Come scegliere un monitor per il montaggio video

(Aggiornato il: Gennaio 12, 2023)

Ci sono molti fattori diversi da considerare quando si tratta di scegliere un monitor per il montaggio video. È necessario determinare le dimensioni e il tipo di schermo di cui si ha bisogno e lo spazio di cui si dispone per lavorare. Anche il tipo di risoluzione desiderata è un fattore molto importante. Se si prevede di eseguire molte correzioni del colore, è necessario uno schermo ad alta risoluzione. Ma se siete più interessati a guardare film o programmi televisivi, probabilmente avrete bisogno di uno schermo con una risoluzione inferiore.

Display Retina


Il display Retina è un tipo di display ad alta densità di pixel disponibile nei monitor per l’editing video. Offre diversi vantaggi rispetto ai display wide gamut. In generale, è un modo molto più accurato di visualizzare i colori. Tuttavia, è anche un po’ più costoso.

Il termine “Retina display” è stato utilizzato per la prima volta da Steve Jobs, che lo ha introdotto durante il lancio dell’iPhone 4. È un termine coniato da lui stesso per descrivere la sua funzione di visualizzazione dei colori. È un termine coniato da lui per descrivere un display con un’alta densità di pixel.

Anche se il nome è nuovo, la tecnologia esiste da tempo. I pixel LCD sono solitamente composti da tre sub-pixel. Questi sub-pixel sono così piccoli che non si notano nemmeno all’occhio umano.

Per quanto riguarda il testo, un PPI più elevato migliora la qualità del testo. Ciò contribuisce a ridurre l’affaticamento degli occhi e a rendere il testo più facile da leggere.

Un display Retina consente inoltre una lettura dei colori molto accurata. È possibile calibrare il monitor per ottenere il colore più preciso.

Se volete essere sicuri che il vostro monitor sia un display Retina, utilizzate Spyder4. È in grado di rilevare automaticamente il tipo di retroilluminazione.

Lo Studio Display di Apple, ad esempio, è un ottimo display Retina-ready. Ha uno splendido schermo da 5K e dispone di connettività Thunderbolt 4. Inoltre, esistono diverse configurazioni. Inoltre, è possibile scegliere tra diverse configurazioni.

I modelli MacBook Pro 13″ e 15″ sono disponibili con display Retina. Entrambi sono ottime scelte per l’editing video.

Tuttavia, alcune applicazioni della Creative Suite non sono ancora pronte. Photoshop CS6, ad esempio, non è stato aggiornato per sfruttare la risoluzione. Adobe prevede di rilasciare un aggiornamento di Photoshop nel prossimo futuro.

Per ottenere i migliori risultati, assicuratevi che il vostro PC sia compatibile con l’hardware giusto. La scelta dell’hardware sbagliato può causare una serie di problemi. Inoltre, potrebbe essere necessario acquistare un adattatore per il display Retina.

Per quanto riguarda i monitor per l’editing video, è necessario valutare se utilizzare una scheda grafica dedicata o una grafica integrata. La grafica integrata non è in grado di fornire la larghezza di banda necessaria per utilizzare la risoluzione completa.

Schermi curvi


Se siete un video editor con un budget limitato o semplicemente un fan dell’arte, ci sono molte opzioni tra cui scegliere. Il migliore di tutti è l’LG WP95C-W. Questo colosso da 32 pollici vanta una larghezza di 1,6 pollici. Ha un display in grado di operare in multitasking con stile. Il monitor non è economico, ma la buona notizia è che è anche elegante. Così, sarete liberi di giocare senza i fastidiosi cazzi che vi penzolano dalle orecchie. L’unico inconveniente è che lo schermo è un po’ caldo, ma è un piccolo prezzo da pagare per i vantaggi che offre. Inoltre, è anche il più comodo da tenere in mano. Inoltre, lo schermo non è così debole con la giusta luce. Per il miglior rapporto qualità/prezzo, non si può sbagliare.

Quando si sceglie un monitor per il montaggio video, è importante conoscere i diversi tipi di pannelli. Ogni tipo ha i suoi punti di forza e di debolezza. Esistono tre tipi di pannelli principali: IPS, TN e VA.

L’IPS è il più performante in termini di angoli di visione, precisione dei colori e velocità. Tuttavia, la risposta dei pixel non è altrettanto buona di quella dei pannelli TN o VA.

I monitor IPS sono ideali per i giochi e la creazione di contenuti in generale. Sebbene i monitor IPS non siano altrettanto validi nelle transizioni dei pixel dal nero al bianco, presentano la migliore accuratezza dei colori.

I monitor IPS offrono un incredibile rapporto di contrasto di 1000:1, più del doppio rispetto ai VA. Ciò consente di visualizzare la gamma di colori più ampia di qualsiasi altra varietà di LCD. Tuttavia, l’IPS non è veloce come il VA, il che significa che non è la scelta migliore per i giochi competitivi.

VA è un compromesso tra IPS e TN. I monitor VA sono solitamente caratterizzati da un tempo di risposta dei pixel leggermente più lento e da un rapporto di contrasto più elevato. Inoltre, l’angolo di visione dei VA è più ampio. È anche più facile bloccare completamente la retroilluminazione, un vantaggio importante in una stanza buia.

Sebbene i monitor IPS e VA abbiano una migliore accuratezza dei colori, non hanno lo stesso livello di controllo dei pannelli TN. Un monitor VA non è consigliato per i giochi competitivi, in quanto può causare evidenti sbavature di nero dietro gli oggetti in movimento.

D’altra parte, i monitor IPS offrono i colori più accurati e la gamma cromatica più impressionante, il che li rende perfetti per guardare film e giocare. L’unico problema dei monitor IPS è che a volte possono produrre un “bagliore IPS”, che è un modo elegante per dire che il colore del monitor cambia quando non lo si guarda.

La scelta di un monitor per il computer è un investimento, quindi è bene assicurarsi di scegliere quello giusto. Con tanti monitor diversi disponibili, dovrete assicurarvi di avere il monitor migliore per il vostro budget. Tuttavia, se avete un budget limitato, un display TN o IPS è probabilmente la scelta migliore.

Display LCD


Uno degli aspetti più importanti da considerare quando si acquista un nuovo monitor per il montaggio video è la precisione dei colori. I migliori monitor per la precisione dei colori dovrebbero essere in grado di visualizzare almeno il 95% dello spazio colore DCI-P3. Chi è interessato all’acquisto di un monitor che offra questo livello di accuratezza cromatica potrebbe però dover pagare un sovrapprezzo significativo.

Sul mercato sono disponibili diverse opzioni di monitor per il video editing. Alcuni modelli offrono un’alta risoluzione e una precisione del colore che vi aiuterà a riprodurre accuratamente i vostri capolavori video su altri schermi. Altre caratteristiche di questi monitor includono un elevato angolo di visione e un sistema di calibrazione integrato.

A seconda delle vostre esigenze, potete trovare il monitor LCD per il montaggio video ideale per voi. Questi monitor sono abbastanza grandi da ospitare interfacce utente complesse e sono in grado di visualizzare una varietà di colori in SDR. Sia che lavoriate su un computer Mac o Windows, dovreste essere in grado di trovare un monitor di qualità per le vostre esigenze.

I monitor con pannello IPS offrono la migliore precisione dei colori. I pannelli IPS hanno anche angoli di visione migliori. Inoltre, maggiore è l’accuratezza dello schermo, minore sarà la necessità di effettuare la regolazione fine quando si lavora con le riprese.

Un’altra caratteristica da ricercare nel nuovo monitor per il montaggio video è l’HDR. Questa tecnologia imita l’adattamento dell’occhio umano alle variazioni di luminanza. Inoltre, migliora la gamma di colori e il contrasto, aumentando la percezione della profondità delle immagini.

La maggior parte dei monitor di alta gamma con pannelli IPS ha un angolo di visione di 178 gradi. Un angolo di visione più elevato garantisce che il display mantenga la sua precisione indipendentemente dalla posizione di osservazione.

Dell offre monitor eccellenti per i professionisti dell’editing video. Grazie all’ampia gamma di colori e alla frequenza di aggiornamento di 120 Hz, questi monitor sono in grado di mostrare con precisione i vostri capolavori video.

Se state considerando un monitor singolo, cercate un modello di 27 o 32 pollici. I monitor più grandi, infatti, hanno un’area di visualizzazione più ampia e consentono di lavorare più distesi.