole e Leggero, Capacità di 20 l,...
9 Ferrino Finisterre 28, Zaino da Trekking Unisex, Nero, 28 Litri Ferrino Finisterre 28, Zaino da Trekking Unisex, Nero, 28 Litri
10 Tomule Zaino Impermeabile Trekking Uomo Mare Porta Pieghevole Da Campeggio Escursionismo Accessori Bici Borsa Antipioggia Montagna Donna Scuola Bambina Zainetto Piccolo Viaggio Leggero 25L (Nero) Tomule Zaino Impermeabile Trekking Uomo Mare Porta Pieghevole Da Campeggio Escursionismo Accessori...
11 Salewa Alp Trainer 25 Zaino Tecnico da Hiking, Unisex-Adulto, Nero (Black), Taglia Unica Salewa Alp Trainer 25 Zaino Tecnico da Hiking, Unisex-Adulto, Nero (Black), Taglia Unica
12 Besrey Zaino Porta Bambino Trekking Zaino Porta Bambino Montagna - Verde Besrey Zaino Porta Bambino Trekking Zaino Porta Bambino Montagna - Verde
13 Ferrino Durance 40, Zaino da Hiking ed Escursionismo Unisex, Bordeaux, 40 Litri Ferrino Durance 40, Zaino da Hiking ed Escursionismo Unisex, Bordeaux, 40 Litri
14 Cobiz Ultralight Packable Camping Zaino Escursionismo Daypack, 30L Pack Handy Pieghevole Laptop Travel Outdoor Zaino per Donna Uomo Bambini (A-Nero) Cobiz Ultralight Packable Camping Zaino Escursionismo Daypack, 30L Pack Handy Pieghevole Laptop...
15 Salewa Alp Trainer 35+3 Zaino Tecnico da Hiking, Unisex-Adulto, Nero (Black), Taglia Unica Salewa Alp Trainer 35+3 Zaino Tecnico da Hiking, Unisex-Adulto, Nero (Black), Taglia Unica

 

Quanto grande e quanto pesante dovrebbe essere uno zaino?

A seconda dell’uso, uno zaino dovrebbe avere un volume di circa 25 litri per un imballaggio confortevole ed essere il più leggero possibile per le salite esaltanti. Dovrebbe essere possibile portare carichi fino a dieci chili senza che lo zaino vi pesi.

Con un volume da 26 a 30 litri e di solito circa 1,1 a 1,3 chilogrammi di peso a vuoto, c’è spazio per più attrezzature, quindi lo zaino è anche adatto per escursioni in rifugio o sport come l’arrampicata.

Gli zaini da 20 a 25 litri devono essere ariosi e leggeri (da 0,6 a 1 kg). Una capacità di carico di più di sette chilogrammi è piuttosto rara per questi modelli.

Ci sono anche modelli ultraleggeri derivati dall’arrampicata o dalla corsa. Questi zaini a volte pesano anche meno di 500 grammi, ma non sono particolarmente comodi da trasportare.

Zaino con coperchio o cerniera?

Gli zaini di solito sono disponibili in diverse versioni. I cosiddetti toploader hanno una classica apertura della borsa con un coperchio e chiusure a fibbia sulle cinghie.

La maggior parte degli zaini ha una sola chiusura a cinghia. Anche se i vestiti o le corde di montagna non possono essere fissati in modo sicuro sotto, è comunque possibile imballare più del previsto, se necessario.

I frontloader sono zaini compatti le cui cerniere ad arco tondo ricordano le valigie. Hanno cinghie solo alla compressione e di solito sono più economici degli zaini con coperchio. Tuttavia, ci sono due inconvenienti:

Il volume non può essere espanso
Se la cerniera si rompe, puoi buttare via lo zaino.

Una forma sottile (di solito nei modelli compatti comodi) o una forma stretta (di solito nei modelli con coperchio alpino) dello zaino mantiene il carico vicino al corpo.

Le cinghie di compressione laterali sono montate qui solo per quando lo zaino non è completamente carico. Una cinghia sopra l’apertura del coperchio (compressione superiore) permette anche di comprimere nella parte superiore e attaccare vestiti o corda sotto il coperchio.

Le tasche laterali elastiche o a rete contengono oggetti rapidamente accessibili come bottiglie o macchine fotografiche.

Il sistema di trasporto degli zaini

Il sistema di trasporto dello zaino è composto dalla cintura dell’anca, che dovrebbe portare il carico principale, e dagli spallacci, che sono collegati da una cinghia sternale. I modelli più voluminosi dovrebbero avere delle cinghie di trazione sulle spalle in modo da poter regolare la distribuzione del carico in modo ottimale.

Poiché la lunghezza della schiena degli zaini è fissa, la regolazione della schiena si fa tramite gli spallacci lunghi.

Gli zaini non hanno bisogno di spallacci spessi e imbottiti, ma di spallacci ariosi per allontanare il vapore del sudore usando l’airmesh (fibre permeabili con pori di copertura). Idealmente, hanno anche un nucleo di schiuma perforato o una rete ancora più permeabile.

Le pinne dell’anca sono di solito imbottite come gli spallacci. Gli zaini da arrampicata o ultraleggeri hanno cinghie per i fianchi rimovibili o non imbottite per non interferire con l’imbracatura da arrampicata o per poter pedalare indisturbati.

Anche sui modelli più piccoli, un tiro di leva (tirando la cinghia verso l’interno invece che verso l’esterno) aumenta l’efficacia della cintura dell’anca.

La ventilazione degli zaini

La ventilazione della schiena gioca un ruolo importante nella comodità di indossare gli zaini. Se il sistema di trasporto (cinghie e imbracatura) è il più arioso possibile, hai il miglior zaino da trekking estivo per maglioni veloci e giorni caldi.

Lo zaino a rete con rete che abbraccia la schiena e la sua versione senza schienale sono sospesi a un telaio concavo rinforzato che offre una completa circolazione dell’aria in tutte le posizioni.

I modelli con uno schienale cavo svolgono la stessa funzione quando lo schienale è in posizione verticale. Tuttavia, quando la schiena è curva, come nelle salite più ripide e nelle arrampicate, si appoggiano saldamente sulla schiena. Lo svantaggio di entrambi i tipi di zaino è che scivolano durante i movimenti laterali.

Gli zaini robusti per tour alpini o in rifugio hanno barre di alluminio e una piastra di plastica per modellare la schiena e mantenere il carico sui fianchi.

 

Zaino per le escursioni

Gli zaini di contatto sono spesso rigidi per trasferire il carico di attrezzature pesanti per l’arrampicata e forniscono una ventilazione permanente con mesh 3D (imbottitura permeabile al vapore con canali di ventilazione).

Più funzionale è un pannello posteriore flessibile sotto forma di un telaio in filo d’acciaio a molla (spesso un tappetino in schiuma dura sui modelli ultraleggeri), in modo che lo zaino direct-fit si adatti alla tua schiena dritta o curva.

Un buon zaino di contatto si adatta come un guanto alla tua schiena e segue ogni tuo movimento. Ideale per tour alpini/di arrampicata, via ferrata o bike&hike.

Come posso imballare lo zaino in modo ottimale?

Lo scopo dello zaino è quello di conservare l’equipaggiamento che non è necessario. È vero che con gli zaini da giorno è meno importante il modo in cui è imballato rispetto ai grandi zaini da trekking. Tuttavia, vale ancora la pena di seguire alcuni consigli:

Posizionare gli oggetti più pesanti vicino alla parte superiore della schiena.
Riporre gli oggetti leggeri e ingombranti (sacco a pelo, giacca isolante) sul fondo, se possibile.
Imballa gli oggetti di peso medio al centro e lontano dalla schiena
Tenere a portata di mano gli oggetti necessari durante l’escursione (ad esempio nello scomparto del coperchio)
Distribuire il peso uniformemente su entrambi i lati

 

All’esterno, ogni zaino da montagna dovrebbe avere un supporto funzionale per i bastoncini, i modelli alpini dovrebbero avere anche un supporto per le piccozze, gli zaini da ciclista dovrebbero avere una chiusura per il casco e gli zaini da arrampicata dovrebbero avere anche dei passanti per gli attrezzi.

Come si regola correttamente lo zaino?

Fase 1: Preparare lo zaino e allentare tutte le cinghie e le cinture.

 

Passo 2: Posizionare la cintura dell’anca leggermente sopra i fianchi e stringerla.

 

Passo 3: Stringere gli spallacci (il carico principale dovrebbe essere sostenuto dalla cintura dell’anca).

 

Fase 4: Stringere la fascia toracica finché non è ancora comoda da indossare.

 

Pulizia dello zaino da montagna

Gli zaini all’aperto devono essere puliti regolarmente

È consigliabile una pulizia di base dopo ogni viaggio e una pulizia approfondita una volta all’anno.

Lo zaino non va in lavatrice!

Per lo sporco leggero, è sufficiente pulire lo zaino con un panno umido.

In caso di sporco grossolano, è necessario un lavaggio completo, per esempio in una vasca da bagno piena.

Per una pulizia più estesa, si dovrebbe sempre usare un sapone delicato o un detergente tessile speciale. I detergenti convenzionali sono troppo aggressivi e possono danneggiare il rivestimento dello zaino.

Dopo il lavaggio, è importante far asciugare bene lo zaino.

Polvere e sporcizia, residui di sudore e crema solare, liquidi versati o anche muffa: tutto questo può rimanere attaccato agli zaini all’aperto. Gli zaini da escursionismo, trekking o touring devono quindi essere puliti regolarmente – proprio come gli altri pezzi di equipaggiamento outdoor. Tuttavia, ci sono alcune cose che devono essere prese in considerazione.

Fondamentalmente, il metodo per pulire lo zaino dipende dal tipo di sporco. Per esempio, uno zaino che ha macchie di sudore sulle spalle dovrà essere pulito diversamente da uno zaino che ha perso liquidi, per esempio.

È importante notare che in nessun caso lo zaino deve essere messo in lavatrice. Questo può causare danni al rivestimento dello zaino. Inoltre, lo stress meccanico della lavatrice può anche causare seri danni ad altre parti dello zaino, come le fibbie o le cerniere.

Quanto spesso si deve pulire uno zaino?

Una pulizia di base dello zaino dovrebbe essere fatta regolarmente – idealmente anche dopo ogni giro. Questo prolunga la vita dello zaino e le misure di pulizia più estese possono essere ridotte al minimo.

Tuttavia, si consiglia comunque di lavare bene lo zaino almeno una volta all’anno – per esempio prima dell’inizio o dopo la fine della stagione escursionistica. In caso di sporco più grossolano, come liquidi versati o anche muffa, lo sporco deve essere rimosso il più rapidamente possibile.

Come funziona la pulizia di base?

Dopo il tour, lo zaino dovrebbe prima essere ben svuotato. Dopo un’escursione o un giro in montagna, si trovano spesso piccole pietre, aghi o altre cose nello zaino. Bisogna quindi scuotere bene lo zaino o aspirarlo con un aspirapolvere.

Lo sporco leggero può essere rimosso con una spugna umida o un panno (idealmente un panno in microfibra). Se lo sporco è più grave, lo zaino deve essere sciacquato sotto la doccia con acqua tiepida.

Soprattutto le aree imbottite sulle cinghie, le pinne dell’anca e la schiena devono essere sciacquate bene e trattate con sapone delicato o un detergente per tessuti delicato, se necessario.

Come funziona il lavaggio completo?

Anche con un lavaggio completo, bisogna assicurarsi che lo zaino sia completamente vuoto prima della pulizia. Tutte le tasche dello zaino devono essere aperte. Anche gli oggetti rimovibili come i telai di trasporto devono essere rimossi prima del lavaggio.

Lo sporco grossolano, come la terra, che si è attaccato allo zaino può essere facilmente rimosso spazzolandolo o risciacquandolo nella doccia. Per uno sporco più esteso, non c’è modo di evitare un lavaggio completo.

Questo è meglio farlo in una vasca da bagno riempita con acqua tiepida e detergente o sapone delicato, o in una bacinella. Il detergente dovrebbe essere sempre un detergente tessile speciale. I normali detergenti domestici sono spesso troppo aggressivi e possono danneggiare il rivestimento dello zaino.

Per prima cosa, immergere brevemente lo zaino in acqua. Poi pulire le aree interessate. Una spugna, una spazzola non troppo dura o un panno in microfibra sono i più adatti per questo. Le parti imbottite devono essere ben strizzate.

Anche le cerniere, le chiusure in velcro e le fibbie devono essere pulite. Per questo è meglio usare una piccola spazzola (per esempio un vecchio spazzolino da denti).

Dopo la pulizia, assicuratevi che non ci siano residui di detersivo nello zaino – specialmente nelle parti in schiuma. È quindi importante risciacquare bene lo zaino dopo il ciclo di lavaggio.

Come asciugare bene lo zaino?

Dopo il lavaggio, è importante asciugare bene lo zaino per evitare muffe, macchie e odori sgradevoli. Prima di tutto, le parti in schiuma dello zaino devono essere ben strizzate. Poi appendere lo zaino a testa in giù all’aperto in un luogo ombreggiato (i raggi UV possono danneggiare lo zaino) o in una stanza ben ventilata.

Non è consigliabile mettere lo zaino nell’asciugatrice o asciugarlo con un asciugacapelli o con il riscaldamento acceso. Questo può causare grandi danni al materiale dello zaino.

Una volta che lo zaino è asciutto, vale la pena spruzzare le cerniere con spray al silicone.

Dopo la pulizia dello zaino, ma anche dopo tour più lunghi sotto la pioggia, lo zaino ha spesso bisogno di essere re-impregnato.

Impermeabilizza adeguatamente il tuo zaino: Come rendere il tuo zaino all’aperto resistente alle intemperie!

L’impermeabilizzazione protegge gli zaini all’aperto dall’umidità, dalla polvere e dallo sporco e dovrebbe essere fatta regolarmente.
La frequenza con cui uno zaino deve essere impregnato dipende dal tipo e dall’intensità del suo utilizzo.
Se l’impregnazione è necessaria, può essere effettuata con uno spray, per esempio.

Uno zaino outdoor deve sopportare molto nel corso della sua vita. Come un compagno fedele, ti accompagna in molti tour – a condizione che sia adeguatamente curato.

Questo include la pulizia regolare dello zaino, ma anche il rinnovo dell’impermeabilizzazione di tanto in tanto.

Ogni quanto tempo bisogna impregnare uno zaino esterno?

L’impermeabilizzazione rende lo zaino idrorepellente in una certa misura. Evita che lo zaino si impregni d’acqua durante le escursioni piovose e diventi così più pesante. Inoltre, protegge bene lo zaino dalla polvere e dallo sporco e il contenuto dello zaino non si bagna durante le piogge leggere. Tuttavia, dovrebbe essere sempre rinnovato.

Il momento migliore per impermeabilizzare uno zaino dipende da quanto spesso e quanto intensamente viene utilizzato tra i cicli di impermeabilizzazione. La maggior parte degli zaini outdoor hanno già una certa impregnazione di base quando vengono acquistati. Tuttavia, questo si esaurisce con il tempo.

Sia la pioggia che i raggi UV del sole possono ammorbidire l’impregnazione in tour. Se lo zaino viene lavato a fondo, anche la protezione dell’impregnazione è di solito sparita.

La vita dell’impermeabilizzazione può essere prolungata se si usa sempre il parapioggia quando piove, di cui quasi tutti gli zaini sono dotati. Nei giorni di sole, non può far male mettere lo zaino all’ombra sulla cima o quando ci si ferma in un rifugio.
Come testare se il tuo zaino outdoor è ancora impermeabile

È molto facile testare se il tuo zaino ha ancora una buona impermeabilità. Far gocciolare piccole quantità d’acqua sul materiale superiore dello zaino. Se l’acqua rotola via, l’impermeabilizzazione è ancora intatta. Tuttavia, se l’acqua penetra nello zaino, questo deve essere nuovamente impregnato.

Sul mercato ci sono molti mezzi adatti per impregnare gli zaini. I più comuni sono

spray impermeabilizzanti con gas propellente e spray a pompa
Wash-ins, che vengono aggiunti all’acqua di lavaggio durante la pulizia
Impregnanti in schiuma

Come funziona l’impregnazione?

Prima di impregnare i vostri vestiti, dovreste fare alcuni passi preparatori. Da un lato, è consigliabile pulire lo zaino e controllare che non ci siano danni. Allora dovreste anche dare un’occhiata alle istruzioni per l’uso dell’impregnante. Qui di solito si trovano informazioni su come applicare al meglio il prodotto e su quali articoli è adatto.

Una volta completati questi passaggi, è il momento dell’impregnazione vera e propria. Soprattutto con gli spray, ma anche con altri agenti, è consigliabile andare all’aperto per questo. Lo zaino dovrebbe essere imbottito per il processo di impregnazione – in questo modo non ci sono pieghe e tutte le aree possono essere trattate facilmente.

Prima di tutto, l’impregnazione si applica in modo uniforme sullo zaino, secondo il metodo di applicazione che avete scoperto in precedenza. L’impregnazione non deve essere applicata a tutte quelle aree che hanno un contatto diretto con la pelle (ad esempio, spallacci o alette dell’anca), in quanto ciò potrebbe causare spiacevoli irritazioni cutanee.

Alcuni impregnanti hanno bisogno di un certo tempo per reagire, altri hanno bisogno di asciugare. Ancora una volta, vale la pena dare un’occhiata alle istruzioni per l’uso.

Una volta che lo zaino si è asciugato, l’impregnazione deve essere controllata con il test descritto sopra. Se non si ottengono i risultati desiderati, la procedura deve essere ripetuta.

Se l’impregnazione ha successo, nulla si oppone a un grande tour anche nei giorni di pioggia.

La corretta conservazione degli zaini all’aperto può prolungare la loro durata di vita
Prima di riporlo, preparare lo zaino e controllare che non ci siano danni
Il miglior luogo di conservazione è una stanza fresca, buia e ben ventilata dove lo zaino non sarà piegato o schiacciato
L’alta umidità, gli sbalzi di temperatura o la luce del sole possono danneggiare lo zaino

Gli zaini all’aperto ci accompagnano di volta in volta nei tour più diversi. Affinché rimangano in uso il più a lungo possibile, da un lato devono essere trattati bene e curati regolarmente – ma dall’altro è importante anche il corretto stoccaggio – sia dopo la fine della stagione che tra un tour individuale e l’altro.

Prima di riporre lo zaino per un lungo periodo di tempo, è necessario prendere le seguenti precauzioni:

Svuotare lo zaino
Lavare e impermeabilizzare lo zaino
Controllare che lo zaino non presenti danni al materiale, ad esempio strappi.
Controllare che le cerniere e le fibbie non siano danneggiate e chiuderle.
Importante: lo zaino deve essere completamente asciutto prima di essere messo via.

Le fibbie devono essere chiuse prima di riporle, altrimenti possono deformarsi facilmente.

Leggi anche : scarpe da trekking

Dove deve essere conservato lo zaino?

Una volta che la condizione dello zaino è trovata a posto, è necessario cercare un posto adatto per riporlo. Per evitare la formazione di muffe, lo zaino dovrebbe trascorrere le sue pause in montagna – che sia la lunga pausa invernale o il breve periodo tra due tour – preferibilmente in una stanza fresca e ben ventilata. Poiché le radiazioni UV possono danneggiare il materiale, il magazzino dovrebbe anche essere ben protetto dalla luce del sole.

Conservare lo zaino in macchina è tanto sconsigliabile quanto conservarlo in soffitta. In entrambe le stanze ci possono essere forti sbalzi di temperatura che potrebbero danneggiare il materiale esterno dello zaino. Lo stesso vale per garage e cantine non isolate – in queste ultime, l’alta umidità può favorire la crescita di muffe.

Se la ventilazione è sufficiente, un armadio spazioso o un ripostiglio ben ventilato e protetto dalla luce del sole è un buon posto per riporre lo zaino. Tuttavia, è importante che lo zaino abbia abbastanza spazio per non essere schiacciato o piegato. Questo può deformare il sistema di trasporto per un lungo periodo di tempo. È meglio appendere lo zaino o stenderlo in piano in modo che sia di nuovo disponibile in ottime condizioni anche dopo pause più lunghe.

Aggiornato il Luglio 5, 2021 da Simone Pellizzari

Ultimo aggiornamento 2021-07-28 at 01:27 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API