Tecnologia indossabile: Wearable tech | Vestire gli oggetti tecnologici

La tecnologia indossabile è uno dei settori in più rapida evoluzione dell’industria tecnologica in senso lato, che oggi supera lo sviluppo degli smartphone.

Dai tracker per il fitness di base, agli smartwatch più avanzati, fino alle cuffie virtuali e alla realtà aumentata, i wearable sono ovunque.

Il settore ha persino dato vita a un’intera sottocategoria di “apparecchi acustici” di tecnologia collocati nell’orecchio per fornire musica, ma offrono anche l’accesso ad assistenti intelligenti. In sostanza, c’è molto da fare in questo settore. Se sei un nuovo arrivato in questo mondo e vuoi aggiornarti sul mondo degli apparecchi acustici, qui di seguito ti spieghiamo tutto.

Tecnologia indossabile: Wearable tech | Vestire gli oggetti tecnologici

Cos’è esattamente la tecnologia indossabile?

La nuova era degli indossabili : sono carichi di sensori intelligenti che tracciano i nostri movimenti e la biometria, spesso usando il Bluetooth per sincronizzarsi senza fili con uno smartphone. Altri si affidano anche alla connettività Wi-Fi e alle connessioni dati 4G LTE mobili indipendenti.

I Wearables utilizzano sensori per connettersi a voi come persona, aiutandovi a raggiungere obiettivi come rimanere in forma e attivi, perdere peso, essere più organizzati o tracciare la vostra salute mentale e fisica generale. Nel caso dei display VR e AR heads-up, essi forniscono un’ampia gamma di nuove opportunità di intrattenimento ed educative, oltre a migliorare il mondo che ci circonda.

Come indossare gli oggetti tecnologici?

Le prime generazioni di indossabili hanno visto i dispositivi agganciati al nostro corpo, poiché l’obiettivo principale era quello di tracciare il movimento attraverso i sensori di movimento. Tuttavia, i progressi hanno portato un’ampia gamma di potenti sensori, che richiedono un contatto diretto con la pelle. Così, la tecnologia gravitava su altre parti del corpo: i polsi, le dita, il petto, gli avambracci, le orecchie, gli occhi, la fronte, le tempie.

Che tipo di oggetti indossabili ci sono?

Ci sono diverse categorie di oggetti da indossare.

Smartwatches

Gli orologi intelligenti sono dispositivi da polso che si collegano al telefono cellulare per fungere da mini-finestre sulla vostra vita digitale. Il potente Apple Watch ora domina. Porta notifiche e chiamate dallo schermo dell’iPhone e tiene traccia della tua attività fisica. C’è un GPS indipendente per i servizi di localizzazione e un modello LTE.

Oltre all’Apple Watch, il sistema operativo Wear OS di Google è l’equivalente per gli utenti di telefoni Android. Orologi come lo Skagen Falster 3 offrono un design sottile e ottimo sia per i polsi maschili che femminili.

Fitbit è in azione con l’eccellente Fitbit Versa 2, che è utile per le caratteristiche di salute con il tracciamento dell’ossigeno nel sangue e il tracciamento del sonno di prim’ordine.

Altri rivali di Apple Watch seguono la loro strada. Samsung utilizza il proprio sistema operativo Tizen OS sui dispositivi indossabili come il Galaxy Watch Active 2.

Ma ora stanno diventando più economici. Xiaomi ha dominato i tracker fitness e sta cercando di ripetere il trucco con Xiaomi Mi Watch, e Amazfit non può smettere di sottoquotare la concorrenza con artisti del calibro di Amazfit GTS e Amazfit T-Rex.

Fitness tracker

Cos’è la tecnologia indossabile? Tutto quello che dovete sapere è spiegato

I tracciatori di fitness rimangono molto popolari tra le persone che vogliono monitorare i progressi attraverso la frequenza cardiaca, i passi e la stima del consumo di calorie, mentre ricevono alcune notifiche da smartphone.

Sono perfetti se non/vuoi le metriche super avanzate fornite dagli orologi sportivi, o non vuoi un mini smartphone come l’Apple Watch. Inoltre, offrono una maggiore durata della batteria rispetto agli smartphone.

I dispositivi più recenti come il Fitbit Charge 3 – il nostro attuale fitness tracker dell’anno – offrono il rilevamento della frequenza cardiaca, il rilevamento del sonno, il rilevamento dell’impermeabilizzazione e del nuoto, le notifiche dello smartphone e, soprattutto, una durata della batteria di sette giorni.

Il Fitbit Inspire HR è un’ottima alternativa, più economica e meno tecnologica – così come lo Xiaomi Mi Band 4 da 40 euro, offre opzioni funzionali per chi entra nell’arena indossabile. La qualità e la precisione complessive hanno un grande successo.

Tecnologia indossabile: Wearable tech | Vestire gli oggetti tecnologici

Orologi sportivi

Per i tipi attivi che amano la corsa, il ciclismo, il nuoto o anche il golf, un orologio sportivo dedicato dovrebbe essere in cima alla lista dei desideri da indossare.

Questi dispositivi dovrebbero avere il GPS (non fatevi ingannare da uno che non ce l’ha) con il rilevamento della frequenza cardiaca e le relative informazioni. Questi dati possono fornire un altro livello di informazioni sullo sport scelto e portare l’allenamento al livello successivo.

Garmin è all’avanguardia con la sua serie di orologi sportivi GPS.

L’ammiraglia Forerunner 945 è progettata per triatleti d’elite che richiedono programmi di allenamento biometrico a livello olimpico, tra cui metriche come “VO2 max e stato di allenamento con regolazioni per il calore, lo stato di acclimatazione dell’altitudine, la messa a fuoco del carico di allenamento, il tempo di recupero e gli effetti di allenamento aerobico e anaerobico”.

La serie Fenix 6 è forse l’orologio sportivo per eccellenza, e presenta tutte le migliori caratteristiche dei dispositivi per la corsa, il trekking, l’outdoor, il nuoto e il golf dell’azienda – e dispone di un sistema di tracciamento per ogni sport immaginabile.

C’è un display a colori e mappe a bordo e la sincronizzazione offline di Spotify. Opzioni come il Polar Vantage V e il Suunto 9 Baro sono ideali per chi cerca un orologio da allenamento di alto livello.

I migliori orologi sportivi costano più di 500 euro, ma ci sono opzioni a prezzi più convenienti. Il Garmin Forerunner 45 offre ancora un GPS preciso e rappresenta un incredibile valore fantastico a 200 euro.

Display montati sulla testa

Sono generalmente classificati in categorie di realtà virtuale e realtà aumentata. Alcuni si trovano a cavallo di entrambe.

VR

Le cuffie VR, come l’Oculus Rift di fascia alta, l’HTC Vive e la PlayStation VR, sono collegate a una console PC/giochi e presentano una realtà virtuale generata dal computer per ingannare il cervello e fargli credere di essere da un’altra parte.

Tra queste e le cuffie VR più economiche ci sono quelle di Oculus Quest e dell’imminente Vive Cosmos. Entrambi offrono esperienze VR di alto livello in una configurazione standalone.

Potete sperimentare la VR inserendo il vostro smartphone in un auricolare Google Cardboard per circa 15 euro. Le cuffie Google Daydream e Samsung Gear VR offrono una maggiore qualità a meno di 100 euro, mentre l’Oculus Go offre un’esperienza di realtà virtuale standalone a prezzi accessibili, gratuita da uno smartphone e da un PC.

Occhiali AR/smartglasses

Gli auricolari per la realtà aumentata e gli occhiali intelligenti valorizzano il mondo reale mettendo elementi virtuali nel nostro campo visivo. Così un grande schermo di un proiettore potrebbe apparire sulla parete del vostro salotto, o una partita di Minecraft potrebbe apparire sul vostro tavolo da pranzo. Se state passeggiando per una città, potreste vedere i consigli dei ristoranti o le indicazioni stradali.

Gli auricolari Hololens di Microsoft e la gamma di dispositivi Windows Mixed Reality di terze parti sono all’avanguardia, ma c’è una gamma crescente di occhiali intelligenti che svolgono la funzione in fattori di forma più riconoscibili. Gli occhiali Eyesight Raptor e Solos per i ciclisti, ad esempio, consentono ai corridori seri di tenere gli occhi sulla strada e di tenere traccia di tutte le loro statistiche, mappe e meteo.

Questa è ancora una categoria emergente, molto lontana dal raggiungere il mainstream, ma il presunto interesse di Apple per la costruzione di hardware AR potrebbe cambiare tutto questo.

Gli apparecchi acustici indossabili

Il segmento che emerge più rapidamente nel mercato dei prodotti indossabili è quello degli apparecchi acustici, che vengono indossati all’orecchio. L’esempio più popolare è rappresentato dagli AirPods di Apple, quelle vere e proprie cuffie wireless che offrono un rapido accesso all’assistente vocale Siri. Allo stesso modo, qualsiasi paio di cuffie che interagisce con un assistente vocale come Alexa e l’assistente Google è considerato un dispositivo udibile.

Ci sono anche strumenti di traduzione dal vivo come i Pixel Buds di Google e il Waverley Labs Pilot, apparecchi acustici intelligenti come il Nuheara IQbuds Boost, e le cuffie Lifebeam Vi per il coaching della corsa virtuale a bordo. I Bose Frames, ad esempio, combinano l’audio a conduzione ossea, le immagini di realtà aumentata e l’accesso ad assistenti intelligenti, il tutto in un paio di occhiali da sole.

Un’enorme area di crescita per la tecnologia indossabile è la salute dei consumatori. Qui non si tratta solo di migliorare la forma fisica. Le intuizioni dei sensori di classe medica nei prodotti indossabili dei consumatori stanno già salvando vite umane. L’elettrocardiogramma (ECG) approvato dalla FDA nell’Apple Watch è in grado di rilevare segni di fibrillazione A, mentre controlla anche il battito cardiaco irregolare a intervalli regolari. Lo strumento di rilevamento delle cadute può allertare i servizi/contatti di emergenza in caso di caduta.

Sono strumenti come questi che stanno ampliando l’attrattiva dei beni indossabili a un nuovo pubblico. L’auricolare Dreem 2 – che sta cercando l’approvazione della FDA – sta curando l’insonnia cronica con la terapia cognitivo-comportamentale. L’azienda afferma che l’80% dei suoi utenti prova sollievo dopo appena sei settimane.

Google potrebbe raddoppiare i suoi sforzi su Wear OS ed essere comunque accusato di averlo ridotto a metà. Quasi nessun orologio Wear OS utilizza il più recente Snapdragon 3100 SoC che potrebbe migliorare la durata della batteria e l’efficienza.

Anche se Fitbit ha introdotto il monitoraggio della salute femminile, c’è ancora molta strada da fare. Ci aspettiamo di vedere un maggior numero di aziende indossabili dedicare maggiori sforzi all’esplorazione di un’area di mercato in gran parte non sfruttata.

Gli apparecchi acustici si stanno dimostrando promettenti, ma vogliamo un supporto a mani libere per gli assistenti personali come Siri e una vera traduzione in tempo reale senza bisogno di un’applicazione di accompagnamento o senza ritardi.

Poi c’è l’abbigliamento intelligente. Un settore indossabile che abbiamo spesso sostenuto come quello che porterà veramente i wearable alle masse. Le sfide dello sviluppo rimangono e anche se abbiamo visto alcuni esempi di spicco come i pantaloni da yoga intelligenti Nadi X e gli indumenti fitness di Athos e Hexoskin, non è ancora veramente decollato.

I sensori ci danno accesso a più dati e sono più accurati. Tuttavia, il vero valore passa attraverso la capacità di interpretare quei dati con intuizioni utilizzabili. Questa miriade di punti di dati può essere coniugata in modo più efficace per fornire un quadro complessivo più ampio della nostra salute.

Con la realtà aumentata non abbiamo ancora visto nulla di eccezionale che possa migliorare significativamente la vita. Ma è ancora presto per l’AR e prevediamo che ci sarà molto di più nella ricerca di fondere il nostro mondo reale con quello virtuale.

 

Ultimo aggiornamento 2020-09-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More