Migliori case per computer sotto 100 euro | Quale Comprare | Dicembre 2020

Case per PC: Scegliere quali parti mettere nel PC è molto simile alla scelta delle parti dell’auto. L’aspetto è importante in una certa misura, soprattutto per gli appassionati, ma per la maggior parte si vuole che il computer funzioni nel modo in cui deve funzionare. A differenza della scelta del resto del PC, però, la scelta del case è molto più simile allo shopping di vestiti.

Migliori Case per Pc sotto 100 euro

La scelta di un case per il vostro PC dipende da cosa volete costruire e da quanto denaro potete destinare al telaio. È possibile evitare di dover pensare troppo e prenderne una semplice che vi piace, mentre altri terranno conto delle prestazioni di raffreddamento, del supporto per il montaggio di pompe e serbatoi dell’acqua o ventole supplementari e molto altro ancora prima di fare un acquisto.

La maggior parte dei case che troverete oggi presso i rivenditori offrono tutti le stesse funzionalità e caratteristiche di base. Queste includono alloggiamenti per le unità (o altre opzioni di montaggio al posto di), connettività audio e USB anteriore, effetti di illuminazione opzionali e coperture rimovibili. Non si può mai sbagliare quando si tratta di scegliere un case per PC, a meno che non sia troppo piccolo e si stia cercando di inserire una scheda madre ATX completa con una GPU che occupa 3 slot PCI.

La tradizionale custodia a torre, la mini-torre e i modelli a “fattore di forma” orizzontale offrono una custodia spaziosa con un interno facilmente accessibile. (Il fattore di forma si riferisce alle specifiche della scheda madre, che influenza le dimensioni del case).

Anche i modelli all-in-one relativamente compatti offrono per lo più componenti di grandi dimensioni a piena potenza e un grande schermo, anche se senza lo spazio interno supplementare. Si noti, tuttavia, che alcuni modelli alla ricerca di un look più sottile e sottile possono includere componenti in stile laptop come la grafica integrata (sulla scheda madre piuttosto che su una scheda grafica dedicata) e persino un disco rigido da 2,5 pollici (piuttosto che il disco standard da 3,5 pollici) o semplicemente un’unità a stato solido (SSD).

 

Il miglior Case per Pc da comprare per 100 euro

Sharkoon REV200 RGB, PC case
148 Recensioni
Sharkoon REV200 RGB, PC case
  • Revoluzionario design del case oltre a un pannello laterale in vetro temperato, il rev200 possiede anche un pannello frontale...
  • Flusso d‘aria che arriva al punto grazie a questo nuovo tipo di design, il rev200 non possiede solo tre ventole rgb addressable...
  • Illuminazione cristallina per garantire la migliore illuminazione possibile del case, il rev200 è dotato di un pannello laterale...
  • Ordinata gestione dei cavi oltre a molti passacavi, è presente anche un vano per cavi nel pannello superiore del case dedicato ai...

Il REV200 offre un nuovo modo di presentare l’hardware all’interno di uno chassis per PC e una nuova esperienza nella creazione di sistemi.

Il design unico del REV200 capovolge la scheda madre di 90 gradi rispetto ai modelli tradizionali, il che significa che l’hardware come le schede grafiche sono montate in verticale, per fornire una presentazione facile e suggestiva dei componenti. Il design del nuovo case è stato ben studiato e offre eccellenti risultati di raffreddamento grazie alle cinque ventole RGB da 120 mm preinstallate che producono anche un’illuminazione adeguata.

Con l’installazione verticale della scheda madre nel REV200, l’I/O posteriore si trova ora sulla parte superiore, sotto un pannello. Anche un tunnel multifunzionale lungo la parte inferiore del case dovrebbe fornire un aspetto ordinato. Un altro vantaggio della costruzione innovativa è che il PC può ora essere posizionato sul lato sinistro di una scrivania per fornire una visione completa dei componenti interni, grazie al pannello di vetro temperato sul lato destro, oltre a dare agli utenti più spazio per il movimento del mouse.

Il REV200 viene fornito preinstallato con tre ventole da 120 mm nel pannello anteriore e altre due ventole identiche nella parte posteriore, che forniscono un flusso d’aria ottimale all’interno del sistema. Una speciale funzione di alimentazione consente di montare l’alimentatore in due diverse direzioni. Il REV200 è anche ottimizzato per soluzioni personalizzate di raffreddamento ad acqua, sia nella parte anteriore che posteriore del case sono posizioni di montaggio per radiatori da 240mm. Per l’installazione di radiatori da 360 mm è necessaria la rimozione del tunnel inferiore e di due gabbie per HDD.

Le ventole preinstallate forniscono un’eccellente illuminazione RGB e sono compatibili con il PWM a 4 pin per il controllo del numero di giri e dei livelli di rumore. L’inclusione della connettività D-RGB a 5V nelle ventole permette agli utenti di collegarsi direttamente con gli header della scheda madre per il controllo dei colori e dei modelli RGB. Il REV200 include una generosa quantità di punti di passaggio cavi e uno spazioso scomparto nella parte superiore del case per la gestione dei cavi. Nel tunnel inferiore c’è lo spazio per montare fino a due HDD e quattro SSD.

Grazie al suo design rivoluzionario, il REV200 può facilitare le schede grafiche fino a 323 mm di lunghezza, fornisce spazio per i raffreddatori ad aria della CPU fino a 165 mm di altezza e alimentatori fino a 200 mm di lunghezza. La parte anteriore del case ha spazio per combinazioni di radiatore e ventola fino a 64mm di profondità, mentre la parte posteriore può essere di 60mm. filtri antipolvere rimovibili sono montati sui pannelli anteriore e inferiore per proteggere efficacemente il sistema dall’accumulo di polvere.

Case Pc più venduti
OffertaBestseller No. 1
Mars Gaming MCX, custodia PC ATX, vetro temperato, ventola RGB DUAL RING, 19.5 x 38.5 x 43.9 cm
Semitorre Gaming ATX con finestra laterale di vetro temperato in Colore nero; Striscia LED RGB Dinamica nel frontale E ventola posteriore RGB di Anello Dual CE 12 cm
47,90 EUR −8,00 EUR
Bestseller No. 4
Corsair Carbide Series SPEC-DELTA Case da Gaming Mid-Tower RGB, Vetro Temprato, Nero
Case Mid-tower ATX realizzato in vetro temprato; Dotato di un potente flusso d’aria e di tre ventole RGB
Bestseller No. 5
Aerocool Cylon Mini - PC Micro ATX Case, Finestra laterale totale, modalità RGB 13, USB 3.0, ventola posteriore 8 cm, Colore Nero
Finestra laterale totale in acrilico e ventilatore posteriore 8cm inclusi; Filtro antipolvere superiore facilmente rimovibile per la pulizia

Tipi di desktop

I computer da tavolo si dividono in tre famiglie principali:

Torre

Il tradizionale computer da tavolo ha una grande e spaziosa custodia verticale (che, per le sue dimensioni, di solito si trova sotto la scrivania). Pur essendo ingombrante, offre una versatilità senza pari e la possibilità di aggiornare o sostituire le parti per estendere le capacità o la durata dell’unità. I modelli mini torre (verticale) e orizzontale hanno meno spazio all’interno.

Compatto

Conosciuti anche come small form factor (SFF) o Mini PC, questi computer a sandwich includono componenti ridotti come un all-in-one, ma senza schermo incorporato.

All-in-one

Se state cercando un computer desktop per uso generale con un grande schermo ma di dimensioni compatte, un all-in-one potrebbe essere proprio quello che fa per voi. Questi computer desktop autonomi ospitano tutti i componenti più il monitor in un’unica unità che assomiglia a un monitor da tavolo. Il computer stesso è di solito incorporato dietro lo schermo. Anche se non hanno l’espandibilità di una tradizionale unità a torre, forniscono un’alternativa salvaspazio e persino elegante che può essere un punto focale multimediale per tutta la famiglia.

Se si sceglie un PC modulare (modelli tower o compatti), ci sono alcuni vantaggi:

Connessioni: su un modello a torre lo spazio extra di solito significa che troverete una gamma più ampia di porte di connessione – e anche di più.
Raffreddamento: ventole più grandi e più spazio significano un migliore raffreddamento, in modo da poter utilizzare componenti di fascia alta come processori e schede grafiche più veloci.
Spazio: un case da tavolo tradizionale offre molto più spazio all’interno, rispetto a un laptop o a un modello all-in-one. Questo lascia più spazio per unità aggiuntive o per una seconda scheda grafica.
Aggiornamenti: un case tradizionale in stile tower per desktop offre molta più flessibilità per l’aggiornamento o la sostituzione di parti, in modo che il vostro PC desktop possa durare molto più a lungo con pochi aggiornamenti ben scelti.
Versatilità: Non è necessario acquistare una scatola già pronta. È possibile personalizzare un PC desktop in base alle proprie esigenze e al proprio budget, sia che si costruisca il proprio o che si paghi un professionista per metterlo insieme.
Costo: una scatola più grande può in realtà significare grandi risparmi – costa di più fare le cose in piccolo.

Migliore Scheda Madre (Motherboard) sotto 100 euro | Novembre 2020

Come scegliere il desktop giusto

Qualunque sia la famiglia di desktop che scegliete, la scelta del modello per soddisfare le vostre esigenze richiede un po’ di pianificazione. Considerate in quale delle seguenti categorie rientrate:

Un computer più economico costruito per coprire tutte le attività di base come la navigazione in internet, la scrittura di e-mail e, occasionalmente, l’utilizzo di software per la produttività dell’ufficio.

Un tuttofare per la navigazione sul web, la posta elettronica, i programmi per l’ufficio e altri software generici e giochi casual. Questo tipo è tipicamente rivolto alle famiglie, agli studenti e agli uomini d’affari. I computer di fascia media possono eseguire la maggior parte dei software e dei giochi, ma possono avere qualche difficoltà con programmi di fascia alta come il video editing e i giochi di alto livello che richiedono un’elaborazione grafica molto veloce.

Migliori CPU sotto 100 euro | Quale comprare? | Classifica Novembre 2020

Per gli appassionati di tecnologia e di giochi e per i professionisti del multimedia che richiedono prestazioni superiori per programmi intensivi come l’editing video/audio, il rendering 3D e i giochi avanzati. Il cielo è il limite sia in termini di prestazioni che di costi.

La maggior parte delle persone avrà bisogno solo di un sistema di fascia media – e c’è molto spazio disponibile in questa categoria, a seconda del tipo di processore, scheda grafica e memoria che si sceglie.

Non considerate però solo le vostre attuali esigenze. Cercate di acquistare un sistema che vi servirà ancora bene per i prossimi tre anni circa. Verificate quali parti possono essere aggiornate in seguito – per esempio, i componenti chiave come processore, scheda grafica e disco rigido possono essere facilmente sostituiti con altri migliori in un secondo momento?

Migliori Schede Video 200 euro da comprare | Novembre 2020

Mini PC – un’opzione più piccola

I mini PC sono generalmente versioni compatte e di base dei PC desktop più grandi (torre e mini torre). A differenza di un computer portatile, il loro processore principale è di solito il tipo di unità mainstream che si può trovare nei desktop all-in-one o anche in alcuni modelli di desktop modulari.

Essendo compatti, possono anche essere utilizzati nella lounge room come centro di intrattenimento per lo streaming di video e musica. Alcuni prodotti sono forniti come kit “bare bones” che si possono costruire da soli, il che richiede competenze informatiche avanzate, ma ci sono unità pronte all’uso che chiunque può acquistare e installare facilmente.

Anche se i mini PC sono in minoranza, sono in giro da molto tempo e per una buona ragione. Possono fare tutto ciò per cui la maggior parte delle persone usa un PC a torre più grande (e più rumoroso), ma occupano relativamente poco spazio e costano meno da comprare. Sono anche più economici a lungo termine perché non è necessario sostituire nulla se non la scatola principale quando è il momento di fare l’upgrade.

Anche se c’è poca o nessuna espansione all’interno della scatola, al giorno d’oggi molta espansione avviene al di fuori della scatola, tramite dischi rigidi plug-in e altri dispositivi esterni. Per questo motivo è importante prima dell’acquisto controllare che ci siano abbastanza porte USB, insieme ad altre necessarie come HDMI o VGA per collegare il monitor e gli accessori esistenti.

Poiché i mini PC hanno un case molto compatto, hanno uno spazio limitato o nullo per l’espansione o l’aggiornamento dell’hardware all’interno. È necessario effettuare l’aggiornamento prima dell’acquisto, non dopo. Controllate attentamente le specifiche prima dell’acquisto, assicuratevi di avere abbastanza memoria (RAM) e memoria (drive) per far fronte alle vostre esigenze future e a quelle attuali.

Migliori SSD Interni PCIe NVMe M.2 sui 100 euro a Novembre 2020

USB PEN per PC

Le chiavette per PC sono gadget tascabili che possono trasformare qualsiasi televisore con monitor HDMI in un vero e proprio PC. Le possibilità includono la creazione di un mini computer per l’intrattenimento domestico per lo streaming di video e musica senza dover collegare il PC principale; un PC per la scuola (dove vengono forniti schermo, tastiera e mouse); un semplice PC per la casa o l’ufficio, principalmente per la posta elettronica e la navigazione web leggera; o la visione di video da una rete locale.

Potrebbero anche essere utili per presentazioni al lavoro, o per piccole aziende o club che vogliono creare la propria segnaletica digitale con immagini fisse in loop o video SD. La mancanza di elaborazione, tuttavia, significa che ovviamente non saranno un buon PC da gioco – a meno che non siate soddisfatti di niente di più impegnativo del buon vecchio Solitaire.

Windows, OS X o Linux?

La scelta di quale sistema operativo scegliere è una decisione spartiacque che avrà ramificazioni a lungo termine. In effetti, è probabilmente la decisione più importante che prenderete, perché influenzerà le vostre scelte software e potrebbe influenzare le vostre decisioni hardware (sicuramente, nel caso di OS X, che funziona solo sulla famiglia Mac di Apple). Ci sono pro e contro per ognuno di essi:

Windows

Ha la parte del leone sul mercato, con la più ampia gamma di programmi disponibili. Anche se Windows 7 è ancora popolare sui vecchi PC, i nuovi computer Windows saranno dotati di Windows 10, che è stato progettato per funzionare su una vasta gamma di dispositivi, compresi i tablet, e che è dotato di supporto touchscreen integrato.

OS X

Progettato per funzionare in modo specifico con l’hardware Apple, offre una stretta integrazione che offre vantaggi in termini di facilità d’uso e coerenza tra i programmi. Molti programmi per Windows hanno versioni di OS X e molti programmi per OS X offrono la compatibilità del formato file con i programmi Windows. È possibile installare Windows su Mac utilizzando l’utilità di installazione integrata di OS X chiamata Boot Camp. Questo vi permetterà di eseguire Windows in modo nativo sull’hardware Mac senza alcuna emulazione software, per darvi il massimo delle prestazioni.

Puoi anche eseguire il sistema operativo Windows e i programmi che utilizzano software di virtualizzazione come Parallels Desktop per Mac, VMware’s Fusion o Oracle’s Virtual Box. Questi programmi consentono di installare altri sistemi operativi come Linux. Sia che si utilizzi Boot Camp o un programma di virtualizzazione, sarà necessario acquistare il sistema operativo Windows separatamente.

Linux

È generalmente gratuito, come la maggior parte dei programmi Linux, e può essere eseguito su una vasta gamma di PC come alternativa a Windows. Ci sono molti gusti di Linux, e il più popolare è Ubuntu.

In alcuni casi potrebbe essere necessario schierarsi con un particolare sistema per utilizzare programmi specifici. Esaminate ogni alternativa, e passate un po’ di tempo con ognuno di essi prima di decidere, se è possibile.

Guida completa all’acquisto di un case per PC

ATX, MicroATX e Mini-ITX

I Case di PC sono spesso riferiti a questi tre fattori di forma, ma i termini si riferiscono più precisamente alle dimensioni delle schede madri che possono ospitare. Le schede ATX misurano 12 per 9,6 pollici, MicroATX fino a 9,6 per 9,6 pollici (a volte sono più piccole), e Mini-ITX 6,7 pollici quadrati.

In generale, un case che supporta una scheda più grande tenderà ad essere più grande di uno che supporta solo schede più piccole, ma questo non è universalmente vero. Inoltre, si noti che un case che supporta una data dimensione della scheda madre probabilmente supporta anche i fattori di forma della scheda madre più piccola, anche se questo vale la pena di verificarlo nelle specifiche di un case prima dell’acquisto. La maggior parte dei casi compatibili con ATX, ad esempio, accetta una scheda MicroATX o Mini-ITX. (Naturalmente, un case grande per PC con una scheda madre piccola potrebbe non essere il miglior uso dello spazio!)

SFF, Desktop, Mini-Tower, Mid-Tower e Full Tower

Sebbene non siano termini esatti, questi sono i cinque più comuni usati per descrivere la forma e le dimensioni di una data custodia per PC. Il fattore di forma piccola (SFF) comprende una varietà di case compatte, alcune piatte, altre alte; la maggior parte impiega design Mini-ITX o schede madri proprietarie più piccole. Un case da tavolo, usato specificamente nel contesto del design di un case per PC (poiché il termine comprende anche i “PC da tavolo” nel suo complesso), è un case con un design orizzontale, spesso destinato ad avere un monitor posizionato sopra di esso.

Le torri desktop verticali convenzionali sono mini-torrette, torri intermedie o torri piene, ma le differenze di dimensioni tra queste non sono esatte. Una torre completa come quella descritta è tipicamente alta 18 pollici o più.

Questo è un gergo di marketing che è diventato parte del linguaggio dei costruttori di PC. Un design tools free si riferisce a parti di una custodia per PC che non richiedono viti o un cacciavite per essere installate. Gli alloggiamenti delle unità di trasmissione possono essere definiti “tool-free”, con un design hardware che utilizza staffe o leve a torsione o a scatto al posto delle viti per montare le unità di trasmissione.

In alcuni casi, l’installazione di schede di espansione può essere tool free, con leve o altri schemi di montaggio che eliminano la necessità di viti per fissare una scheda PCI o PCI Express negli slot di espansione del case, potrebbe anche riferirsi al modo in cui il pannello laterale del case viene fissato al telaio, utilizzando una leva o un pulsante come meccanismo di rilascio al posto delle viti.

Alloggiamenti per unità da 5,25 pollici, 3,5 pollici e 2,5 pollici

Un caso verrà con una banca di questi, di solito più grande è il caso. Un alloggiamento da 5,25 pollici è destinato all’uso con un’unità ottica (come un masterizzatore DVD o un’unità Blu-ray) e si abbinerà alle mascherine rimovibili sulla parte anteriore del case. (Alcuni case di ultimo modello hanno iniziato ad eliminare questi alloggiamenti “accessibili dalla parte anteriore”, in quanto le unità ottiche stanno perdendo il loro favore). Negli anni passati, questi alloggiamenti erano anche comunemente usati dai costruttori di PC e dagli appassionati per ospitare i dispositivi del pannello frontale, come i controller delle ventole o le letture della temperatura, o per installare pannelli ausiliari che forniscono porte aggiuntive sulla parte anteriore del PC. Un SFF o un minitower case può avere solo uno di questi alloggiamenti, o nessuno; una torre completa di solito fino a quattro. Gli alloggiamenti da 5,25 pollici e 3,5 pollici sono quelli che probabilmente impiegheranno un design senza attrezzi (vedi sopra).

Gli alloggiamenti da 3,5 pollici, invece, sono destinati all’installazione di dischi rigidi in stile piatto. Gli alloggiamenti da 3,5 pollici possono essere progettati per accettare anche unità da 2,5 pollici. L’alloggiamento può utilizzare slitte per unità a disco (vedere sotto), oppure si può avvitare l’unità direttamente nell’alloggiamento.

Con l’aumento delle unità a stato solido (SSD), gli alloggiamenti da 2,5 pollici sono ormai comuni. Tendono ad essere implementate in qualsiasi spazio libero del case, dato che le unità sono fisicamente così piccole e sottili. In alcuni casi sono disponibili slitte per unità da 2,5 pollici dedicate, ma nella maggior parte dei progetti che utilizzano slitte per unità, è possibile avvitare un’unità da 2,5 o 3,5 pollici nella slitta. Ma le slitte da 2,5 pollici possono essere bloccate ovunque ci sia spazio disponibile, a volte anche nascoste dietro il vassoio della scheda madre.

Piastra I/O

Se avete mai assemblato un PC da pezzi, probabilmente vi siete tagliati un dito su uno di questi. Lo schermo I/O è una piastra metallica rettangolare (di solito con spigoli vivi) che si incastra in uno spazio rettangolare sul retro del case del PC. (Lo schermo stesso viene fornito con la scheda madre, non con il case che si acquista.) Lo schermo avrà dei ritagli per le porte specifiche sulla scheda madre, e l’installazione dello schermo proteggerà il resto della scheda quando si inseriscono vari cavi nelle porte.

In generale, gli schermi I/O non sono intercambiabili tra le diverse schede madri. Le uniche cose standard sono le loro dimensioni d’ingombro, circa 1,75 per 6,5 pollici, che assicurano che si adattino a qualsiasi case di PC.

CPU-Cooler

Molti raffreddatori per CPU di fascia alta richiedono una piastra di supporto o altro hardware di montaggio (come una sorta di bullone passante) che si installa da sotto la scheda madre. Se il vostro PC è già costruito e volete scambiare i dissipatori della CPU (o raggiungere la CPU per un aggiornamento), potreste aver bisogno di accedere alla parte inferiore della scheda madre per attivare o disattivare il dissipatore della CPU.

La rimozione di una scheda madre, naturalmente, è di solito un compito importante, dati tutti i cablaggi e le viti. Con uno sbocco per il raffreddamento della CPU nel cassetto della scheda madre, è possibile scambiare i dissipatori della CPU e accedere alla CPU senza rimuovere la scheda madre. La maggior parte dei moderni casi di aftermarket, anche quelli economici, hanno un tale cutaway di questi tempi, ma è sicuramente una caratteristica che vale la pena cercare.

In molti telai, il “vassoio” della scheda madre – l’area su cui viene montata una scheda madre – è semplicemente la parte inferiore del telaio. Di solito è decorato con fori per i distanziatori della scheda madre, se i distanziatori non sono preinstallati.

Il termine “vassoio” deriva da un’epoca in cui una funzione premium in un case per PC era in realtà un vassoio per scheda madre rimovibile – un “secondo fondo”, per così dire, nel caso in cui si potesse rimuovere completamente dal case per montare e cablare la scheda madre all’esterno del telaio. Tali vassoi non sono del tutto estinti, ma sono molto meno comuni al giorno d’oggi.

Distanziamenti della scheda madre

Si tratta di pezzi di ottone con una parte superiore esagonale che di solito vengono forniti in una piccola borsa con la custodia del PC. Si attorcigliano in fori preforati nel vassoio della scheda madre. Poi si avvita la scheda madre sopra i distanziatori, che fungono da “distanziatori” e impediscono alla scheda madre di toccare il fondo del case. (Così, il nome.)

Un telaio per PC di solito ha delle annotazioni accanto ai fori nel vassoio, pressate nel metallo, che indicano quali fori richiedono un distanziamento per un dato fattore di forma della scheda madre (ATX, MicroATX, e così via) che si potrebbe installare. Alcuni casi hanno i distanziatori preinstallati, e alcuni li hanno modellati o lavorati sul fondo del case, ma la norma è una bustina di questi che si installa da soli. Una normale presa metrica da 5 mm, se si possiede un set di prese, può aiutare ad installarle in modo sicuro.

Supporto PSU, Fattore di forma PSU

L’alimentatore, o PSU, è la grande scatola all’interno del case del PC che trasporta l’elettricità ai vari componenti del PC, alle ventole e alla scheda madre, attraverso i suoi conduttori simili all’idra. L’area di montaggio dell’alimentatore nei case a torre si trova nella parte superiore o inferiore del case. L’alimentatore di solito si monta tramite quattro viti, attraverso il retro del case. Vedrete un grande spaccato sul retro del case dove va l’alimentatore. (Lo spaccato serve per consentire alla ventola di scarico di ventilare il retro del case).

Per quanto riguarda l’inserimento in un determinato chassis per PC, la maggior parte degli chassis da tavolo a torre e di dimensioni moderate accetta alimentatori full-size, o ATX, (da non confondere con il fattore di forma della scheda madre ATX). Alcuni chassis PC compatti o SFF richiedono un fattore di forma PSU più piccolo, noto come SFX. Altri piccoli chassis richiedono alimentatori proprietari più piccoli (che, in genere, vengono forniti con il case). E in alcuni casi moderni con lati in vetro o acrilico, l’alimentatore può essere nascosto sotto un “mantello dell’alimentatore” (maggiori informazioni in un attimo).

Supporti per ventole

Si tratta di superfici all’interno di un case per PC che consentono di installare una ventola di raffreddamento aftermarket per un’ulteriore ventilazione interna. Le dimensioni delle ventole più tipiche utilizzate nelle custodie per PC sono 80mm, 92mm, 120mm, 120mm, 140mm e 200mm, di cui 120mm e 140mm sono le più comuni. Se aggiungerete delle ventole, vorrete essere sicuri che quelle che acquistate corrispondano alle dimensioni del supporto. Il supporto di solito ha fori per viti preforati nel telaio per la dimensione specifica della ventola, e una ventola di dimensioni diverse probabilmente non si monterà correttamente lì.

In alcuni casi, il supporto della ventola potrebbe avere un filtro dell’aria rimovibile e pulibile che copre la parte anteriore, se tale ventola venisse utilizzata come presa d’aria. I filtri sono una buona caratteristica da avere, in quanto aiutano a minimizzare l’assestamento della polvere all’interno del case del PC.

Slitte di guida

Una volta che la provincia solo delle custodie per PC premium/entusiasta, le slitte a motore si sono fatte strada nelle custodie di tutto lo spettro dei prezzi. Usate quasi esclusivamente con le custodie da 3,5 pollici (e, in alcuni rari esempi, con le custodie da 2,5 pollici), le slitte per unità a disco sono telai di metallo o plastica che scorrono dentro o fuori da una custodia per unità a disco. Si avvita o comunque si blocca un’unità in una slitta, quindi si fa scorrere l’intero gruppo in posizione nella baia.

In alcuni chassis, le slitte per unità a disco consentono all’unità di agganciarsi ad un “backplane” che fa parte del case. Il backplane avrà i dati SATA e i connettori di alimentazione integrati. Questo aiuta a semplificare il cablaggio e, a seconda dell’implementazione, può anche rendere i drive hot-swapable.

Vedrete questo termine usato sia in contesti di scheda madre che di case PC. Un “header” su una scheda madre è (nella maggior parte delle implementazioni) una griglia di pin a cui si collega un cavo, di solito da una ventola del case, o da una porta o un pulsante sul case stesso. I tipi più comuni di header per schede madri sono USB 2.0, USB 3.0, HD Audio (di più su quello in un po’), e header per ventole a quattro pin.

Dal punto di vista del case del PC, tutti i case avranno “cavi di intestazione” che scorrono dalle porte anteriori, dai pulsanti di accensione/reset e dai LED. Ognuno di questi cavi termina in un connettore di testata femmina di qualche tipo. Ogni tipo è standard nell’implementazione; per esempio, un cavo di intestazione USB 2.0 terminerà in un connettore a 5 o 10 pin (a seconda se alimenta una o due porte USB), mentre l’USB 3.0 utilizza sempre la stessa grande connessione di intestazione a 19/20 pin.

Il case del vostro PC moderno medio avrà cavi di intestazione per USB 2.0, USB 3.0, e le prese audio frontali, più un piccolo mazzo di cavi di intestazione per i vari interruttori del pannello frontale (alimentazione, reset) e LED (attività del disco rigido, accensione). Vorrete essere sicuri che la scheda madre che state installando nel case abbia i connettori header corrispondenti; in pratica, però, questo è solo un problema di avere il giusto numero e tipo di header USB (o meno). Il resto sono standard, al giorno d’oggi.

Gestione dei cavi

Termine generico per indicare varie caratteristiche all’interno di un telaio per PC che aiutano a “pulire” l’interno e a migliorare il flusso d’aria rendendo più facile la razionalizzazione o il nascondimento dei cavi. La gestione dei cavi comprende tutto, dagli scomparti nella parte inferiore del case (che consentono di instradare i cavi dietro la scheda madre) allo spazio extra dietro il vassoio della scheda madre (per far passare il cavo in eccesso fuori dalla vista).

Le aperture per cavi rivestite in gomma o altro materiale morbido per evitare che i fili si sfregino sui bordi taglienti, così come i punti di montaggio nella custodia per fascette, sono entrambe ottime caratteristiche di gestione dei cavi da cercare.

CPU-Cooler e GPU Clearance

Queste specifiche, che alcuni case makers citeranno, sono importanti per sapere se si intende installare una grande scheda video di fascia alta o una torre di raffreddamento della CPU. Sono misure che in genere vengono fornite in millimetri o, meno comunemente, in pollici.

Lo spazio libero della scheda grafica, in alcuni casi, può essere variabile grazie ai pezzi rimovibili del case; alcuni modelli che abbiamo testato vengono forniti con uno o più banchi rimovibili di vassoi per hard disk che, se estratti, estendono lo spazio disponibile all’interno del case ad una lunga scheda video. Una GPU di oltre 12 pollici dovrebbe ospitare quasi tutte le schede moderne, ma guardate con attenzione se vi capita di possedere una scheda video lunga che ha i connettori di alimentazione che si estendono dal bordo d’uscita, che possono aumentare la lunghezza effettiva.

Un recente sviluppo nei casi di appassionati di PC è la “Sindone dell’alimentatore”. Le vedrete solo nei casi di PC che hanno una finestra trasparente sul pannello laterale. Si tratta di un involucro all’interno del case per PC, che di solito corre lungo la parte superiore o inferiore, che nasconde alla vista l’intera scatola dell’alimentatore (e la maggior parte del suo cablaggio), per un aspetto interno più ordinato. Di solito, la copertura avrà degli intagli o dei passaggi per permettere ad alcuni dei cavi dell’alimentatore di entrare nel case.

I/O anteriore

Questo è un termine generico per le porte che fanno parte di un case per PC, di solito si trovano sulla faccia anteriore del telaio ma, in alcuni progetti, sulla parte anteriore superiore o anche su uno dei lati, vicino alla parte anteriore. Sulla maggior parte delle custodie per PC, si ottengono jack per cuffie e microfono come parte di questo array, così come alcune porte USB 3.0 o 2.0 (o entrambe). Altre porte che potreste vedere come parti del pannello I/O frontale in uno chassis più vecchio sono eSATA e FireWire; nessun nuovo chassis rilasciato negli ultimi anni include queste porte, ma tenete a mente queste se state acquistando su eBay o attrezzatura usata. State guardando un classico chassis se ha uno di questi.

I jack per cuffie e microfono si collegano alla scheda madre di un PC tramite un connettore HD Audio fornito come parte del case, mentre le porte USB avranno cavi di intestazione diversi a seconda del tipo di cavo (USB 3.0 contro 2.0). Quasi tutte le schede madri moderne includeranno uno (o meno spesso due) header USB 3.0 e due o più header USB 2.0.

Alcuni degli ultimi casi includono una porta USB 3.1 Type-C, che utilizza un nuovo tipo di collegamento dell’header USB 3.1 alla scheda madre che vedrete solo su alcune schede madri 2017 o 2018. Vorrai assicurarti che la scheda madre del tuo PC abbia header corrispondenti per i tipi di porte che il tuo caso ha; altrimenti, dovrai tollerare “porte morte verso il nulla” o acquistare adattatori esoterici per farli funzionare.

Slot di espansione

Nel contesto dei casi di PC, i fornitori citano spesso una serie di “slot di espansione” supportati. In realtà si riferiscono solo ai distanziatori sul retro del case, solitamente ricoperti da strisce di metallo rimovibili, su cui si monta la staffa di una scheda PCI o PCI Express.

Il numero di slot effettivamente utilizzabili in un case, tuttavia, dipende dalla presenza di un numero sufficiente di tali slot sulla scheda madre. In pratica, uno chassis che supporta un determinato fattore di forma della scheda madre fornirà “posizioni” di slot sufficienti per gli slot effettivamente implementati sulla scheda madre.

 

La maggior parte delle custodie per PC ha un jack per cuffie e microfono che termina all’interno della custodia in un cavo con un connettore di testa a 10 pin. Questo si inserisce in una griglia di pin sulla scheda madre, che, al giorno d’oggi, è chiamata “HD Audio” header. In poche parole, HD Audio porta la funzionalità di auto-rilevazione alle porte, permettendo al sistema di rilevare la presenza di dispositivi collegati alle porte in modo che risponda di conseguenza.

In tempi precedenti, questo connettore sulla scheda era conosciuto come un header “AC ’97”, e durante il tempo di transizione tra i due, alcune schede madri fornivano un selettore nel BIOS per consentire di commutare il funzionamento del silicio audio della scheda tra le modalità AC ’97 e HD Audio. (Il connettore a pin è fisicamente lo stesso.) I case PC più vecchi hanno spesso un cavo biforcuto dell’intestazione audio con connettori sia per l’HD Audio che per l’AC ’97. Con una nuova scheda madre e un nuovo chassis, si utilizzerà sicuramente (e si vedrà solo) il precedente connettore–HD Audio è lo standard attuale. Basta essere consapevoli di questi termini se si sta riciclando un vecchio case per PC; lì, si può correre attraverso il venerabile AC ’97.

Ultimo aggiornamento 2020-12-01 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More