Come ridurre l’affaticamento degli occhi causato dal monitor del computer

(Aggiornato il: Gennaio 12, 2023)

Quando si lavora al computer, è importante ridurre l’affaticamento degli occhi. Esistono diversi trucchi che possono aiutare. Ad esempio, sbattere le palpebre, ridurre la temperatura del colore e migliorare la postura. Tuttavia, il modo migliore per ridurre il rischio di affaticamento degli occhi è evitare di fissare il monitor per lunghi periodi di tempo.

Battere le palpebre


L’ammiccamento è una parte fondamentale del controllo dell’umidità oculare. Non solo mantiene la superficie dell’occhio pulita e lubrificata, ma rinfresca anche gli occhi con un nuovo strato di lacrime. Questo è particolarmente importante per chi soffre di secchezza oculare.

Oltre a sbattere le palpebre, ci sono molte altre cose che si possono fare per prevenire l’affaticamento degli occhi al computer. Alcune di queste sono la regolazione dello schermo del computer e un maggiore lavoro sugli occhi.

Durante l’uso del computer, è necessario assicurarsi di fare pause regolari. La regola del 20-20-20 è un modo per farlo. La regola raccomanda di distogliere lo sguardo dallo schermo del computer per almeno 20 secondi ogni venti minuti.

Se si lavora al computer per un periodo di tempo prolungato, gli occhi si affaticano e i problemi di secchezza oculare aumentano. Esistono colliri lubrificanti da banco che possono aiutare. È inoltre consigliabile acquistare un rivestimento antiriflesso per il monitor.

Altre tecniche per evitare l’affaticamento degli occhi al computer sono la posizione seduta e la limitazione dell’illuminazione dall’alto. Assicuratevi di avere una sedia comoda e regolabile in altezza, in modo che i piedi poggino sul pavimento. Inoltre, cercate di trovare un braccio regolabile sulla vostra scrivania.

Anche una corretta prescrizione medica può prevenire l’affaticamento degli occhi. Un oculista può consigliarvi gli occhiali o le lenti giuste per voi.

Se soffrite di secchezza oculare, dovreste cercare di sbattere le palpebre più spesso. In effetti, si dovrebbe sbattere le palpebre fino a 15 volte al minuto. Anche mantenere la superficie degli occhi lubrificata con lacrime fresche può ridurre il rischio di secchezza oculare.

Chi soffre di secchezza oculare dovrebbe prendere in considerazione l’uso di lacrime artificiali. Uno studio recente ha dimostrato che sbattere le palpebre per meno di un terzo del tempo mentre si usa il computer può ridurre l’ammiccamento fino al 50%.

Altri trucchi per prevenire l’affaticamento degli occhi digitali sono l’uso di occhiali con lenti colorate, la riduzione della luminosità del monitor e l’alzarsi di tanto in tanto per fare stretching.

Ridurre la temperatura del colore


La temperatura del colore del monitor del computer può essere modificata per ridurre la luce blu che viene assorbita dagli occhi. Ciò può contribuire ad alleviare l’affaticamento degli occhi e a promuoverne la salute. Può anche migliorare il comfort visivo a lungo termine.

La luce blu, l’energia più intensa dello spettro della luce visibile, può essere assorbita dagli occhi umani. Se esposta alla luce blu per un periodo di tempo prolungato, può danneggiare le cellule sensibili alla luce della retina. Queste cellule producono melatonina, che aiuta le persone ad addormentarsi. Ridurre l’esposizione alla luce blu può aiutare a mantenere i livelli di melatonina al livello ottimale.

Gli schermi dei computer, compresi i dispositivi mobili, generano molta luce blu. Alcuni studi hanno dimostrato che la luce blu può danneggiare la retina e causare malattie agli occhi. Indossare lenti o occhiali leggermente colorati può aiutare a ridurre l’esposizione alla luce blu.

Oltre all’uso di protezioni per lo schermo, l’abbassamento della temperatura di colore del monitor può ridurre la quantità di luce blu assorbita. Se non si è sicuri della temperatura di colore da regolare, è meglio consultare un professionista della salute qualificato.

Oltre a regolare la temperatura del colore del monitor del computer, si può anche modificare la luminosità dello schermo. I colori più chiari sono più facili da vedere. Anche la scelta di una risoluzione dello schermo più alta è una buona idea.

Un altro ottimo modo per ridurre l’affaticamento degli occhi causato dai dispositivi digitali è quello di limitarne l’esposizione prima di andare a letto. L’uso di un filtro notturno o della modalità di spostamento notturno in Windows 10 o macOS può aiutare a evitare questo problema.

È anche importante fare pause frequenti dallo schermo. La regola del 20-20-20 suggerisce di fare una pausa ogni 20 minuti per riposare gli occhi dallo schermo del computer.

Esistono anche alcune applicazioni in grado di regolare automaticamente la temperatura del colore del monitor in base al lavoro che si sta svolgendo. Si può anche scegliere di installare un filtro che blocchi la luce blu sul monitor.

L’uso di un monitor LCD ad alta risoluzione che non sfarfalla è un altro modo per ridurre la quantità di luce blu a cui sono esposti gli occhi. Anche se non è possibile prevenire completamente l’affaticamento oculare digitale, ridurre la luce blu è un ottimo inizio.

Postura corretta


Per molti impiegati una visita dall’oculista è un rito di passaggio. In effetti, i più sani tra noi sono noti per portare con sé il loro migliore amico, e per una buona ragione. Non è un segreto che tutti noi passiamo una discreta quantità di tempo alla scrivania, ma quanto di questo tempo è effettivamente produttivo? Fortunatamente, ci sono modi per rendere le ore sedentarie un po’ più divertenti. Il trucco è sapere cosa si vuole e quando. Tra i tanti suggerimenti e trucchi, bisogna assicurarsi di fare una pausa dallo schermo ogni tanto. Non si tratta di abbandonare il computer, ma di alzarsi e muoversi un po’.

Lacrime artificiali


L’uso prolungato del monitor del computer può causare secchezza oculare. Si tratta della cosiddetta sindrome da visione al computer. L’affaticamento degli occhi digitali è più comune che mai. I sintomi dell’affaticamento degli occhi digitali includono mal di testa, secchezza, visione offuscata e dolore al collo e alle spalle. Il modo migliore per prevenire l’affaticamento oculare digitale è prendersi cura dei propri occhi.

Le lacrime artificiali possono aiutare a ridurre l’affaticamento oculare. Esistono gocce non prescritte disponibili al banco, oppure il medico può consigliare gocce prescritte. Usatele al bisogno per lubrificare gli occhi e alleviare la secchezza.

Se soffrite di secchezza oculare, potreste prendere in considerazione un umidificatore. Posizionarne uno di piccole dimensioni nella stanza in cui si utilizzano computer e altri dispositivi può essere d’aiuto. Un’altra opzione è quella di indossare lenti speciali per ridurre l’abbagliamento.

È inoltre opportuno fare frequenti pause dall’uso del computer. La regola del 20-20-20 suggerisce di guardare per 20 secondi qualcosa ad almeno 6 metri di distanza ogni 20 minuti. Si raccomanda inoltre di fare una pausa di 15 minuti ogni due ore di utilizzo dello schermo.

Uno studio pubblicato nel numero di febbraio 2009 del National Institute for Occupational Safety and Health riferisce che l’affaticamento degli occhi causato dal computer può essere ridotto. Nello studio, i partecipanti sono stati esaminati due volte prima di iniziare il lavoro. Durante il secondo esame è stato misurato il livello di disagio. I ricercatori hanno scoperto che le persone sbattono meno spesso le palpebre mentre lavorano al computer.

I risultati dello studio suggeriscono che un’adeguata quantità di ammiccamenti può aiutare a prevenire la secchezza oculare. Quando si sbatte le palpebre, le lacrime si diffondono negli occhi per mantenerli idratati. Sbattere le palpebre meno spesso può aumentare il tasso di evaporazione delle lacrime.

È possibile ridurre l’affaticamento degli occhi causato dai monitor del computer posizionando lo schermo a un’altezza confortevole. L’ideale sarebbe posizionare lo schermo leggermente sotto il livello degli occhi. Assicuratevi inoltre che sia collocato a una distanza che vi consenta di vedere il centro dello schermo. Evitare di posizionare il computer vicino alle finestre, che possono riflettere la luce.

I colliri con conservanti possono irritare ulteriormente gli occhi, quindi evitateli se avete gli occhi secchi. Se si usa il computer per molto tempo, utilizzare gocce senza conservanti.