Migliori Altoparlanti Bluetooth Sotto i 100 euro | 2020

Quali casse bluetooth che costano meno di 100 euro?

Ti piace l’aria fresca e ti piace trascorrere delle rilassanti serate  con i tuoi amici o trascorrere il tuo tempo in bicicletta? Indipendentemente dalle attività all’aria aperta che preferite, potete addolcirle con un altoparlante Bluetooth e la vostra musica preferita. Questi dispositivi, alcuni dei quali sono abbastanza accessibili, offrono spesso una qualità del suono eccellente nonostante il loro design compatto e facile da trasportare.Per ottenere prestazioni sonore adeguate si trovano ottimi prodotti e validi altoparlanti bluetooth a meno di 100 euro su amazon.

I moderni altoparlanti Bluetooth hanno spesso funzioni aggiuntive speciali, come il multipairing, che consente di collegare contemporaneamente più dispositivi sorgente all’altoparlante e di passare da un altoparlante all’altro premendo un pulsante. Interessante è anche una radio integrata o una modalità sociale, con la quale il vostro altoparlante Bluetooth può ricordare un certo numero di dispositivi sorgente e connettersi automaticamente ad essi. L’idoneità di tali funzioni dipende in primo luogo e soprattutto dal vostro budget. Perché una gamma versatile di funzioni è solitamente associata a costi più elevati.Per sapere tutto potete andare sul sito delle casse bluetooth e wifi dove troverete le informazioni approfondite sulla loro scelta.

LISTA DEI MIGLIORI ALTOPARLANTI BLUETOOTH A MENO DI 100 EURO

 

IL MIGLIORE ALTOPARLANTE BLUETOOTH RACCOMANDATO

Offerta
Tronsmart T6 Plus Cassa Bluetooth 40W, Altoparlante Waterproof IPX6 con Powerbank, Suono Stereo TWS, 15 Ore di Riproduzione, Effetti Tri-Bass, Speaker con Bluetooth 5.0 e Chiamata Vivavoce
  • ♫ 40 Watt Subwoofer & IPX6 Waterproof ♫ Con l'esclusiva uscita ad alta potenza brevettata di Tronsmart SoundPulse™ 40W, il...
  • ♫ Connessione TWS & Effetti Tri-Bass ♫ Premendo il pulsante TWS, i due altoparlanti T6 Plus separati possono essere combinati...
  • ♫ Lunga Durata Della Batteria & Funzione Power Bank ♫ Nel caso di volume medio, può essere usato continuamente per 15 ore....
  • ♫ Bluetooth 5.0 & Chiamate a Mani Libere ♫ Il potente chip Bluetooth 5.0 è compatibile con tutti i dispositivi Bluetooth ed...
  • ♫ Rotellina di Controllo Multifunzionale & Assistente Vocale ♫ La differenza tra l'altoparlante T6 Plus ed un altoparlante...

Perchè lo abbiamo scelto:

Tecnologia SoundPulse L’altoparlante portatile con bassi profondi fino a 40W.
✅ Bassi profondi Doppi radiatori passivi con due altoparlanti stereo full-range da 20W per fornire melodie di bassa gamma e bassi profondi.
✅ Intuitiva rotella di controllo multifunzionale Controlla il volume con una semplice rotella rotante. Premere per riprodurre e mettere in pausa la musica ed effettuare chiamate in vivavoce. Tenere premuto per 3 secondi per attivare l’assistente vocale.
Impermeabile L’ IPX6 Water-Resistant Element T6 Plus è costruito per resistere a forti spruzzi, pioggia e sudore.
Real 3D Stereo Collegare due altoparlanti Element T6 Plus per un suono stereo 3D.
✅ Effetti Tri-Bass Ascolta la tua musica in 3 diverse modalità audio con equalizzatore che si adattano a qualsiasi genere musicale. (La modalità audio predefinita è Vocal.)
Durata Batteria La musica dura fino a 15 ore di riproduzione con una sola carica.
✅ Bluetooth 5.0 offre la più recente opzione di connettività per una connessione più stabile e una migliore portata.
✅ Porta di ricarica USB Porta un alimentatore integrato che può ricaricare i vostri dispositivi mobili.

Recensione IPX6

Design e caratteristiche

L’Element T6 Plus ha la forma di una lattina di soda sovradimensionata. Il corpo è prevalentemente una griglia metallica nera, e sulla parte superiore c’è un quadrante argentato lucido, circondato da un anello di luce blu. È un design attraente e molto resistente.

Installazione e allestimento

Il primo passo è quello di caricare la batteria interna al litio. Sul retro, c’è un coperchio di gomma che protegge le porte. L’ho sollevato aperto, ho inserito il lato USB C del cavo di ricarica incluso e ho inserito il lato USB A nel mio fidato caricabatterie Anker. Durante la ricarica, un piccolo LED sul retro è diventato rosso; quando è completamente carico, si è spento. Tronsmart dice che ci vorranno dalle 3 alle 5 ore per la ricarica, e ho scoperto che ci sono volute meno di 4 ore per caricare il mio.

Una volta caricata la batteria, il secondo passo è quello di accenderla, che si fa tenendo premuto il pulsante on/off per 1 secondo. Un piacevole segnale acustico indica che il T6 Plus è acceso, e l’anello di luce blu comincia a lampeggiare, indicando che è pronto per l’accoppiamento con una sorgente musicale via Bluetooth.

Il terzo passo è quello di aprire le impostazioni Bluetooth sul mio iPhone e cercare “Tronsmart Element T6 Plus”. Non ho avuto problemi ad accoppiarmi con il mio iPhone 8, il mio iPad o il mio iMac. Una volta accoppiato, l’anello di luce blu brillava costantemente.

Controlli

Ci sono due serie di controlli sul T6 Plus. Il primo è la ruota di controllo che si trova in alto, che ha molteplici funzioni. Durante la riproduzione di musica, posso ruotarla per aumentare o diminuire il volume, oppure posso toccarla una volta per mettere in pausa e di nuovo per suonare. La ruota gira all’infinito, così il T6 Plus emette due volte un segnale acustico quando raggiunge il volume massimo.

Quando si preme a lungo, la ruota di controllo può essere usata per attivare l’assistente vocale di un cellulare attivo. Ho provato questo, e di sicuro sono riuscito a farmi dire da Siri il meteo o a farmi dire il risultato della partita di calcio. C’è un leggero ritardo, ma non è significativo.

La rotella di controllo funziona anche come un modo per rispondere al telefono. Se sei sincronizzato via Bluetooth al telefono e qualcuno chiama, basta premere la rotellina per rispondere. L’ho testato facendomi chiamare da mia moglie, e ha funzionato perfettamente, anche durante la riproduzione di musica. Potevo stare a 3 metri di distanza dall’altoparlante, parlare con una voce normale e mia moglie mi sentiva chiaramente, il che significa che il microfono è molto sensibile. L’aspetto negativo, naturalmente, dell’uso del T6 Plus come vivavoce è che tutti intorno a te sentiranno le tue conversazioni; fai attenzione a quello che dici.

Il secondo set di controlli sono i pulsanti gommati lungo il retro. Sono neri e si abbinano al colore del pannello posteriore.

I primi due pulsanti saltano alla traccia successiva o precedente.

Il pulsante TWS, che sta per True Wireless Stereo, accoppierà il T6 Plus con un altro T6 Plus, dandovi così un altoparlante destro e sinistro per un vero suono stereo.

Il pulsante EQ è per l’equalizzatore. L’impostazione predefinita non ha bassi, la seconda impostazione ha alcuni bassi, e la terza impostazione ha molti bassi. Il LED sul retro cambia colore per indicare quale impostazione è in vigore.

Il pulsante M commuta tra le 4 sorgenti di ingresso, Bluetooth, aux-in, scheda micro SD e flash drive USB. Anche se penso che la maggior parte delle persone userà semplicemente l’impostazione predefinita, il Bluetooth, perché è di gran lunga la più flessibile, è bello avere delle scelte. Alcune persone potrebbero preferire la scheda micro SD, semplicemente perché libera il loro telefono per fare altre cose.

Ho usato il Bluetooth per accoppiare il T6 Plus con più sorgenti audio (telefono, tablet e computer)Può essere un po’ una seccatura ricordare a quale sorgente il T6 Plus è attualmente accoppiato, così Tronsmart ha aggiunto una soluzione: Per disaccoppiarlo da tutti i dispositivi, basta tenere premuto il tasto M per 5 secondi.

Prestazioni

Tutte queste caratteristiche sono interessanti, ma la domanda più importante è sempre la stessa: Come suona? Suona bene! Gli alti e i medi sono sempre chiari e forti.

Aabbiamo ascoltato molte tracce vocali con questo diffusore, sia audiolibri che podcast. Abbiamo trovato molto facile sentire le persone che parlavano, e le loro voci erano chiare. Abbiamo sempre usato l’equalizzatore di default, quello senza bassi. Ha funzionato benissimo anche in macchina, nonostante tutti i rumori della strada.

Abbiamo anche ascoltato molta musica e una grande varietà di generi. Senza eccezioni, abbiamo sempre preferito l’impostazione dell’equalizzatore con il basso massimo. Ovviamente questo aggiungeva molto punch ai bassi, ma rendeva anche i medi e gli alti più ricchi e pieni senza confonderli. Il suono complessivo della musica era costantemente migliore.

Sospettavo che godersi tutto quel basso in più avrebbe avuto il costo di una certa durata della batteria, così ho deciso di testare la durata della batteria. Tronsmart afferma che il T6 Plus può durare fino a 15 ore a volume medio; non c’è un indicatore di volume per sapere esattamente cosa è medio, ma ho eseguito i miei test ad un livello abbastanza alto, forse intorno al 75% del volume massimo, ad un livello perfetto per godermi della buona musica in casa mia.

Caratteristiche extra

Il T6 Plus è classificato IPX6, il che significa che potete spruzzarlo con l’acqua ma non immergerlo, quindi sentitevi liberi di portarlo alle vostre feste in piscina.

Questo diffusore può anche funzionare come una powerbank, permettendovi di caricare altri dispositivi. Questa sembra una strana caratteristica da avere sull’altoparlante Bluetooth, perché ovviamente riduce il tempo di ascolto della musica. L’ho testato brevemente utilizzando un cavo USB A to Lightning per collegare il mio iPhone 8 al T6 Plus. Una volta acceso, ha iniziato a caricare il mio telefono.

Penso che la maggior parte delle persone riprodurrà la musica dal loro telefono connesso via Bluetooth, ma se non volete scaricare la batteria per tutto il giorno potete mettere la vostra musica su una micro SD card o una chiavetta USB. Il manuale non risponde a molte domande pratiche relative a queste caratteristiche:

Come devo formattare la chiavetta?
Quali formati audio sono supportati?
È supportata una struttura di directory?

Sono riuscito a far funzionare sia una micro SD card che una chiavetta USB – non dimenticate di premere il tasto M per passare da una modalità all’altra – utilizzando la formattazione FAT32 su un box di Windows 10 e file MP3 senza directory. Altre opzioni possono essere supportate o meno. Tenete a mente un paio di cose:

Il T6 Plus riprodurrà i brani in ordine di file; non c’è una funzione casuale.
Il T6 Plus si spegnerà automaticamente dopo 1 ora se non è stato accoppiato con una sorgente o non ha riprodotto alcun suono.

Poiché questo gadget è portatile, Tronsmart realizza una valigetta da trasporto che si può usare per proteggerlo durante il trasporto. Questo è un tocco di classe.

Cosa mi piace

Design robusto ma pulito
Grande suono, specialmente con la modalità extra bass
Alti e medi molto forti e cristallini
Un solido set di funzioni extra

Perchè dovresti prenderlo

L’Element T6 Plus di Tronsmart ha superato le mie aspettative. Ha un suono chiaro e bassi solidi. Il design è semplice ma pulito, perfetto per il  soggiorno, il portico posteriore vicino alla piscina, o sul prato . Se siete alla ricerca di un portatile Bluetooth ecco la vostra scelta!

 

Dai un’occhiata anche a:

 

SRS-XB12 - Speaker wireless portatile con EXTRA BASS, Impermeabile e resistente alla polvere IP67, Batteria fino a 16 ore, Bluetooth, Nero
  • EXTRA BASS per suono potente
  • Design resistente: resistente ad acqua, polvere, sabbia e fango (ip67) e incredibile durata della batteria fino a 16 ore
  • Facile trasporto grazie al design compatto e leggero, cordino removibile incluso
  • Design resistente: resistente ad acqua, polvere, sabbia e fango (IP67) e incredibile durata della batteria fino a 16 ore
  • Compatibilità bluetooth per ascoltare la musica con facilità

 

Zamkol Cassa Bluetooth 5.0, 30W HD Stereo Altoparlante Portatile con Bassi Potenti, IPX6 Waterproof Speaker bluetooth, TWS & AUX & Micro SD e Chiamata Vivavoce, per Smartphone, Esterno,Viaggio
  • Ottimo suono: L'altoparlante bluetooth portatili ZK202 adotta driver al magnete al neodimio ad alta potenza 2x15W, gli alti sono...
  • Bluetooth V5.0: Gli Cassa Bluetooth Portatile ZK202 utilizzano la migliore tecnologia Bluetooth V5.0. La Bluetooth 5.0 garantisce...
  • Design portatile e impermeabile: Il suo esterno è coperto da una morbida rete tessuta che offre eleganza, robustezza e durata. Le...
  • Batteria eccellente: La batteria al litio ricaricabile da 6600 mAh offre fino a 10-15 ore di riproduzione continua (volume del...
  • Trasmissione AUX: Il jack AUX incorporato da 3,5 mm offre un'alternativa per i dispositivi audio non compatibili con Bluetooth....

 

Anker Cassa Bluetooth Tascabile SoundCore Mini - Altoparlante Bluetooth Super-Portatile con Bassi Potenti, Raggio di Connessione Bluetooth e Guida Vocale per iPhone, iPad, Samsung, Huawei e Altri
  • IL VANTAGGIO ANKER: Unisciti ai 20+ milioni di utenti che utilizzano soddisfatti la nostra tecnologia leader
  • COMPATTO E POTENTE: Un altoparlante bluetooth super portatile in grado di sprigionare un suono forte con bassi potenti gradie ad...
  • MUSICA INARRESTABILE: Connessione Bluetooth, Supporto micro SD e uscita AUX consentono di avere un ampio ventaglio di opzioni...
  • INCREDIBILE TEMPO DI RIPRODUZIONE: La batteria con tecnologia Anker presente all'interno garantisce 15 ore di riproduzione...
  • LA CONFEZIONE INCLUDE: Anker SoundCore mini, cavo di ricarica Micro USB, Guida d'utilizzo, la nostra garanzia 18 mesi senza...

 

Altoparlante Bluetooth Portatili 5.0, Axloie Speaker Wireless Senza Fili con Microfono Vivavoce Ingresso Aux/Chiavetta USB/Scheda TF 10H di Aotonomia Bassi Forti HiFi Stereo per Feste, Viaggi
  • 🚩[ Bluetooth 5.0 & Connessione Stabile ]: Con Bluetooth 5.0 aggiornato e integrato, Macaron cassa Bluetooth offre una migliore...
  • 🚩[ Suono Dinamico con 3D Bassi Circondati ]: Con due driver full-range da 5W e diaframma dei bassi migliorato, casse Bluetooth...
  • 🚩[ Modalità di Riproduzione Multiple ]: L'altoparlante Macaron supporta multiple modalità di riproduzione. Non solo è...
  • 🚩 [ Materiali Derevoli ]: Adottato materiale ABS, il guscio esterno dell'altoparlante wireless Macaron è resistente all'usura...
  • 🚩 [ Goditi la Musica Ovunque ]: Lo speaker portatile pesa solo 369g, misura 18x4,5x6cm, in modo da poter ascoltare la musica in...

 

Top 10 Migliori Speaker Bluetooth su Amazon

# Anteprima Prodotto Prezzo
1 JBL GO 2 Speaker Bluetooth Portatile – Cassa Altoparlante Bluetooth Waterproof IPX7 – Con Microfono, Funzione di Noise Cancelling, Fino a 5h di Autonomia, Nero JBL GO 2 Speaker Bluetooth Portatile – Cassa Altoparlante Bluetooth Waterproof IPX7 – Con... 34,99 EUR 25,00 EUR
2 SRS-XB12 - Speaker wireless portatile con EXTRA BASS, Impermeabile e resistente alla polvere IP67, Batteria fino a 16 ore, Bluetooth, Nero SRS-XB12 - Speaker wireless portatile con EXTRA BASS, Impermeabile e resistente alla polvere IP67,... 38,00 EUR
3 Speaker Bluetooth Portatile Anker SoundCore 2 con suono stereo 12W, Bluetooth 5, BassUp, impermeabile IPX7, 24h di autonomia, associazione stereo WiFi, cassa bluetooth da casa, esterno, viaggi; Speaker Bluetooth Portatile Anker SoundCore 2 con suono stereo 12W, Bluetooth 5, BassUp,... 45,99 EUR 39,99 EUR
4 Cassa Bluetooth Altoparlante Speaker Portatili Stereo Hi-Fi Bassi Potenti Luce LED Wireless Micro SD Chiamata Vivavoce Microfono Incorporato Batteria Litio USB ELEHOT Cassa Bluetooth Altoparlante Speaker Portatili Stereo Hi-Fi Bassi Potenti Luce LED Wireless Micro SD... 34,99 EUR 27,99 EUR
5 SRS-XB01 - Speaker wireless portatile con EXTRA BASS, Resistente all'acqua, Bluetooth, Blu SRS-XB01 - Speaker wireless portatile con EXTRA BASS, Resistente all'acqua, Bluetooth, Blu 35,00 EUR 19,99 EUR
6 Tronsmart Cassa Bluetooth Impermeabile 40W, Altoparlante Bluetooth Senza Fili Portatile Speaker Waterproof IPX7,Effetti Tri-Bass, TWS & NFC, Tempo di Riproduzione di 15 Ore, per Smartphone, Computer Tronsmart Cassa Bluetooth Impermeabile 40W, Altoparlante Bluetooth Senza Fili Portatile Speaker... 59,99 EUR 50,99 EUR
7 Anker Altoparlante Bluetooth SoundCore - Speaker Portatile Senza Fili con Microfono Incorporato e Doppia Cassa Audio di Alta Qualità e Autonomia di 24 Ore Per iphone X/8/8 Plus, iPad, Samsung e Altri Anker Altoparlante Bluetooth SoundCore - Speaker Portatile Senza Fili con Microfono Incorporato e... 29,99 EUR
8 JBL Flip Essential Speaker Bluetooth Portatile – Cassa Altoparlante Wireless Waterproof IPX7 – JBL Bass Radiator, Fino a 10h di Autonomia, Grigio JBL Flip Essential Speaker Bluetooth Portatile – Cassa Altoparlante Wireless Waterproof IPX7 –... 84,99 EUR 74,90 EUR
9 Cassa Bluetooth, IP7 Impermeabile Portable Speaker Doccia, Speaker Wireless Bluetooth 5.0 con HD MIC Supporto Radio FM, Cassa Bluetooth Portatile con Ventosa per Bagno, Spiaggia, Piscina… Cassa Bluetooth, IP7 Impermeabile Portable Speaker Doccia, Speaker Wireless Bluetooth 5.0 con HD MIC... 42,99 EUR 39,99 EUR
10 Tronsmart T2 Plus Cassa Bluetooth 20W, Altoparlante Bluetooth Portatile Casse Impermeabile IPX7,Stereo Suono TWS, Wireless Speaker Bluetooth 5.0, per Casa, Festa, Auto, Viaggio Tronsmart T2 Plus Cassa Bluetooth 20W, Altoparlante Bluetooth Portatile Casse Impermeabile... 34,99 EUR

 

 

Dopo la lista dei migliori altoparlanti bluetooth ecco alcune informazioni interessanti.

INFORMAZIONI PER LA SCELTA DI UN ALTOPARLANTE BLUETOOTH

Cosa devi sapere sulla tecnologia bluetooth, sul segnale, sulle caratteristiche tecniche.

BLUETOOTH O WIFI?

Altoparlante Bluetooth
La maggior parte degli altoparlanti portatili utilizzano la tecnologia wireless Bluetooth per lo streaming di musica da un altro dispositivo, ad esempio, un telefono cellulare o un computer portatile.

Pro: La tecnologia funziona con una vasta gamma di dispositivi mobili, tra cui Apple iPhone e smartphone Android. Gli altoparlanti Bluetooth tendono anche ad essere meno costosi di quelli WiFi.

Contro: È possibile eseguire lo streaming audio dal dispositivo a un solo altoparlante alla volta, e la portata è un po limitata, di solito a circa 30 metri.

Impostazione: In generale, la connessione via Bluetooth è più semplice di quella via WiFi. Alcuni altoparlanti Bluetooth includono ora la tecnologia NFC (Near Field Communication), che consente a due dispositivi, uno dei quali di solito portatile, come uno smartphone, di stabilire la comunicazione con un semplice tocco.

Altoparlante WiFi
Gli altoparlanti WiFi ti permettono di sfruttare al meglio la rete domestica, dandoti di solito un segnale più forte e stabile.

Pro: Con il WiFi, puoi trasmettere in streaming su più altoparlanti contemporaneamente. E questa tecnologia ha una portata maggiore del Bluetooth, fino a 100 metri.

Contro: Sei soggetto a limitazioni di larghezza di banda, il che significa che il volume di traffico sulla tua rete (persone che trasmettono video, navigano in rete, scaricano contenuti) può influire sulla qualità del tuo streaming audio.

Installazione: Una tipica configurazione Wifi richiede di scaricare un’applicazione e di seguire diversi passaggi, che probabilmente includono la selezione di un ID di rete e l’inserimento della sua password come parte del processo

Altoparlante Bluetooth e WiFi
Pro: Con entrambe le tecnologie, avete più scelta. Ciò include la flessibilità di sfruttare la rete domestica per la maggior parte dell’ascolto, e se, ad esempio, un visitatore vuole ascoltare alcune canzoni in streaming da un telefono o laptop, effettuando una connessione rapida via Bluetooth. In generale, questi modelli sono abbastanza facili da usare.

Contro: I modelli abilitati WiFi-enabled tendono ad essere più costosi, e si potrebbe pagare di più per un altoparlante con entrambe le caratteristiche.

Installazione: Se si vuole approfittare della flessibilità di utilizzare sia il Bluetooth che il WiFi, siate pronti a passare attraverso la configurazione individuale per ciascuno di essi, anche se non è generalmente così difficile.

Se opti per il WiFi quando acquisti un altoparlante, ti imbatterai in termini come Apple AirPlay, DLNA, DTS Play-Fi, Heos e Sonos. Questi sono gli standard wireless che un altoparlante utilizza per accedere ai contenuti in rete. Molti altoparlanti possono utilizzarne più di uno. Ma assicurati che gli altoparlanti che vuoi collegare tra loro condividano almeno uno standard. Le cose principali da sapere sono:

Apple AirPlay può accedere ai contenuti da dispositivi mobili Apple e da qualsiasi computer con iTunes installato su di esso. Per i dispositivi Android, dovrai utilizzare un’applicazione di terze parti. Lo stesso vale per lo streaming su più altoparlanti AirPlay da un iPhone o iPad. Tuttavia, non è necessaria l’applicazione di terze parti quando si utilizza un computer.

– Gli altri standard, tra cui DLNA, DTS Play-Fi, Heos e Sonos, di solito possono funzionare con dispositivi iOS e Android, più PC e alcuni computer Mac.

– Se si desidera riprodurre la musica su più altoparlanti, questi ultimi possono provenire da marche diverse. Tuttavia, entrambi devono utilizzare lo stesso standard tecnologico wireless.

Posizionamento degli altoparlanti wireless e Bluetooth e potenza del segnale
Prima di scegliere un diffusore, pensa un po’ a dove lo userai.

Se si utilizza l’altoparlante all’aperto, prendere in considerazione un modello portatile Bluetooth. Scegliere un modello compatto e si risparmia spazio sul tavolo del patio, se state ascoltando all’aperto, un modello robusto e resistente all’acqua può ridurre le vostre preoccupazioni per i danni accidentali.

Se è probabile che il vostro nuovo diffusore sia in ambienti interni, considerate la sua vicinanza alle prese elettriche e a una solida rete WiFi prima di scegliere un modello WiFi alimentato a corrente .

Il posizionamento può anche influire sulle prestazioni di un altoparlante. In genere si desidera che la sorgente musicale rimanga a meno di 30 metri da un altoparlante Bluetooth. Pareti, oggetti di grandi dimensioni e persino persone tra l’altoparlante e la sorgente musicale possono causare quei fastidiosi buchi sonori.

Il WiFi è più adatto a gestire distanze maggiori e ostacoli fisici tra il router, la sorgente musicale e gli altoparlanti.

 

GUIDA ALL’ACQUISTO DEGLI ALTOPARLANTI BLUETOOTH

Alcuni altoparlanti Bluetooth offrono ora la possibilità di collegare lo smartphone tramite cavo USB e di alimentarlo. Questo è particolarmente utile quando si è in movimento e si utilizza il Bluetooth per trasferire la musica dal telefono al box, che consuma energia. Naturalmente, la batteria dell’altoparlante si scarica più velocemente, ma la funzione è sempre utile.

Multiroom
Con la funzione Multiroom è possibile controllare più altoparlanti Bluetooth in combinazione e riprodurre musica in più stanze contemporaneamente. Se avete più altoparlanti dello stesso produttore, spesso sono compatibili tra loro.

In passato il controllo era spesso via WLAN, ma oggi la maggior parte dei produttori utilizzano a tale scopo un’app o un proprio sistema. Se gli altoparlanti Bluetooth sono multiroom-capable è di solito già indicato nelle informazioni sul prodotto. L’alternativa è quella di integrare e controllare gli altoparlanti nella rete domestica tramite sistemi Smart Home separati.

Altre attrezzature
Molti produttori permettono di accoppiare tra loro più modelli  Bluetooth, garantendo così un’esperienza sonora ancora migliore da più lati. Di solito sono controllati tramite la propria applicazione.

Altre opzioni di connessione oltre alla radio sono utili. La maggior parte dei box Bluetooth offrono anche un ingresso AUX per i cavi audio per collegare direttamente trasmettitore e ricevitore. In alcuni casi sono presenti a bordo anche WLAN o USB. Altri extra come la funzione vivavoce per telefonare, una radio Internet o un’illuminazione colorata.

Controllo
Quasi tutti i box Bluetooth hanno tasti volume sul dispositivo, ma sono rare le opzioni operative. Molti produttori offrono un’applicazione per controllare l’illuminazione, ad esempio, o per collegarsi a sistemi domestici intelligenti come Amazon Echo. Tuttavia, questo non è necessario per il compito fondamentale degli altoparlanti, vale a dire la riproduzione di musica.

Codec audio
Il codec audio aptX, sviluppato appositamente per la trasmissione di musica senza fili, fornisce un suono leggermente migliore quando si riproduce musica memorizzata senza perdita di dati (ad esempio in formato FLAC). Se l’altoparlante Bluetooth ha un corrispondente ricevitore a bordo, i file audio possono essere trasmessi in streaming di qualità superiore. Tuttavia, il trasmettitore, come lo smartphone, deve supportare anche il codec aptX. Non è sempre così.

Bluetooth standard
Lo standard Bluetooth viene regolarmente sviluppato. Ad esempio, il passaggio al Bluetooth 4.0 è stato accompagnato da un consumo energetico significativamente inferiore nelle applicazioni corrispondenti. Tuttavia, quasi tutti i box Bluetooth ora usano lo standard, e questo è sufficiente. Con il Bluetooth 5.0, la portata e la velocità di trasmissione dati sono aumentate, il che è meno importante per gli altoparlanti.

Il design
La pura funzionalità dell’altoparlante Bluetooth è ovviamente essenziale, ma il design non è irrilevante. Dopo tutto, il diffusore non dovrebbe stare come una brutta scatola al centro della stanza. Molti produttori si affidano quindi a costruzioni rotonde, design radio retrò o forme molto stravaganti. Alcuni altoparlanti sono disponibili con illuminazione a LED o in diverse varianti di colore.

 

Come ottenere il migliore suono da un altoparlante Bluetooth

 

Per ottenere il miglior suono possibile con uno o più altoparlanti Bluetooth, la posizione degli altoparlanti è naturalmente importante anche quando li si utilizza all’interno. Poiché ogni stanza è settata in modo diverso e riempita di mobili, di solito dovrete sperimentare: i diffusori dovrebbero essere aperti e scoperti. Se i diffusori sono posizionati più vicino alla parete, ci saranno più bassi e meno suono surround – dipende dalle vostre preferenze. È possibile ottenere il miglior mix di suono surround e bassi ad un’altezza media della stanza.

Poiché i diffusori vibrano, non devono essere collocati su una superficie che risuona. Ad esempio, un davanzale fisso è una buona scelta, ma un ripiano metallico non lo è. I professionisti si affidano al “disaccoppiamento” dei diffusori dal suolo: posizionano i diffusori su piedini di gomma o punte sottili. Alcuni altoparlanti Bluetooth hanno tali piedi, altrimenti è possibile acquistarli in aggiunta. C’è una grande differenza nell’emissione sonora: i diffusori o si irradiano in avanti e devono essere allineati per suonare la stanza. Oppure possono emettere il suono ad un angolo di 360 gradi, come fanno alcuni altoparlanti cilindrici Bluetooth. Così possono essere collocati al centro della stanza a una festa, per esempio.

Se si accoppiano tra loro più altoparlanti Bluetooth, cosa che è possibile con molti dispositivi, si hanno naturalmente molte più opzioni. È possibile posizionare gli altoparlanti in modo che il suono provenga da più lati o da un lato, ma con un suono stereo potente. Non collocare i diffusori negli angoli, dove le pareti si riflettono troppo e inghiottono il suono circostante. Si sentono solo i bassi.

 

Quale dispositivo è il miglior box Bluetooth?

 

Sfortunatamente, non c’è un “migliore” altoparlante Bluetooth. A seconda dell’applicazione e delle preferenze personali, il dispositivo migliore ha un aspetto diverso per tutti.

 

Il trasferimento dati senza fili ha un effetto negativo sulla qualità del suono del mio altoparlante Bluetooth?

 

In linea di principio, la trasmissione via cavo dei segnali audio è considerata di qualità superiore e meno soggetta a interferenze. Tuttavia, non si noterà alcuna differenza significativa nella qualità del suono. Se si sceglie un modello con connessione AUX integrata, è possibile provare da soli le differenze.

 

Come si collega lo smartphone all’altoparlante Bluetooth?

 

Per collegare l’altoparlante Bluetooth a un dispositivo sorgente, è necessario prima abilitare il Bluetooth sullo smartphone o sul tablet. Normalmente, è possibile farlo nelle impostazioni nella sezione “Connessioni”. Quindi, confermare il tasto Bluetooth sull’altoparlante e attendere che venga riconosciuto dal dispositivo sorgente. Poi premere “coppia” e si è pronti ad andare.

 

Quanto costa un altoparlante Bluetooth?

 

Gli altoparlanti Bluetooth hanno un prezzo molto ampio. Mini-altoparlanti economici sono già disponibili a partire da 30 euro. Per un modello high-tech di alta qualità, invece, è necessario avere diverse centinaia di euro. Il costo effettivo del nuovo altoparlante Bluetooth dipende principalmente dalla gamma di funzioni e dalla qualità del suono.

 

A cosa serve la tecnologia NFC?

 

NFC sta per “Near Field Communication” e indica una tecnologia radio a corto raggio per la trasmissione dati senza fili, simile al Bluetooth. A differenza della tradizionale tecnologia Bluetooth, l’NFC offre il vantaggio che i vostri dispositivi sorgente possono collegarsi automaticamente all’altoparlante da una distanza di circa 20 centimetri.

 

Posso collegare il mio altoparlante Bluetooth a un subwoofer?

 

No, di norma gli altoparlanti Bluetooth non dispongono delle opzioni di connessione necessarie per il collegamento a un subwoofer. Ciò richiede una connessione Cinch, che purtroppo non fa parte dell’equipaggiamento di base degli altoparlanti Bluetooth.

Per migliorare le prestazioni dei bassi, molti altoparlanti Bluetooth sono dotati di un subwoofer passivo o attivo integrato.

Che cos’è un Amazon Echo Dot?

 

L’Echo Dot sviluppato da Amazon è un altoparlante Bluetooth “intelligente” a controllo vocale con la propria App – Alexa. Utilizzando gli Echo Dots, è possibile controllare vari dispositivi intelligenti tramite comandi vocali, come accendere e spegnere la TV, oscurare l’illuminazione della stanza o porre una domanda all’assistente virtuale del vostro smartphone.

 

Marchi produttori di Altoparlanti Bluetooth

 

JBL
Il produttore di altoparlanti degli Stati Uniti non solo produce tecnologia audio per uso domestico, ma anche attrezzature professionali per cinema, sale da concerto e stadi. Le apparecchiature JBL hanno giocato un ruolo chiave nello sviluppo del sistema audio del cinema THX. L’azienda appartiene al gruppo statunitense Harman, che è stato rilevato da Samsung nel 2017. Nel segmento dei box Bluetooth, JBL è uno dei marchi più popolari con i suoi vari modelli.

DOCKIN
Il marchio di altoparlanti Bluetooth appartiene alla società tedesca Ströer Products, a sua volta parte del gruppo Ströer di Colonia, che opera principalmente nel mercato della pubblicità esterna e digitale. Dockin, con sede a Berlino, distribuisce diversi modelli di box Bluetooth per uso interno ed esterno.

Marshall
La compagnia britannica è indissolubilmente legata alla scena rock del XX secolo e a una serie di musicisti leggendari. E Marshall rimane il produttore leader mondiale di amplificatori per chitarra. I box Bluetooth nel design degli amplificatori Marshall sono prodotti in collaborazione con l’azienda svedese Zound Industries e distribuiti dal partner di licenza. Tuttavia, Marshall promette il “suono unico Marshall” ed è un azionista di minoranza.

Ultimate Ears
L’azienda statunitense originariamente produceva solo sistemi di monitoraggio in-ear per le band, con cui i musicisti comunicano durante le esibizioni dal vivo e controllano il suono. Dopo l’acquisizione da parte del gruppo statunitense Logitech, la gamma di prodotti è stata ampliata per includere gli altoparlanti Bluetooth.

Anker Soundcore
L’azienda cinese Anker Innovations distribuisce cuffie e altoparlanti Bluetooth con il marchio Soundcore. Tuttavia, Anker stessa è conosciuta soprattutto per i suoi caricabatterie, banchi di alimentazione e batterie ricaricabili. L’azienda, fondata da ex dipendenti di Google, originariamente vendeva i suoi prodotti solo su Amazon, ma da allora si è espansa in molti altri mercati.

Libratone
Il produttore danese si distingue per l’insolito design dei suoi altoparlanti Bluetooth: colorati e dall’aspetto di un tessuto. L’azionista di maggioranza della società è ora un gruppo di investitori asiatici, il che significa che Libratone è rappresentato anche sui mercati asiatici.

LG Elettronica
La consociata del conglomerato sudcoreano LG Group, attiva a livello mondiale, produce un’ampia gamma di elettrodomestici, dai telefoni cellulari ai televisori e agli elettrodomestici. Nel settore professionale, LG vende anche grandi elettrodomestici, ad esempio nel settore delle tecnologie energetiche. Oltre agli impianti hi-fi , i box Bluetooth sono una suddivisione di LG Audiotechnik.

Bose
La tecnologia audio del produttore statunitense viene utilizzata sia a casa che per scopi professionali – ad esempio, Bose fornisce l’agenzia spaziale americana NASA e l’esercito americano. Nel settore delle cuffie, l’azienda ha sperimentato in una fase iniziale la riduzione attiva del rumore (ANC), in parte anche con modelli per piloti. Con la linea di prodotti SoundLink, Bose produce casse Bluetooth.

Bang & Olufsen
Nella seconda metà del XX secolo, il produttore danese di elettrodomestici ha fatto scalpore con i suoi leggendari disegni e a volte ha  venduto i propri telefoni cellulari. Tuttavia, la pressione economica ha recentemente costretto Bang & Olufsen a concentrarsi su settori chiave come la tecnologia audio e video, compresi gli altoparlanti Bluetooth in varie fasce di prezzo.

Harman Kardon
L’azienda statunitense Harman vende tecnologia audio per uso domestico con il marchio originale fin dagli anni ’50 e rifornisce clienti come l’industria automobilistica. Il gruppo sudcoreano Samsung ha acquisito il produttore statunitense nel 2017. Oltre al marchio di altoparlanti JBL, Harman vende una serie parallela di box Bluetooth con il nome Harman Kardon.

Teufel
L’azienda tedesca è stata fondata nel 1979 come Lautsprecher Teufel a Berlino e da allora ha venduto diversi sistemi audio e accessori come le cuffie Bluetooth. Gli altoparlanti cablati per Hi-Fi, home cinema e computer sono stati finalmente ampliati da box Bluetooth.

Sony
Sony, una delle maggiori aziende di elettronica al mondo, offre anche altoparlanti Bluetooth. La gamma si estende dai dispositivi entry-level a prezzi accessibili ai sistemi audio wireless per oltre 600 euro. Sony si affida anche alla connettività tra i suoi vari prodotti.

Tutte le domande sul bluetooth

 

Perché si chiama Bluetooth?

Harald Bluetooth era re di Danimarca alla fine del ‘900. Egli riuscì a unire la Danimarca e parte della Norvegia in un unico regno, poi introdusse il cristianesimo in Danimarca. Lasciò un grande monumento, la pietra runa Jelling, in memoria dei suoi genitori. Fu ucciso nel 986 durante una battaglia con suo figlio, Svend Forkbeard. La scelta di questo nome per lo standard indica quanto siano importanti le aziende della regione nordica (nazioni come Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia) per l’industria delle comunicazioni.

Funzionamento di una connessione bluetooth

Il Bluetooth porta le reti di piccole aree ad un livello superiore, eliminando la necessità di intervento dell’utente e mantenendo la potenza di trasmissione estremamente bassa per risparmiare la batteria. Il Bluetooth è essenzialmente uno standard di rete che funziona a due livelli:
Esso prevede un accordo a livello fisico. Il Bluetooth è uno standard a radiofrequenza.
Fornisce un accordo a livello di protocollo, dove i prodotti devono concordare quando i bit sono inviati, quanti saranno inviati alla volta, e come le parti in una conversazione possono essere sicure che il messaggio ricevuto sia lo stesso del messaggio inviato.
Le caratteristiche del Bluetooth sono che è senza fili, economico e automatico. Ci sono altri modi per comunicare senza i fili, compresa la comunicazione a infrarossi.

Bluetooth o Infrarosso?

L’infrarosso (IR) si riferisce alle onde luminose di frequenza inferiore a quella che gli occhi umani possono ricevere e interpretare. L’infrarosso è utilizzato nella maggior parte dei sistemi di controllo remoto televisivo. Le comunicazioni a infrarossi sono abbastanza affidabili e non costano molto per costruire in un dispositivo, ma ci sono un paio di svantaggi. In primo luogo, l’infrarosso è una tecnologia a “linea di vista“. Ad esempio, è necessario puntare il telecomando verso il televisore o il lettore DVD per far sì che funzioni. Il secondo svantaggio è che l’infrarosso è quasi sempre una tecnologia “one to one“. È possibile inviare dati tra il computer desktop e il computer portatile, ma non il computer portatile e il PDA allo stesso tempo.

Queste due qualità dell’infrarosso sono in realtà vantaggiose sotto alcuni aspetti. Poiché i trasmettitori e i ricevitori a infrarossi devono essere collegati tra loro, l’interferenza tra i dispositivi non è comune. La natura one-to-one delle comunicazioni a infrarossi è utile in quanto è possibile assicurarsi che un messaggio vada solo al destinatario previsto, anche in una stanza piena di ricevitori a infrarossi.
Il Bluetooth può fare di più dei sistemi a infrarossi. Può connettersi con più dispositivi e non richiede una linea visiva per funzionare. Scopriamo come funziona la rete Bluetooth.

 

Come funziona il Bluetooth

La rete Bluetooth trasmette i dati tramite onde radio a bassa potenza. Comunica su una frequenza di 2,45 gigahertz (in realtà tra 2.400 GHz e 2.483,5 GHz, per l’esattezza) [fonte: Bluetooth SIG]. Questa banda di frequenza fa parte di una manciata di frequenze che è stata riservata da un accordo internazionale per l’uso di dispositivi industriali, scientifici e medici (ISM).
Un certo numero di dispositivi che potete già utilizzare sfruttano questa stessa banda di radiofrequenza. Baby monitor, apriporta da garage e la nuova generazione di telefoni cordless utilizzano tutte le frequenze della banda ISM. Assicurarsi che il Bluetooth e questi altri dispositivi non interferiscano l’uno con l’altro è stata una parte cruciale del processo di progettazione.

Anche se il Bluetooth Special Interest Group dice che la tecnologia può essere utilizzata a una portata di oltre 1 Kilometro, uno dei modi in cui i dispositivi Bluetooth evitano di interferire con altri sistemi è l’invio di segnali molto deboli di circa 100 milliwatt [fonte: PCMag Encyclopedia]. L’uso di bassa potenza limita la portata di un dispositivo Bluetooth a circa 200 metri (656,2 piedi), riducendo le possibilità di interferenze tra il vostro computer e il vostro telefono o televisione portatile. Anche con la bassa potenza, il Bluetooth non richiede una linea visiva tra i dispositivi comunicanti. Le pareti di casa vostra non fermeranno il segnale Bluetooth, rendendo lo standard utile per controllare diversi dispositivi in stanze diverse.
Il Bluetooth può gestire più dispositivi contemporaneamente. Con tutti questi dispositivi nello stesso raggio di 10 metri (32 piedi), si potrebbe pensare che interferiscano l’uno con l’altro, ma è improbabile. Bluetooth utilizza una tecnica chiamata spread-spettro frequency hopping che rende raro che più di un dispositivo trasmetta sulla stessa frequenza allo stesso tempo. In questa tecnica, un dispositivo utilizzerà 79 frequenze scelte a caso all’interno di un determinato intervallo, cambiando da un dispositivo all’altro su base regolare.
Nel caso del Bluetooth, i trasmettitori cambiano frequenza 1.600 volte al secondo, il che significa che più dispositivi possono sfruttare appieno una parte limitata dello spettro radio. Poiché ogni trasmettitore Bluetooth utilizza automaticamente la trasmissione a spettro diffuso, è improbabile che due trasmettitori si trovino sulla stessa frequenza allo stesso tempo. Questa stessa tecnica riduce al minimo il rischio che i telefoni portatili o baby monitor possano disturbare i dispositivi Bluetooth, poiché qualsiasi interferenza su una particolare frequenza durerà solo una minuscola frazione di secondo.
Quando i dispositivi compatibili con il Bluetooth si trovano l’uno nel raggio d’azione dell’altro, ha luogo una conversazione elettronica per determinare se hanno dati da condividere o se uno deve controllare l’altro. L’utente non deve premere un pulsante o dare un comando – la conversazione elettronica avviene automaticamente. Una volta che la conversazione è avvenuta, i dispositivi, siano essi parte di un sistema informatico o stereo, formano una rete.
I sistemi Bluetooth creano una rete di area personale (PAN), o piconet, che può riempire una stanza o coprire una distanza non superiore a quella tra un telefono cellulare su una clip da cintura e l’auricolare.

Sicurezza del Bluetooth

In qualsiasi configurazione di rete wireless, la sicurezza è una preoccupazione. I dispositivi possono facilmente captare le onde radio dall’aria, quindi le persone che inviano informazioni sensibili tramite una connessione wireless devono prendere precauzioni per assicurarsi che quei segnali non vengano intercettati.
La tecnologia Bluetooth non è diversa – è senza fili e quindi soggetta a spionaggio e accesso remoto, proprio come il WiFi è suscettibile se la rete non è sicura. Con il Bluetooth, però, la natura automatica della connessione, che è un enorme vantaggio in termini di tempo e fatica, può essere un vantaggio anche per chi cerca di inviarvi dati senza il vostro permesso.

Il Bluetooth offre diverse modalità di sicurezza e i produttori di dispositivi determinano quale modalità includere in un gadget abilitato Bluetooth. In quasi tutti i casi, gli utenti Bluetooth possono stabilire “dispositivi fidati” che possono scambiare dati senza chiedere l’autorizzazione. Quando un altro dispositivo cerca di stabilire una connessione al gadget dell’utente, l’utente deve decidere se permetterlo o meno. La sicurezza a livello di servizio e la sicurezza a livello di dispositivo lavorano insieme per proteggere i dispositivi Bluetooth da trasmissioni di dati non autorizzate.
I metodi di sicurezza includono procedure di autorizzazione e identificazione che limitano l’uso dei servizi Bluetooth all’utente registrato e richiedono che gli utenti prendano una decisione consapevole di aprire un file o accettare un trasferimento di dati. Finché queste misure sono abilitate sul telefono dell’utente o su altri dispositivi, l’accesso non autorizzato è improbabile. Un utente può anche semplicemente passare dalla modalità Bluetooth alla modalità “non sovrascrivibile” ed evitare di connettersi completamente con altri dispositivi Bluetooth. Se un utente utilizza la rete Bluetooth principalmente per sincronizzare i dispositivi a casa, questo potrebbe essere un buon modo per evitare qualsiasi possibilità di violazione della sicurezza in pubblico.
Tuttavia, i primi produttori di virus per telefoni cellulari hanno approfittato del processo di connessione automatica Bluetooth per inviare file infetti. Tuttavia, poiché la maggior parte dei telefoni utilizzano una connessione Bluetooth sicura che richiede autorizzazione e autenticazione prima di accettare dati da un dispositivo sconosciuto, il file infetto di solito non va molto lontano. Quando il virus arriva sul cellulare o sullo smartphone dell’utente, l’utente deve accettare di aprirlo e poi accettare di installarlo. Questo ha finora impedito alla maggior parte dei virus dei telefoni cellulari di fare molti danni.
Altri problemi come “bluejacking”, “bluebugging” e “car whisperer” si sono rivelati problemi di sicurezza specifici di Bluetooth-specific. Bluejacking coinvolge gli utenti Bluetooth che inviano messaggi ad altri utenti Bluetooth nel raggio d’azione. Anche se le informazioni sensibili non possono essere rivelate, i messaggi indesiderati possono apparire sul dispositivo. Bluesnarfing è simile al bluejacking, ma i messaggi inviati includono un codice che obbliga il telefono ricevente a rispondere, rinviando le informazioni di contatto [fonte: Mobile Resource Group].
Il Bluebugging consente agli hacker di accedere in remoto al telefono di un utente e di utilizzarne le funzionalità, tra cui l’immissione di chiamate e l’invio di messaggi di testo, e l’utente non si rende conto che sta accadendo. Blueborne richiede di convincere il proprietario di un dispositivo a svegliare il dispositivo, dopo di che l’hacker può controllare lo schermo e le applicazioni.
Car Whisperer approfitta della mancata modifica del PIN del produttore sul sistema di intrattenimento abilitato Bluetooth della loro auto. Questo permette agli hacker di inviare e ricevere audio dal dispositivo. Come un buco nella sicurezza informatica, queste vulnerabilità sono un risultato inevitabile dell’innovazione tecnologica e i produttori di dispositivi stanno rilasciando aggiornamenti del firmware che affrontano i nuovi problemi man mano che si presentano.

 

Altoparlanti Bluetooth Impermeabili

 

Non tutti gli altoparlanti Bluetooth impermeabili offrono ciò che promette e proteggono la tecnologia dall’umidità. Acquistare almeno un dispositivo con grado di protezione IPX7 se si valuta l’impermeabilità.

I pratici diffusori differiscono per dimensioni, caratteristiche e suono. Modelli particolarmente economici possono produrre toni metallici e falsificare la vostra musica preferita.
Per un suono potente e bassi pesanti consigliamo un modello con potenza di uscita superiore a 15 watt. Gli altoparlanti Bluetooth di potenza inferiore non sono in grado di riprodurre i bassi.

Un altoparlante Bluetooth senza fili e impermeabile ti permette di ascoltare la tua musica preferita sempre e ovunque. Il Bluetooth ti permette di collegare il dispositivo al tuo smartphone e ascoltare i suoni delle tue playlist preferite.

Potete portarli con voi al vostro picnic o nella vostra camera d’albergo. Prima di acquistare, scopri quale classe di protezione hanno gli altoparlanti impermeabili Bluetooth per esterni.

Se siete interessati ad un altoparlante Bluetooth senza fili e impermeabile, potete scegliere tra diversi tipi e produttori. Se gli apparecchi sono impermeabili, possono essere facilmente utilizzati sia all’interno che all’esterno.

Usa gli altoparlanti in casa, ascoltando musica sotto la doccia, facendo i lavori di casa o rilassandoti sulla terrazza. Gli altoparlanti Bluetooth resistenti agli urti e impermeabili sono adatti per l’uso all’interno e all’esterno. In caso di caduta, il massiccio alloggiamento protegge la tecnologia dai danni.

Ricordate che c’è una differenza tra i termini “idrorepellente” e “resistente all’acqua”. Gli altoparlanti Bluetooth idrorepellenti non si preoccupano di qualche goccia di pioggia. Tuttavia, la tecnologia si rompe se i dispositivi cadono in acqua. Per essere sicuri che il vostro diffusore sia impermeabile, dovreste dare un’occhiata alla classe di protezione dall’acqua prima di acquistare. Se non esiste una classe di protezione nelle specifiche del produttore, il modello non è solitamente impermeabile.

Quando si acquista un altoparlante Bluetooth (impermeabile), i test di altoparlanti Bluetooth impermeabili consigliano le classi di protezione IPX7 e IPX8. Quest’ultimo protegge l’alloggiamento anche se costantemente sommerso.

Se si desidera utilizzare l’altoparlante Bluetooth impermeabile nella doccia, possono essere adatti anche dispositivi con classe di protezione IPX5 o superiore. I produttori forniscono a questi ultimi una custodia che protegge dai getti d’acqua da tutte le angolazioni.

Per gli altoparlanti Bluetooth, la potenza di uscita è espressa in watt. Il valore corrisponde alla quantità di energia necessaria al funzionamento dell’apparecchio. Più potenza d’uscita c’è, più il diffusore riproduce i suoni con maggiore potenza e sonorità. Il valore influenza anche il volume del modello.

I piccoli elettrodomestici hanno una potenza media fino a dieci watt. Per questo motivo, il basso spesso non è percepibile. Se si desidera acquistare una cassa Bluetooth con pressione sonora, è necessario utilizzare un dispositivo con almeno 15 watt.

Se vuoi ascoltare le tue canzoni preferite in giardino o a una festa, un altoparlante Bluetooth impermeabile con suono a 360 gradi può essere la risposta. Suona la musica in modo uniforme in tutte le direzioni. Se si posiziona il dispositivo al centro dell’azione, tutti gli ospiti possono godere del suo buon suono.

Oltre alla potenza di uscita, la durata della batteria gioca un ruolo importante negli altoparlanti Bluetooth. La durata media della batteria è compresa tra le cinque e le 20 ore. Le specifiche del venditore, tuttavia, si applicano solo in condizioni ideali e a volume moderato.

Anche il tipo di musica può influenzare la durata della batteria. Ad esempio, gli altoparlanti hanno bisogno di più potenza per le canzoni ricche di bassi piuttosto che per i suoni silenziosi. Per poter ascoltare la tua musica preferita per lungo tempo, è consigliabile scegliere i box Bluetooth con una maggiore durata della batteria e batterie più grandi.

Gli altoparlanti Bluetooth impermeabili di alta qualità possono raggiungere distanze fino a 30 metri. Nella fascia di prezzo media, la gamma è compresa tra i 10 e i 20 metri.

Può essere ridotto da vari fattori di interferenza. Questi includono, ad esempio, mobili, pareti o altri dispositivi che funzionano con il Bluetooth. Se, ad esempio, un altro smartphone si trova nelle vicinanze, la qualità della connessione può essere disturbata.

altoparlanti Bluetooth impermeabili contro altoparlanti WLAN – l’efficienza mette il Bluetooth in testa alla classifica
Oltre agli altoparlanti Bluetooth, sul mercato ci sono altoparlanti WLAN. Tuttavia, la gamma di questi modelli è spesso inferiore. Il Bluetooth è una tecnologia di connessione wireless che funziona a distanze comprese tra i cinque e i 30 metri.

Numerosi box Bluetooth offrono funzioni speciali. Ad esempio, hanno una modalità party che collega più altoparlanti. Se il dispositivo è dotato di una porta USB, può fungere da banco di alimentazione per il vostro smartphone.

Inoltre, gli altoparlanti Bluetooth impermeabili offrono una funzione vivavoce nel migliore dei casi. Se si desidera effettuare una telefonata, è possibile, ad esempio, parlare a mani libere durante la guida e rispondere a una chiamata con la semplice pressione di un pulsante. Questa funzione è vantaggiosa anche nella vasca da bagno o durante i lavori domestici.

Gli altoparlanti Bluetooth impermeabili con protezione IPX7 possono stare in acqua fino a 30 minuti senza subire danni.

Se si desidera un altoparlante Bluetooth impermeabile, è possibile scegliere tra una varietà di marche. Ad esempio, i diffusori Bluetooth impermeabili consigliati provengono da Bose, Tronsmart o Sony.

Altri modelli che offrono una buona qualità del suono sono:

altoparlanti Bluetooth impermeabili di Philips
Modelli di ancore
Altoparlanti Bluetooth impermeabile da JBL
altoparlanti Bluetooth impermeabile da Comiso
Dispositivi da Poweradd
altoparlanti impermeabili di Aukey
Altoparlanti Bluetooth TaoTronics

Per un suono potente e bassi pesanti, si consiglia un altoparlante Bluetooth con oltre 15 watt di potenza di uscita.

Se siete alla ricerca di dispositivi con un suono forte, troverete già quello che state cercando con dispositivi economici che costano meno di 70 euro. Le categorie costose costano fino a 450 euro e offrono prestazioni sonore impressionanti e attrezzature di alta qualità.

Come possono gli altoparlanti normali diventare impermeabili?
Ci sono diversi modi per rendere un altoparlante Bluetooth più impermeabile. Ad esempio, è possibile avvolgere l’apparecchio in materiale impermeabile o proteggerlo con un’ulteriore copertura in plastica. Tuttavia, queste misure non possono sostituire i materiali impermeabili.

Ecco perche’ sono solo una soluzione di emergenza. Ad esempio, se si desidera portare l’altoparlante Bluetooth in acqua ad una festa in spiaggia, è necessario acquistare direttamente un dispositivo impermeabile.

Ultimo aggiornamento 2020-09-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More