Migliori Smartphone 200 euro nfc | Classifica di Ottobre 2022

NFC o Near Field Communication permette di trasmettere informazioni da un dispositivo all’altro automaticamente e molto rapidamente, senza bisogno di accoppiamento, inquesta pagina vedremo i migliori cellulari con nfc sui 200 euro.

I TOP 10 Migliori Telefonini sui 200 euro con NFC con prezzi ed offerte aggiornati.

Quali comprerei io?

In cosa consiste la tecnologia NFC?

La tecnologia NFC permette di trasferire dati tra due terminali allo stesso modo del Bluetooth.
L’NFC ha molte applicazioni e permette, per esempio, di effettuare pagamenti o di accedere a informazioni specifiche tramite “tag NFC”.
È possibile beneficiare di NFC su Android ma anche di NFC su iOS.

Tecnologia NFC: un Bluetooth migliorato

NFC (Near Field Communication) è una tecnologia che permette a due terminali molto vicini (meno di 4 cm di distanza) di inviarsi dati molto rapidamente (meno di un secondo). Questi terminali possono essere due smartphone o un telefono e un altro dispositivo come un terminale di pagamento o un altoparlante remoto.

Un’estensione dello standard ISO/IEC 14443, derivato dalla tecnologia RFID, utilizza basse velocità (tra 106 e 414 kbps) e non richiede alcun accoppiamento (a differenza del Bluetooth, per esempio), che permette a due dispositivi di comunicare automaticamente non appena sono vicini.

Tre diverse modalità di funzionamento della tecnologia NFC

L’NFC può funzionare in tre modi diversi:

Modalità di emulazione della carta, che permette di utilizzare un dispositivo abilitato NFC come una carta senza contatto. Accoppiato con uno smartphone, l’NFC si collega alla scheda SIM, dove i dati criptati possono essere memorizzati. Così, l’NFC ti permette di trasformare il tuo dispositivo mobile in una carta di pagamento Android NFC senza contatto, una carta fedeltà, un pass di viaggio, ecc.
Modalità lettore, che trasforma il tuo dispositivo mobile in un lettore di “tag” (etichetta elettronica), che ti permette di ottenere informazioni o lanciare un’applicazione automaticamente sul tuo telefono. Questa modalità di funzionamento può essere utilizzata, per esempio, in un tour del museo, dove si può scoprire di più su una particolare opera d’arte muovendo lo smartphone verso il tag. Questi tag NFC possono anche essere utilizzati per scoprire la tracciabilità di un prodotto alimentare, l’impronta ecologica di un giocattolo, o il tempo di attesa per il prossimo autobus in una pensilina attrezzata.
Modalità peer-to-peer, che permette lo scambio di informazioni tra due dispositivi abilitati NFC. Ciò significa che è possibile trasferire foto, video o testi da un dispositivo all’altro semplicemente avvicinandoli.

Cos’è un tag NFC?

Forse avete familiarità con il codice flash, un simbolo che dovete fotografare per ottenere informazioni tramite la vostra connessione internet. Il tag NFC funziona più o meno allo stesso modo, tranne che non è più necessario scattare una foto o avere accesso a internet: dotati di tecnologia NFC, questi tag elettronici permettono di accedere alle informazioni di vostro interesse semplicemente avvicinando il vostro smartphone a uno di questi piccoli tag. Autoprogrammabili su internet, i tag hanno anche il vantaggio di essere obiettivi passivi: costituiti da un chip e un’antenna, funzionano senza alimentazione.

Mentre Sony è stata la prima marca a mettere un chip NFC nei suoi cellulari, oggi la maggior parte dei telefoni Android sono dotati di NFC e alcuni dispositivi Apple dispongono anche di NFC su iOS, prova che la tecnologia NFC ha conquistato il mercato. Per attivarlo sul tuo telefono, basta andare nelle impostazioni wireless del tuo dispositivo e attivarlo.

Cos’è un chip NFC? Un chip NFC è ciò che equipaggia i dispositivi con tecnologia NFC come smartphone, carte bancarie, carte di trasporto e altri dispositivi elettronici che incorporano questa tecnologia.

Si prega di notare che alcuni vecchi telefoni cellulari potrebbero non avere la tecnologia Android NFC, e ancor meno iOS NFC se si tratta di un vecchio iPhone. In questo caso, alcuni operatori possono offrirlo come opzione aggiuntiva con il vostro pacchetto.

Per attivare l’NFC sul tuo smartphone, niente di più facile:

Vai alle impostazioni del tuo telefono,
Clicca su “wireless e reti” se hai un dispositivo Android,
Selezionare la scheda “NFC”,
Attivare l’NFC

E la sicurezza con l’NFC?

Per i sostenitori della NFC, il trasferimento di dati tra due dispositivi abilitati alla NFC è estremamente sicuro per due ragioni principali: la conformità agli standard (14443 e FeliCa) che utilizzano algoritmi di crittografia e autenticazione, e la breve distanza richiesta per comunicare tra due dispositivi abilitati alla NFC, che riduce automaticamente il rischio di furto di dati.

Dalla parte degli scettici, si punta il dito contro le falle di sicurezza che potrebbero danneggiare seriamente gli utenti NFC: all’inizio del 2016, il Chaos Computer Club, un gruppo di hacker tedeschi, per esempio, è riuscito a violare le carte bancarie dotate di tecnologia NFC. Come? Semplicemente dotati di uno smartphone e di un’applicazione specifica, gli hacker sono stati in grado di recuperare il codice PIN di un certo numero di carte bancarie dotate di NFC, semplicemente mettendo il loro telefono sulle carte (in metropolitana, per esempio). Per contrastare questo possibile furto di dati, le banche hanno limitato i pagamenti senza contatto a 30 euro, e sono state create delle casse anti-hacking per intercettare le onde. C’è anche il problema che tutti i tuoi dati sono memorizzati in un unico terminale, il che ti lascia completamente impotente se viene perso o rubato.

Infine, utilizzando regolarmente l’NFC, si creano un sacco di dati sulle vostre abitudini di consumo, che possono essere sfruttati per scopi commerciali a vostra insaputa. Fortunatamente, questa tecnologia è strettamente regolata dalla Commission Nationale de l’Informatique et des Libertés (CNIL), l’organismo che dovrebbe vigilare sulla protezione dei dati dei consumatori.

Negli Stati Uniti, l’NFC è apparso anche piuttosto tardi, nei primi anni 2010. Ma spinti dalla concorrenza aggressiva tra le grandi aziende del settore privato come Google (in particolare con Google Wallet, il suo portafoglio elettronico), Paypal e Amazon, che hanno implementato massicciamente questa tecnologia in tutti i loro smartphone e altre carte di credito, gli americani hanno più o meno raggiunto i paesi asiatici in termini di sviluppo di questa tecnologia.

In Giappone e Corea del Sud, per esempio, la funzione NFC ha cominciato ad essere sfruttata pienamente nel 2004. Oggi, non solo gli smartphone, ma anche le aziende di trasporto e i negozi hanno sviluppato enormemente questa tecnologia, rendendo i loro paesi leader nell’Internet of Things e nella smart city.

Quali sono i migliori smartphone Android NFC?

Se vuoi essere in grado di utilizzare la tecnologia NFC dal tuo smartphone, devi prima assicurarti che sia compatibile. Se il tuo telefono non ha un chip NFC, avrai bisogno di un nuovo smartphone. Per aiutarti a fare la tua scelta, ecco la nostra selezione di smartphone Android NFC.

Il Samsung Galaxy A51

Lo smartphone Samsung Galaxy A51 è un modello che combina prestazioni e tecnologia per un budget ragionevole. Anche se non è il modello di punta del famoso marchio Samsung, mantiene le sue promesse, ha una durata della batteria molto confortevole, ed è compatibile con la tecnologia Android NFC. Con questo versatile smartphone, sarete in grado di sperimentare i pagamenti telefonici senza contatto e altre varie attività.
Samsung Galaxy A51 Android 10 versione caratteristiche
Dimensioni dello schermo 6.5″ Full HD
Capacità di archiviazione 128GB
RAM 4GB
Fotocamera da 48MP con sensore quadruplo

Oppo A72 128GB Nero

Oppo è un marchio di smartphone che sta diventando sempre più noto sul mercato francese, e per una buona ragione. I prodotti di questa marca combinano le principali caratteristiche che ci aspettiamo da uno smartphone: design, prestazioni, affidabilità, autonomia, versatilità. Oltre a soddisfare tutti questi criteri, l’Oppo A72 ha una fotocamera posteriore impressionante, per soli 179€, il che non guasta!
Oppo A72 presenta la versione di Android 10
Dimensioni dello schermo 6.5″ FHD+ (6.5″)
Capacità di archiviazione 128GB
RAM 4GB
Fotocamera posteriore da 48MP e anteriore da 16MP

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.