Philips 273V7QDAB Monitor 27 LED IPS recensioni opinioni test simili

Philips 273V7QDAB Monitor 27 LED IPS recensione

Se siete alla ricerca di un nuovo monitor, potreste prendere in considerazione il Philips 273V7QDAB. Pur non avendo il connettore DisplayPort, offre l’HDMI 2.0, che ha una larghezza di banda adeguata. Include anche connettori DVI e D-Sub, comodi per facilitare la gestione dei cavi.

Caratteristiche
Se siete alla ricerca di un monitor da 27 pollici con una qualità d’immagine e una riproduzione dei colori ragionevoli, il Philips 273V7QDAB è un’ottima opzione. È dotato di un pannello IPS con rapporto di aspetto 16:9 e retroilluminazione WLED. Il display è largo 24 pollici e presenta un design privo di cornici su tre lati. Il monitor è inoltre dotato di un LED indicatore di alimentazione e di etichette bianche sul lato inferiore della cornice.

Il monitor Philips 273V7QDAB offre un ampio angolo di visione e una frequenza di aggiornamento di 60 Hz. Presenta un tempo di risposta di 5 ms e un rapporto di contrasto di 1000:1. Pur non supportando lo spazio colore DCI-P3, i suoi punteggi di imaging sono rispettabili. Ottiene un buon punteggio nel test dello spazio colore Spyder Elite 5, con una copertura sRGB e un’accuratezza del colore Delta 1,5.

Come monitor economico, il monitor Philips 273V7QDAB è dotato di un supporto solo inclinabile e non ha supporti metallici. Tuttavia, lo schermo è compatibile VESA con uno schema 100×100. Pur essendo un modello economico, offre una qualità dell’immagine decente e un basso input lag.

Il Philips 273V7QDAB dispone di due altoparlanti integrati con una potenza di 2 Watt. Sebbene non siano sufficienti per il gioco o l’intrattenimento, sono adeguati per chi non ha spazio per altoparlanti più grandi. Purtroppo, gli altoparlanti non producono un’ottima scena sonora.

Il monitor Philips da 27 pollici ha una risoluzione di 1920×1080. La sua tecnologia di illuminazione a LED offre un ottimo contrasto e un basso consumo energetico, rendendolo ideale per la visione di film di qualità Blu-Ray in modalità a schermo intero. È inoltre dotato di una matrice IPS con elevati parametri di corrispondenza cromatica. Questo garantisce un eccellente contrasto e visibilità delle immagini da tutti gli angoli di visione. Inoltre, il monitor supporta l’ingresso HDMI, che garantisce la compatibilità con la maggior parte delle schede grafiche.

Recensione completa
Il monitor Philips 273V7QDAB è dotato di un pannello IPS LED da 27 pollici con risoluzione 1920 x 1080, rapporto di aspetto 16:9 e retroilluminazione WLED. Il design è minimalista e senza cornice, con una sottile cornice nera su tre lati e un bordo inferiore largo un pollice. È inoltre dotato di un LED indicatore di alimentazione sul lato inferiore della cornice. Tuttavia, il monitor presenta alcuni difetti.

Inoltre, la coerenza dei colori del monitor 273V7QDAB non è molto buona. Il display appare complessivamente buono, ma la variazione di colore può essere problematica. Il Philips 273V7QDAB ha una variazione di luminosità massima del 20%, con il terzo inferiore che appare più scuro rispetto al resto del pannello. La variazione di colore, invece, è molto meno estrema, pari al 3%. Tuttavia, la gamma complessiva non è così ampia come quella di altri modelli con una gamma cromatica più generosa.

Il monitor dispone di una modalità a bassa luminosità blu, che riduce drasticamente la quantità di luce blu emessa dalla retroilluminazione. Questo produce immagini riscaldate con sfumature verdi. Tuttavia, queste sfumature verdi potrebbero non piacere, per cui si consiglia di provare l’impostazione della temperatura di colore di 5000K. Il monitor offre anche una modalità stand-alone, ovvero può funzionare come display audio anche quando non è collegata alcuna sorgente video.

Il monitor dispone anche di un hub USB-A a 4 porte per una facile connessione. Può anche fungere da interfaccia docking completa. Inoltre, il monitor dispone di due connessioni HDMI 2.0 e di una presa DisplayPort 1.4 per il collegamento delle periferiche. Sebbene non si tratti di un vero monitor HDR, ha comunque un bell’aspetto e non mostra segni di compressione.

Pro e contro
Il monitor Philips 273V7QDAB è dotato di un pannello IPS da 27 pollici con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel e una frequenza di aggiornamento di 60 Hz. È inoltre dotato di un rapporto di contrasto di 1000:1 e di una retroilluminazione WLED. Il monitor è dotato di numerosi controlli, tra cui il controllo del volume e l’opzione di silenziamento del display. Dispone inoltre di una modalità stand-alone, che consente al monitor di emettere l’audio anche in assenza di alimentazione video.

Sebbene i monitor Philips siano convenienti e facili da usare, non è consigliabile acquistare questo marchio se si ha bisogno di un monitor ad alte prestazioni per l’ufficio. Pur essendo convenienti, i monitor Philips non sono dotati di funzioni al top della gamma e non sono alla moda come altri marchi. Questo può renderli più costosi, ma sono una buona opzione per l’utente medio.

Pro: Il Philips 273V7QDAB è un monitor economico senza fronzoli con una buona qualità dell’immagine. Il suo design è semplice ed è disponibile in nero opaco. Il design privo di cornici lo rende ideale per le configurazioni multi-display.

Contro: Philips 273V7QDAB è un monitor economico e non dispone di una porta DisplayPort. Tuttavia, è dotato di HDMI 2.0, che offre un’ampia larghezza di banda per video e audio. Altre caratteristiche degne di nota sono il jack per le cuffie e gli ingressi DVI/VGA. È possibile che sia necessario acquistare un supporto separato, poiché non viene fornito in dotazione.

Pro: I monitor Philips sono noti per la loro affidabilità e qualità. Alcuni modelli offrono risoluzione 4K, tecnologia IPS, compatibilità FreeSync e altre utili funzioni. I prezzi ragionevoli e l’ampia gamma di utilizzi li rendono un’ottima scelta per l’ufficio di casa o l’ambiente aziendale. Sono disponibili anche schermi tattili e monitor per il gioco su console e PC.

Opinioni e test
Il monitor Philips 273V7QDAB è dotato di due altoparlanti e di un jack per le cuffie. Il monitor è compatibile con DVI-A e supporta l’HDMI 2.0. Ha anche una luminosità massima di 230cd/m2. Tuttavia, non è così luminoso come pubblicizzato e l’uniformità del pannello è al massimo mediocre. Soprattutto nel quadrante inferiore, c’era una deviazione del 18% nell’illuminazione. Tuttavia, questo non ha influito sull’uniformità del colore, che è ancora buona.

Il Philips 273V7QDAB ha un design semplice con il logo Philips grigio sulla cornice inferiore. Ha anche un retro in plastica nera opaca. Viene fornito con un supporto che si aggancia alla parte inferiore del display. Sebbene il supporto non sia regolabile, si inclina leggermente. Il supporto presenta anche punti di montaggio VESA 100×100 mm sul retro.

Considerando il prezzo, il Philips 273V7QDAB ha un buon rapporto qualità/prezzo. Offre una qualità d’immagine e una riproduzione dei colori ragionevoli, nonostante sia un display senza fronzoli. Il suo design da 27 pollici, privo di cornici, è facile da configurare e funziona bene nelle configurazioni multi-display.

La tecnologia IPS è particolarmente adatta alle applicazioni che richiedono una luminosità e una precisione dei colori costanti. Inoltre, i monitor IPS riducono gli effetti dello sfarfallio, che aumenta il rischio di affaticamento degli occhi. Philips ha implementato una tecnologia flicker-free che regola automaticamente la luminosità per evitare l’affaticamento degli occhi. Il monitor è inoltre dotato di un LED SoftBlue che blocca la dannosa luce blu a onde corte senza influire sull’immagine dello schermo.

Alternative Prodotto simile da acquistare
Se siete alla ricerca di un nuovo monitor per la casa o l’ufficio, prendete in considerazione il modello LED IPS da 27 pollici di Philips. Ha una risoluzione di 1920 x 1080, una frequenza di aggiornamento di 60Hz e un tempo di risposta di 5ms. Dispone inoltre di una retroilluminazione WLED e di un rapporto di contrasto pari a 1000:1. Tuttavia, l’uniformità del pannello del monitor è solo mediocre. Il quadrante inferiore dello schermo presentava una deviazione della luce del 18%, accettabile ma non perfetta.

Per un monitor economico e senza fronzoli, il Philips 273V7QDAB 27 pollici LED-IPS è una buona scelta. Offre una buona qualità dell’immagine e un design privo di cornici. Tuttavia, manca di alcune caratteristiche importanti, come l’hub USB e il supporto di base. Allo stesso prezzo, si può prendere in considerazione l’Acer H276HL, che dispone di un hub USB e di due altoparlanti.

Sebbene i monitor Philips siano una buona scelta per molte persone, non offrono le migliori prestazioni complessive e non dispongono di tutte le funzioni dei loro concorrenti. Sebbene l’azienda produca diversi ottimi monitor, i suoi prodotti non hanno lo stile moderno e le funzioni specializzate di altri marchi. Se siete alla ricerca di un monitor LED economico per la casa o l’ufficio, potreste prendere in considerazione un modello alternativo più avanzato.

Il monitor Philips 273V7QDAB è un monitor business intelligente con un design minimale. Costa 150 euro e ha un pannello LCD IPS da 27 pollici. È dotato di un supporto VESA sul retro, ma non ha regolazioni.

Questo modello è dotato di due altoparlanti integrati che forniscono due watt di potenza ciascuno. Tuttavia, non sono sufficienti per il gioco o l’intrattenimento. Sebbene questi monitor siano ottimi per le case senza grandi altoparlanti, la loro qualità audio mediocre non li rende ideali per l’uso in ufficio. Inoltre, non hanno un palcoscenico decente.